App utili – CarHome Ultra: cruscotto virtuale a facile consultazione.

Sappiamo tutti quanto sia facile distrarsi quando in auto si tenta di utilizzare  lo smartphone. Ed è  proprio la distrazione   una delle prime cause degli incidenti automobilistici. Invitandovi sempre alla massima prudenza voglio presentarvi un’app che consente di facilitare l’uso del cellulare in auto e a diminuire la cosiddetta “percorrenza al buio”. In ogni caso il migliore metodo per usare lo smartphone rimane quello di accostare l’auto e smanettare per inviare messaggi o digitare un numero di telefono.

CarHome Ultra tramite icone di grosse dimensioni, configurabili a piacimento e in numero illimitato permette di avviare altre app,  inviare dei messaggi, impostare il navigatore, effettuare delle chiamate .L’app consente di gestire anche l’ascolto della musica o di eventuali podcast, oltre ad avere informazioni su velocità, navigazione, meteo, altitudine e altro.

L’interfaccia è estremamente personalizzabile con cover di diversi colori e differenti temi grafici. Inoltre utilizza differenti scemi di colori per il giorno e la notte, per consentire la visione più efficiente ad ogni ora del giorno. Interessante la possibilità di rispondere in maniera automatica agli SMS, oltre a quella d’impostare degli avvisi quando è superata una determinata soglia di velocità.

L’app è gratuita per effettuare un prova, poi con pochi euro la si può acquistare. Val la pena di provarla

LogData

 

Lo zafferano è il segreto per un’abbronzatura perfetta: i consigli per assumerlo nel modo giusto

L’estate si avvicina ed è arrivato il momento di pensare all’abbronzatura. Quest’anno sarà un tantino diverso dai precedenti, visto che, tra restrizioni e obbligo di prenotare il posto in spiaggia, di certo si ridurranno le giornate passate al mare. Sarebbe bene, dunque, attrezzarsi e adottare una serie di piccoli trucchi per mantenere il più possibile la propria carnagione scura. A tal proposito, in pochi sanno che lo zafferanno è un toccasana per l’abbronzatura. Si tratta di una spezia dalle incredibili qualità antiossidanti e antinfiammatorie, capace di limitare comparsa di rughe e segni del tempo e di rendere la pelle perfettamente dorata ed elastica. L’unico piccolo “inconveniente”? Il suo prezzo non è propriamente economico. Ecco tutti i consigli per assumerlo e per vedere risultati sorprendenti in poco tempo.

L’effetto dello zafferano sulla pelle

Lo zafferano è un ottimo alleato per la salute e non solo perché migliora l’umore e perché allevia i dolori mestruali, ha anche degli incredibili benefici sulla pelle. È ricco di antiossidanti, vitamina C, minerali, ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche e soprattutto contiene due tipi potenti di carotenoidi, crocin e crocetin. Mangiarne in quantità, dunque, permette di abbronzarsi meglio e di più, anche se è importante chiarire in che modo funzionano queste sostanze. I carotenoidi non stimolano la produzione di melanina come si è sempre pensato, piuttosto donano una colorazione arancio giallastra alla pelle. Una volta che non vengono più assunti, l’effetto scopare. Non si tratta quindi di una vera e propria abbronzatura ma piuttosto di carotenodermia.

La maschera viso per un colorito invidiabile
Il motivo per cui è consigliabile consumare carotenoidi quando ci si espone al sole? Proteggono la pelle dall’invecchiamento, facendola rimanere elastica e sana. I carotenoidi contrastano la produzione di radicali liberi, limitando la comparsa di danni, rughe e segni del tempo. Un trucco perfetto per mantenere un colorito uniforme e luminoso a lungo? Fare una maschera a base di zafferano e papaya prima di esposti al sole, si rivelerà super efficace per prevenire macchie cutanee e imperfezioni. Dopo averla lasciata in posa per 15 minuti, si avrà un viso elastico, liscio e libero da tutte le cellule morte

Fonte : Fanpage.it

Feditalimprese: super bonus 110% si trasformerà in una super ripresa per l’edilizia?

Siamo arrivati a metà maggio, tra misure incerte e poco convincenti, ormai stanchi e demoralizzati dall’incertezza di un sistema economico che rischia quasi il collasso. Finalmente tra ipotesi e congetture, arriva il cosiddetto Decreto Rilancio di Maggio, con una serie di misure che cercano di far ripartire gli ingranaggi di un’economia  ferma al palo da troppo tempo. Si tratta di un piano di ripresa assai complesso, con una serie di misure ed ammortizzatori sociali a sostegno delle famiglie, ma soprattutto delle imprese.

Per la prima volta, dopo tanti anni di stallo, si cerca di far ripartire il settore edile, considerato da sempre il moltiplicatore economico per eccellenza.  Attenzioniamo l’ Articolo 119 del decreto legge 19 Maggio 2020 n.34, riguardante l’ecobonus e sismabonus al 110%, che, consentirà ai cittadini di realizzare a costo zero i lavori di efficientamento energetico e di adeguamento sismico delle abitazioni. I cittadini che effettueranno questi lavori otterranno una detrazione fiscale pari al 110% della somma spesa, detrazione che possono utilizzare come sconto totale in fattura cedendo il credito d’imposta all’impresa che ha effettuato i lavori. L’impresa a suo volta potrà cedere illimitatamente il credito sia ai fornitori che agli istituti bancari/intermediari finanziari ottenendo immediata liquidità.

Questa nuova misura, offrirà una serie di vantaggi evidenti:

  • azione che non si vedeva  da almeno 20 anni;

  • Le banche “dovrebbero” mettere in circolo tantissima liquidità;

  • La società in generale otterrà benefici mai visti in termini di sostenibilità ambientale, minor inquinamento e  maggior occupazione;

Queste sono le condizioni, ad oggi, allettanti sia dal punto di vista economico che da quello della fattibilità.

 

“Le domande afferma Alessandro Ciccazzo di Feditalimprese che però ci poniamo sono:  “ Le banche saranno veramente disposte ad acquisire questo credito d’imposta?”. “ Ancora più importante, quali saranno i tempi di erogazione e soprattutto le condizioni richieste?”. Le risposte a queste domande decreteranno il successo o il fallimento dell’ECOBONUS, che senza l’appoggio delle banche potrebbe contribuire a paralizzare ancora di più il comparto dell’edilizia nella sfera delle piccole e medie imprese agevolando solo le grandi utilities che sono le uniche a disporre di liquidità.”

Scendiamo più nel dettaglio e cerchiamo di capire meglio, cosa rientra nelle agevolazioni ed in che modo. Nel dettaglio l’ecobonus al 110% , sarà applicato nelle spese sostenute tra il 1° Luglio 2020 ed il 31 Dicembre 2021, riguardanti: interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali (cappotto termico) che interessano l’involucro dell’edificio per un ammontare totale non superiore a 60.000 euro per unità abitativa, budget che potrebbe includere (sembra) anche interventi minori come la sostituzione degli infissi, a patto che questi questi siano installati congiuntamente all’intervento principale e nei limiti di spesa da esso previsti;

  1. interventi sugli edifici unifamiliari o sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, per un totale di spesa non superiore a 30.000 euro, anche in questo caso c’è la possibilità di aggiungere piccoli interventi accessori;

 

Questi sono gli interventi principali su cui punta il nuovo decreto per il miglioramento dell’efficienza energetica delle abitazioni.  Il contribuente, una volta effettuato uno di questi interventi, ha la possibilità di poter includere nel proprio progetto:

  1. l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica per una spesa complessiva non superiore a 48.000 euro,  con la possibilità di installare contestualmente o successivamente  sistemi di accumulo integrati nel limite di spesa di euro 1.000 per ogni kWh di capacità di accumulo;

  2. installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;

 

Anche il Sismabonus sarà potenziato al 110%, ed applicato alle spese sostenute tra il 1° Luglio 2020 ed il 31 Dicembre  2021, riguardante l’adeguamento strutturale alle normative antisismiche vigenti.

Dott. Alessandro Ciccazzo
Ing. Carmelo Ciccazzo                                                  

Sicilia: inizio settimana anticiclonico ma da martedì temperature in calo e variabilità

Sul Mediterraneo centro-occidentale e sulla nostra isola, sono presenti condizioni di tempo stabile ed in gran parte soleggiato con temperature in linea o poco al di sopra delle medie del periodo, specie nei valori diurni, per merito dell’espansione dell’anticiclone delle Azzorre che, nel corso dei prossimi giorni, tenderà a portare i suoi massimi in prossimità delle isole Britanniche, lasciando esposte le regioni centro-meridionali ad un flusso di correnti relativamente fredde e debolmente instabili provenienti dai Balcani.
Fra martedì e mercoledì assisteremo quindi ad un generale calo delle temperature, che si porteranno su valori inferiori alle medie stagionali,  in un contesto di generale variabilità seppur con scarsi fenomeni.

Tendenza meteo Piazza Armerina
Saranno delle giornate nuvolose, con temperature in netto calo. Temperature massime che oscillano tra i 21-24°C mentre le minime tra i 10-5°C

Lavoro: opportunità per laureati in diverse discipline. Sede lavorativa Enna

Eliomed Tech s.r.l., società che opera prevalentemente nel settore delle energie rinnovabili, dovendo potenziare il proprio organico, è alla ricerca di giovani laureati:
– in ingegneria meccanica o chimica;
– in architettura o ingegneria civile;
– in materie economiche e giuridiche.
La sede lavorativa si trova ad Enna.
Gli interessati potranno inviare i loro curricula a:
eliomedtech@gmail.com

A Ragusa Ibla, le gare regionali di primo soccorso e il 5° Meeting Regionale dei Giovani CRI

A Ragusa Ibla, le gare regionali di primo soccorso e il 5° Meeting Regionale dei Giovani CRI Una​ giornata di festa all’insegna dei Principi della CRI Palermo, 5 luglio 2018 – La XI edizione del Memorial ‘Marcello Giuffrida’​, la competizione regionale che vede i Volontari siciliani confrontarsi in simulazioni di primo soccorso​, sta per cominciare. Quest’anno, le Gare regionali ​si terranno il 7 luglio 2018 a Ragusa Ibla​, dove avrà luogo anche il 5° Meeting Regionale dei Giovani CRI, che si confronteranno sui risultati raggiunti, i temi di interesse per i giovani e le attività da realizzare.

La CRI di Ragusa, che ospita l’evento, ha scelto quest’anno il simbolo della cupola della Basilica di Ragusa Ibla​ come immagine rappresentativa del Memorial. Seguendo le indicazioni del Comitato CRI regionale, la CRI di Ragusa ha preparato un percorso di gara ​in cui le nove squadre partecipanti si confrontano in simulazioni di incidenti di vario tipo​. Ogni prova sarà valutata da giudici che assegneranno un punteggio in base alle tecniche applicate, all’organizzazione del lavoro di squadra, alla chiamata per la richiesta dei soccorsi e l’intervento dell’intera squadra. Le squadre dei partecipanti arriveranno da tutta la Sicilia​. Per lo svolgimento delle gare saranno presenti anche giudici, truccatori e simulatori. A dirigere la competizione sarà Carmelo Guerrera, Delegato regionale CRI per l’area salute. Il Memorial sarà inoltre occasione, come ogni anno per ricordare Marcello Giuffrida, simbolo del volontariato siciliano in CRI ​e figura di spicco nel panorama nazionale delle organizzazioni per il suo contributo nell’innovazione dei sistemi e delle tecniche di primo soccorso e protezione civile.

Nello stesso incantevole scenario, che la città di Ragusa Ibla offre, avrà luogo anche il Meeting Regionale dei Giovani CRI​, un momento di competizione, formazione e aggregazione tra giovani volontari provenienti da tutta la Sicilia che permette non solo di incontrarsi ma anche di crescere e divertirsi insieme agli altri partecipanti. “I Giovani CRI saranno impegnati in una serie di prove, incentrate sulle attività che la Croce Rossa Italiana rivolge ai giovani, per testare e migliorare le competenze e rafforzare il senso di responsabilità che ci vede uniti come agenti di cambiamento. La squadra vincitrice di questa edizione rappresenterà la Sicilia al Meeting Nazionale dei Giovani CRI che si terrà nelle Marche il prossimo ottobre”, afferma Erica Milone,  coordinatrice regionale CRI delle attività rivolte ai giovani.

Al Meeting Regionale dei Giovani CRI prenderanno parte volontari provenienti da tutta la regione. Nello specifico, le squadre si confronteranno sui risultati raggiunti, affrontando le problematiche legate alle dipendenze​, ai cambiamenti climatici​, alla disoccupazione giovanile​, agli stili di vita sani,​ al Diritto Internazionale Umanitario e al fenomeno
delle migrazioni​. “Quest’anno – prosegue Erica – sono state invitate delle associazioni esterne che si occupano di attività affini a quelle svolte dalla nostra Associazione, sfruttando l’intero evento come occasione di crescita e confronto tra più associazioni impegnate nel sociale, con l’idea di creare le basi per future collaborazioni”. Saranno ben 435 volontari ​siciliani impegnati nelle varie attività. La giornata del 7 luglio è aperta a tutti i cittadini ​che vogliano assistere alla gara: per CRI Sicilia è importante il contatto con le persone del luogo come momento formativo e informativo. Per chi ancora non conosce la CRI, assistere alle gare di primo soccorso e alle competizioni tra i Giovani CRI è un’opportunità per vedere direttamente sul campo come i nostri volontari si comportano in caso di emergenza​. “CRI Sicilia impegna ogni anno le sue risorse nell’organizzazione di questo evento per un’opportunità di confronto e crescita attraverso la sana competizione e il gioco. Oltre che momento formativo per noi Volontari e per la popolazione locale, sarà anche un’occasione per vivere insieme una giornata di festa all’insegna dei Principi della Croce Rossa”, afferma Luigi Corsaro, Presidente CRI Sicilia.

Vi aspettiamo numerosi il 7 luglio a Ragusa Ibla!
Per informazioni e contatti:
Per Gare Primo Soccorso:
Carmelo Guerrera
Delegato Tecnico Regionale – Area Salute
Mobile:+39 328 621 8771
E-mail:carmelo.guerrera@sicilia.cri.it
Per Meeting Giovani CRI Sicilia:
Erica Milone
Coordinatrice Regionale attività Giovani CRI
Mobile:+39 340 972 4144
E-mail:giovani@sicilia.cri.it

Troina – Avviati i lavori per l’ampliamento dell’acquedotto rurale “Cardone – Castagna”

Avviati nei giorni scorsi, lungo la Strada Provinciale 56, i lavori di ampliamento dell’acquedotto rurale “Cardone–Castagna”, che si dipartiranno dalla contrada Carchiola fino a giungere alla contrada San Francesco.
I lavori, che consisteranno nel prolungamento di 6,5 km della condotta già esistente, realizzata per collegare le Cardone e Carchiola, nasce dall’intenzione del Comune di poter consentire l’approvvigionamento idrico delle diverse aziende agricole presenti nella zona, grazie alla stipula, nel 2015, di un’apposita convenzione con il Consorzio di Bonifica 6 di Enna e la società Agrima srl del gruppo Oasi.

L’accordo tra la parti, prevede infatti che l’azienda agricola-zooetcnica troinese, che si allaccerà al nuovo acquedotto, comparteciperà al 30% alle spese per la fornitura dei materiali necessari per l’esecuzione dei lavori, mentre il restante 70%, pari a 30 mila euro dell’importo complessivo, sarà a carico del Comune di Troina.

Il Consorzio di Bonifica invece, dal canto proprio, metterà a disposizione la manodopera specializzata, i mezzi meccanici e le attrezzature occorrenti. “Siamo molto soddisfatti per la realizzazione di questi lavori –  spiegano il sindaco Fabio Venezia e il vice sindaco Alfio Giachino – , che consentiranno di approvvigionare diverse aziende agricole ricadenti in quelle contrade. Abbiamo fortemente creduto  nell’ampliamento  di questo acquedotto, perché siamo convinti che è anche attraverso questi interventi che si contribuisce a sostenere le nostre aziende ed è attraverso una proficua interazione con i vari enti preposti che si possono ottenere reali risultati”.

Agricoltura: Forza Italia danni da piogge il governo intervenga. Germana’ e Prestigiacomo presentano interrogazione.

“Nei mesi di maggio e giugno le piogge sono state di molto superiori alle medie stagionali, ciò ha influito negativamente sulla stagione agricola. A essere particolarmente colpite sono state le province di Enna e Caltanissetta. La Regione siciliana e i tecnici delle associazioni agricole hanno immediatamente avviato le rilevazioni per valutare l’entità dei danni, che appare rilevante per tutti i comparti agricoli, con azzeramento della produzione in taluni di essi. Adesso è bene comprendere come intende muoversi il governo nazionale”.

Così Stefania Prestigiacomo e Nino Germanà, deputati di Forza Italia, in un’interrogazione al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, nella quale si chiede “quali iniziative si intendano adottare al fine di coprire le perdite registrate dalle imprese agricole e zootecniche e di ripristinare il potenziale produttivo danneggiato delle imprese agricole siciliane danneggiate dagli eccezionali eventi atmosferici del giugno 2018”, ovvero “se non ritenga opportuno stanziare ulteriori risorse allo scopo, sulla falsariga di quanto previsto dall’articolo 46-bis del decreto legge n.50 del 2017, concernente interventi in favore delle imprese agricole danneggiate dagli eventi calamitosi negli scorsi anni”. Anche il commissario provinciale di Enna di Forza Italia Salvo Campione interviene. ” Forza Italia ha da sempre avuto a cuore lo sviluppo dell’ impresa agricola, oggi occorre intervenire in un momento di particolare crisi che coinvolge il settore, mi auguro che il governo nazionale possa sostenere concretamente le richieste della nostra deputazione, necessarie  per il nostro territorio.”

Il segretario provinciale dell’Assostampa incontra il neoeletto sindaco di Leonforte

Il segretario provinciale dell’Assostampa Enna Josè Trovato ha incontrato il neoeletto sindaco di Leonforte Carmelo Barbera. L’incontro ha avuto come tema la comunicazione istituzionale del Comune di Leonforte. Il segretario ha consegnato al sindaco una copia della legge 150/2000, della legge regionale di recepimento e del relativo regolamento di attuazione, ribadendo che solo i giornalisti iscritti all’Ordine possono redigere e inviare comunicati stampa.

Il sindacato unitario dei giornalisti è vigile e già in passato ha diffidato gli amministratori inadempienti, censurando in particolare la recente disinvolta prassi di sindaci e assessori di vari enti territoriali di vestire impropriamente panni non loro e spacciarsi per addetti stampa di sé stessi, elaborando di proprio pugno comunicati da indirizzare ai media, andando così incontro a violazioni anche di carattere penale, ai sensi dell’art. 348 c.p. (“Abusivo esercizio di una professione”). Dal canto suo il sindaco Barbera ha preso atto della normativa vigente, impegnandosi a trasmetterla agli uffici e a valutare in tempi brevi una soluzione che rispetti le prerogative dei giornalisti e dia, al tempo stesso, al Comune l’opportunità di mantenere uno spazio di informazione, nell’interesse dei cittadini.

Agira – Caramanna e Bertolo coordinatori del Partito Democratico

Il Circolo del PD di Agira, riunitosi in data 20 giugno, ha dato mandato all’arch. Giuseppe Caramanna e al Rag. Giuseppe Bertolo il compito di coordinare il circolo in questa delicata fase di transizione. Abbiamo iniziato un percorso comune volto alla ricostruzione del Pd ad Agira. Dopo il 4 marzo abbiamo riflettuto sul risultato politico e ci siamo messi al lavoro per strutturarci nuovamente,- afferma Giuseppe Caramanna, sottolineando la volontà, da parte del Partito Democratico Agirino, di riunire le forze per rilanciare il progetto politico del centrosinistra.

Peppe Bertolo , a seguire, si è soffermato con particolare attenzione, sulla vocazione all’ascolto e ad una politica locale presente e vicina al cittadino. La nuova pagina che oggi si apre rappresenta una grande sfida per il Partito Democratico della nostra Città. Due sono le linee guida che bisogna portare avanti: quella del rinnovamento, non soltanto, ma per le idee e l’energia che porteremo al progetto; e quella della continuità, perché credo fermamente nella bontà delle scelte e nel valore delle persone.
Giuseppe Caramanna, continua sottolineando che ci aspettano mesi intensi, in cui il nostro partito è chiamato radicarsi nuovamente, con la necessità di esprimere un nuovo concetto di politica presente sul territorio, capace di essere un
punto di riferimento per tutti, voce e strumento al servizio di chi opera per la comunità. Insieme ai consiglieri e gli assessori comunali in carica, affronteremo i problemi concreti e le possibili soluzioni per dare forma e sostanza alle nostre idee.
Saremo interlocutori aperti e inclusivi, nello spirito del nostro partito e con la prospettiva di rafforzare l’anima
democratica di Agira”.

Enna – Associazione “A Chiazza” : uno sportello per il progetto Policoro

Voler dare un contributo ancora più incisivo al riscatto economico e sociale della città. E’ quanto vuole continuare a fare l’Associazione di Quartiere A Chiazza che oltre all’organizzazione di eventi tra Street Food, ricreativi e culturali, che vadano verso la promozione turistica non solo del quartiere ma di tutta la città, in collaborazione e rete con altri soggetti porta avanti altri interessanti progetti di sviluppo socio economico. Infatti in collaborazione con il Progetto Policoro la cui referente per la Diocesi di Piazza Amerina è Ilaria Lombardo, ogni lunedì dalle 17 alle 19, nei locali dell’Associazione Culturale Mondoperaio in via Repentite del presidente Salvatore La Terra, funzionerà uno sportello informativo per delle consulenze tutti coloro che volessero conoscere le varie opportunità offerte da questo interessante progetto. Tra le più importanti sicuramente quella del Microcredito che da la possibilità in particolare ai giovani ma non solo di poter accedere a dei finanziamenti a tassi di interesse molto agevolati per la nascita di nuove realtà imprenditoriali.

Chi volesse informazioni per eventuali appuntamenti basta rivolgersi con i responsabili dell’Associazione A Chiazza. “Ringraziamo Ilaria Lombardo per la disponibilità a mettersi a disposizione con con la propria consulenza di questo interessante progetto – commenta la Presidente dell’Associazione di Quartiere A Chiazza Silvana Stella – ma voglio anche ringraziare il presidente dell’Associazione Culturale Mondoperaio Salvatore La Terra che dal primo giorno di adesione alla nostra associazione ha messo a totale disposizione la struttura da lui presieduta per qualsiasi iniziativa che la nostra associazione vuole portare avanti”. Ed a proposito di volontà di fare “rete” con altre istituzioni presenti sul territorio, nei giorni scorsi è iniziata la fase organizzativa per il supporto che l’Associazione A Chiazza fornirà alla Compagnia Arcieri del Castello che il prossimo  8 luglio organizzeranno a Enna al Castello di Lombardia una prova del Campionato Italiano di Arco Storico e che farà arrivare nel capoluogo oltre 200 arcieri più non meno di altrettante persone al seguito provenienti da numerosi importanti centri del Centro Italia come Todi, Jesi, Fabriano, Urbino ed altri ancora, oltre che tanti altri da tutta la Sicilia.

E nel corso della manifestazione sarà anche suggellato il gemellaggio tramite i rispettivi rappresentanti istituzionali tra la città di Enna e quella umbra di Todi. Per il 7 luglio la Compagnia Arcieri del Castello e l’Associazione A Chiazza stanno prevedendo una bella, suggestiva ed originale festa di accoglienza per gli ospiti. “Con la Compagnia Arcieri del Castello c’è una totale unità di intenti – commenta Mario La Torre del Direttivo de A Chiazza – una totale sintonia su tutto e quindi organizzare viene molto facile. Cercheremo di dare una immagine la più positiva possibile della nostra città. Quindi per questo motivo chiediamo la massima collaborazione da parte di tutti”.

Per l’Associazione di Quartiere A Chiazza

Riccardo Caccamo

Enna – Si organizza il 2° Trofeo Maria S.S. della Visitazione

La società A.P.D. Marathon Club Haenna con il Patrocinio del Comune di Enna e l’autorizzazione della FIDAL Sicilia, organizza, sabato 30 giugno 2018 il “2° Trofeo Maria S.S. della Visitazione – Memorial Maurizio Vaneria”, gara open di corsa su strada sulla distanza di km 7. La manifestazione è valida come prova del Grand Prix Fidal delle tre Provincie (Agrigento, Caltanissetta, Enna) di corsa su strada Senior/Master. Alla manifestazione potranno partecipare, conformemente alla normativa vigente, tutte le società e gli atleti in regola con il tesseramento FIDAL per l’anno 2018, tutti i possessori di RUNCARD, inviando copia della tessera e del certificato medico di idoneità alla pratica agonistica di atletica leggera, nonché i tesserati ad Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal Coni e convenzionati con la FIDAL.

Enna – Voci di Sicilia: lo spettacolo “Professione falsi invalidi”chiude la settima edizione

Si terrà venerdì 15 Giugno al Teatro Garibaldi di Enna (con inizio alle ore 21) lo spettacolo “Professione falsi invalidi” della Compagnia nissena “Il Triangolonotrio”, ultimo appuntamento della settima edizione della rassegna teatrale “Voci di Sicilia”. Lo spettacolo era originariamente in programma il 21 Aprile scorso ed era stato rinviato per motivi organizzativi. Lo spettacolo vedrà sul palco ennese la compagnia “Il Triangolonotrio” con protagonisti Alessandra Falci, Michele Privitera, Sandro Rossino, Angelino Parano, Adriana Tuzzeo, Ivan Passanisi e Roberto Gallà. Per informazioni e prenotazioni contattare la direzione artistica al 335.457082 o il botteghino del Teatro Garibaldi di Enna (tel. 0935.40540). Biglietti disponibili anche sul circuito Liveticket e presso Eunofly Viaggi in Viale Diaz ad Enna Alta.

A Caltanissetta il congresso dei Testimoni di Geova del 2018

Circa 3000 persone si riuniranno al primo degli otto congressi di tre giorni che si terranno a Caltanissetta presso la “Sala delle Assemblee” dei Testimoni di Geova, dal 15 al 17 giugno. In totale è prevista la partecipazione di oltre 30.000 persone provenienti da tutta la Sicilia. Come avviene già da diversi anni nelle settimane antecedenti all’evento i testimoni di Geova hanno preso parte ad una
campagna speciale di inviti che incoraggia le persone a unirsi a loro ai congressi di zona dal tema: “Sii coraggioso!”
Giuseppe Trifirò coordinatore delle pubbliche relazioni dei testimoni di Geova, sui congressi a Caltanissetta afferma:
viviamo in tempi difficili, ogni persona sta affrontando difficoltà di ogni genere, malattie, sofferenze, mancanza di
lavoro, solo per citarne alcune. A questi aggiungiamo il fenomeno che crea particolare apprensione nelle famiglie e fra i giovanissimi – la piaga del bullismo – che mette a dura prova la stabilità emotiva. Durante i tre giorni del programma si susseguiranno molti interventi che verranno presentati sotto forma di discorsi, interviste e brevi video, ognuno dei quali illustrerà in maniera pratica come il coraggio è utile per affrontare queste difficoltà.

Caltagirone – Questa mattina incontro – dibattito sul bosco di Santo Pietro

Caltagirone – Questa mattina  incontro – dibattito sul bosco di Santo Pietro

 

Questa mattina, dalle 9,45, nella sala conferenze della Stazione sperimentale di Granicoltura,  nel borgo Santo Pietro, in via Sirio 1, su iniziativa del  Rotary Club di Caltagirone e dell’Istituto di Sociologia “Luigi Sturzo” con il patrocinio del Comune di Caltagirone e della Stazione consorziale sperimentale di Granicoltura, si terrà un incontro dibattito sul tema: “Ricostituzione delle aree degradate del bosco di Santo Pietro”.

Saluti del presidente del Cda della Stazione sperimentale di Granicoltura, Giuseppe Li Volti, del presidente dell’Istituto di Sociologia “Luigi Sturzo”, Giacomo De Caro, del presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone e del direttore della Stazione sperimentale di Granicoltura, Carmelo Nicotra. Introduce e modera il notaio Filippo Ferrara, presidente del Rotary; relazione di Gianfranco Prestianni, del Cda dell’Istituto di Sociologia “Luigi Sturzo”, su: ”La ricostituzione delle aree degradate del  Bosco di Santo Pietro  per la preservazione  della biodiversità e la conservazione e valorizzazione del sistema agro-forestale e rurale”; a seguire gli interventi programmati; conclusioni del sindaco Gino Ioppolo. Nel primo pomeriggio visita al Museo naturalistico di Santo Pietro.

 

Troina – Con ascia e coltello durante la “Ddarata” . Arrestato pregiudicato

In data 27 maggio 2018 a Troina, nel corso di un servizio di ordine pubblico in occasione della manifestazione equestre denominata “DDARATA”, gli uomini del Commissariato di Nicosia  in flagranza di reato denunciavano in stato di libertà O.O. per il possesso e il porto in luogo pubblico di un’ascia e di un coltello di grosse dimensioni.

In particolare, gli agenti operanti, dopo brevi ma intensi accertamenti di polizia giudiziaria circa una probabile lite, apprendevano che uno dei contendenti si era portato, recando con sé delle armi da taglio, all’imbocco di una via ove sarebbero transitati da lì a poco almeno 150 cavalli con altrettanti cavalieri. Prontamente, gli operatori, senza che il fatto potesse recare turbamento all’ordine e alla sicurezza pubblica, riuscivano ad intercettare l’indagato il quale, con fare concitato e gridando, brandiva un’ascia e un coltello. Lo stesso veniva immediatamente disarmato. Grazie all’intervento tempestivo dei poliziotti venivano così scongiurati possibili epiloghi tragici, in considerazione anche del fatto che già tra la folla si era diffusa la preoccupante notizia della presenza di un soggetto armato che si aggirava nelle vie interessate dalla manifestazione.

Nell’immediatezza, notiziata la competente A.G., il soggetto veniva deferito in stato di libertà per il reato di porto e possesso di armi da taglio in luogo pubblico. L’ascia ed il coltello venivano debitamente sequestrati e messi a disposizione dell’A.G. procedente.

Ancora una volta, l’attività di polizia posta in essere con elevato grado di professionalità e competenza dagli uomini del Commissariato di P.S. di Nicosia, ha permesso di raggiungere puntualmente gli obiettivi di prevenzione e repressione posti a tutela della civile convivenza e dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Federconsumatori: “ Un nuovo regolamento per il settore alimentare del centro storico dei comuni Ennesi”

Gli sprechi alimentari e la contraffazione degli alimenti al centro dell’incontro svoltosi sabato scorso nei locali della Cgil, via della Civiltà del Lavoro a Enna Bassa. In occasione della festa del tesseramento si è svolto lo show cooking con l’assaggio dei prodotti tipici del territorio ennese. Un incontro del 26 maggio scorso in cui il presidente della Federconsumatori Enna, Enza Maria Bartoli ha tracciato una resistenza, rispetto agli anni passati, del settore alimentare  e dell’artigianato dove si mantiene stabile il numero degli addetti con la prevalenza sulla vendita diretta anche se si mostra diffidenza verso le misure di tutela della qualità locale e del Made in Italy. “ Si sta creando un’arena competitiva principale dell’artigianato alimentare ennese – afferma Enza Maria Bartoli – con il privato consumatore che assume il ruolo di cliente protagonista e,  questo grazie alle campagne di sensibilizzazione di Campagna Amica, Coldiretti è sintomo evidente che qualcosa sta cambiando e le tendenze del consumatore mirano a delle scelte alimentari più consapevoli”.

Federconsumatori ha tracciato alcuni dati importanti del territorio ennese dove la grande maggioranza delle imprese artigiane dell’alimentare della provincia di Enna, nell’anno 2017 ha  chiuso con un fatturato stabile, e le previsioni per il 2018 sembrano avere un segno positivo. “ Non c’è dubbio sul ruolo fondamentale che assume la risorsa umana per l’impresa artigiana – continua Bartoli – in quanto, anche il consumatore, conferma le tendenze  di acquisto di prodotti alimentari che mirano alla qualità e alla territorio. L’area geografica dove la gran parte dell’Alimentare – Ennese viene venduto, è il mercato locale-cittadino e quello provinciale. Le tipologie di clientela più largamente diffuse del settore alimentare sono rappresentate dai privati consumatori, questo per confermare e sottolineare un artigianato fortemente concentrato sulla produzione locale di qualità a km zero. Va detto però che i consumatori mostrano scetticismo e rassegnazione verso la capacità di tutela del Made in Italy, forse per mancata informazione,  anche se spicca la percezione positiva dello sviluppo della cultura dei consumi alimentari domestici sostenibili e di qualità”.

L’incontro di Federconsumatori ha puntato anche il dito sulla contraffazione alimentare dove lo sviluppo di un mercato sempre più attento alla qualità ed alla sostenibilità alimentare. Infatti per quanto riguarda la contraffazione e la tutela del Made in Italy,  viene percepita positivamente dal 30% dei consumatori del settore alimentare mentre il 63% la ritiene irrilevante. “ Puntiamo su un  nuovo regolamento  per il settore alimentare del centro storico dei comuni ennesi – conclude Bartoli – con incentivi alla vendita e somministrazione dei soli prodotti locali del nostro territorio”. Federconsumatori evidenzia come sia necessario una regolamentazione territoriale che vada ad influenzare il consumatore in modo positivo, per un rilancio dello sviluppo di questo settore. “Riteniamo che sia corretta la tutela e il rilancio del centro storico, dove molte volte sono custodite le usanze e la gastronomia di un territorio. Si evince in tutta la provincia negative procedure di riqualificazione dell’intero settore, con evidenti problemi di fenomeni di concorrenza sleale.

Enna, l’associazione di quartiere “A Chiazza” chiede un incontro pubblico con i rappresentanti politici

Sono numerose le associazioni e istituzioni a vario titolo che hanno dato disponibilità partecipare all’iniziativa pubblica promossa dall’Associazione di quartiere A Chiazza molto probabilmente per il prossimo 21 maggio intorno alle 18 alla Sala Cerere. L’idea dell’incontro perchè vogliono incontrare i rappresentanti della politica locale vale a dire l’amministrazione comunale e la maggioranza/opposizione in Consiglio Comunale. Il motivo è capire quali sono le intenzioni della politica locale nel supportare le iniziative promosse in città come quelle in particolare nell’ultimo anno da parte di cittadini organizzati e volte ad incentivare e promuovere la città di Enna ai fini turistici. “Ci riteniamo fiduciosi su una corposa partecipazione alla nostra iniziativa – commenta Mario La Torre del Direttivo dell’Associazione di quartiere A Chiazza – in questo ultimo anno la città di Enna ha visto una vera metamorfosi, un vero cambiamento in positivo. La gente si sente protagonista e vuole essere partecipe di questa rinascita della nostra città. Ma abbiamo però bisogno di capire sino a dove può arrivare il supporto anche economico da parte del Comune. Quindi questo incontro servirà più che altro per fare chiarezza visto le tante voci che sono circolate nelle ultime settimane. Non si tratta assolutamente di un tribunale inquisitorio e neanche di un interrogatorio. Ma solamente vogliamo insieme alla politica locale cercare di costruire un percorso che porti sempre più a fare crescere in termini turistici e quindi anche economici la nostra bella città”. Hanno dato la loro disponibilità a partecipare associazioni di Arcieri, di Quartiere, Culturali, di Categoria, gruppi ed associazioni ecclesiali, sportive, scuole, gruppi ed associazioni musicali, compagnie ed associazioni teatrali, confraternite, Buskers, Club Service, Guide turistiche, chiese e parrocchie, giornalisti.

Gli sviluppi della crisi

Ancora un po’ di tempo è stato richiesto da Di Maio al Presidente della Repubblica, per definire tutti gli  aspetti programmatici e la indicazione del nome proposto per la Presidenza del Consiglio. A parole domenica sera, data ultima consentita dal Presidente della Repubblica per una definitiva comunicazione del risultato delle consultazioni tra Di Maio e Salvini, i due comunicarono che i problemi allo studio erano risolti e si dichiararono pronti all’incontro con il Presidente Mattarella, fissato per il giorno successivo.

Proprio alla fine dei due incontri con il Presidente della Repubblica apparve chiaro che non solo i problemi posti non erano stati definiti,ma altri problemi erano stati rappresentati, specie da Salvini,in un modo molto difficile per essere accettati dalla controparte. In una mia nota pubblicata il 9 maggio su diverse testate on line scrivevo: “Al di là e al di fuori di ogni altra considerazione il comportamento dilettantesco dei due ha notevolmente contribuito a complicare la possibile sollecita soluzione della crisi”.

A radicalizzare la posizione di Salvini avrà certamente contribuito la decisione del Tribunale di Milano sulla candidabilità di Berlusconi. Fatto che avevo bene considerasto, come risulta dalla seguente nota da me pubblicata su Facebbok, nella immediatezza della sua comunicazione-

“”LA MAGISTRATURA PUNTUALE COME UN OROLOGIO SVIZZERO

Il Tribunale di Milano, dopo tanti anni di studio, ha annullato il provvedimento di incandidabilità di Berlusconi nel momento in cui le trattative per la formazione del nuovo governo sono nella fase più delicata. Provvedimento che, per la nuova condizione di Berlusconi, avrebbe potuto e potrebbe condizionare i tempi della soluzione della crisi. Provvedimento tenuto nel cassetto e tirato fuori nel momento meno opportuno.

E’ lo stesso Tribunale di Milano che il 21 novembre 1994 fece notificare a Berlusconi a Napoli,Presidente del Consiglio mentre presiedeva i lavori di una Conferenza Internazionale, un avviso di reato per fatti successivamente dichiarati inesistenti.

Il provvedimento odierno poteva benissimo essere reso pubblico tra qualche giorno, così come il provvedimento  adottato nel 1994 poteva essere notificato il giorno successivo a Roma..

Ma certi Magistrati studiano beni i tempi che possono dar loro una maggiore notorietà, anche se in senso negativo.””

Se, come è probabile, l’accoppiata Di Maio-Salvini dovesse fallire, penso che il Presidente della Repubblica non potrà fare a meno di incaricare, per la formazione del nuovo Governo, il Presidente del Tribunale di Milano.

Angiolo Alerci

Concorso Web Moda Sicilia 2018: Melissa Gulino e Michael Nevola sono i vincitori del mese di Aprile

Si è conclusa la votazione del mese di Aprile per i partecipanti al concorso Web Moda Sicilia 2018. Come per il mese di Marzo, anche ad Aprile hanno ottenuto più voti Melissa Gulino di Scicli (Rg) e Michael Nevola di Noto (Sr). Melissa Gulino e Michael Nevola sono, quindi, rispettivamente “MISS WEB” e “MISTER WEB” del mese di Aprile.

Il concorso online, si ricorda, è legato a “La Scala della Moda”. Sui siti web www.lascaladellamoda.com e www.gentedidomani.com sono pubblicati, infatti, volti e nomi di tutti i partecipanti ed ogni mese (da Ottobre 2017 a Maggio 2018) sono proclamati vincitori i concorrenti con il maggior numero di voti. La competizione online e le iscrizioni si chiuderanno il 31 maggio ed i vincitori di ogni mese dovranno attendere le finali del 7 e 8 Luglio de “La Scala della Moda” per aggiudicarsi il titolo di Miss e Mister Web Moda Sicilia 2018.

Il concorso è rivolto a ragazze e ragazzi di età compresa tra i 14 ed i 33 anni. Per le modalità di iscrizione e di partecipazione al concorso occorre visitare il sito www.gentedidomani.it, leggere il regolamento, compilare il modulo d’iscrizione ed allegare due foto.

Enna – il sindaco Dipietro soddisfatto l’approvazione della tariffa di conferimento presso la discarica di Cozzo Vuturo

Si riporta, qui di seguito, una dichiarazione del Sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, in merito all’odierna approvazione della tariffa relativa alla gestione della discarica di Cozzo Vuturo:

“Sono estremamente soddisfatto per il risultato conseguito oggi, nel corso dell’Assemblea della SRR, grazie all’impegno dei Sindaci presenti, con l’approvazione della tariffa relativa ai costi di conferimento presso la discarica di Cozzo Vuturo, pari a 102 euro a tonnellata, ovvero lo stesso importo del costo fino ad oggi sostenuto dai Comuni per accedere ad altri siti. Il compiacimento è espresso anche per l’epilogo unanime della votazione, che ha visto, infatti, convergere sulla proposta dei Sindaci anche il CDA della SRR,  composto dal Presidente Glorioso e dai sindaci di Troina e Pietraperzia, Fabio Venezia e Antonio Bevilacqua.  Tutto ciò a fronte di una proposta, approvata dallo stesso CdA , pari a 109 euro”. Con questo importante risultato si eviteranno i maggiori esborsi che invece la proposta avanzata dal CdA avrebbe comportato per i nostri Comuni e, al contempo, si potranno dare risposte concrete ai lavoratori in attesa di una soluzione, andando incontro al loro accorato appello, accogliendone i contenuti”.

Piazza Armerina. Arrestato un uomo che dovrà scontare una pena di due anni e due mesi

Piazza Armerina, eseguito l’ordine di carcerazione nei confronti di un uomo riconosciuto colpevole di tentato omicidio e lesioni personali per aveva accoltellato un concorrente nel commercio di legname nel 2016. Il piazzese Filippo Pisana dovrà scontare la pena di 2 anni e due mesi per l’accoltellamento di un ex socio in affari avvenuta durante una lite. L’uomo, dopo laboriose ricerche è stato prelevato e condotto al carcere di Enna.

 

Troina – Una via intitolata a Filippo Raciti

Sarà intitolata domenica 29 aprile prossimo alla memoria di Filippo Raciti, l’ispettore della Polizia di Stato morto il 2 febbraio del 2007, a seguito degli scontri tra tifosi e forze dell’ordine durante il derby Catania – Palermo, la via che collega il centro abitato della città con lo stadio comunale “Silvio Proto”.
Alla cerimonia, che si svolgerà alle ore 14.30, prima del calcio d’inizio dell’ultima partita casalinga del campionato di serie D, che l’ASD Troina Calcio disputerà con gli avversari del Portici, prenderanno parte la signora Maria Grasso, vedova dell’ispettore Filippo Raciti, il questore di Enna Antonino Romeo, il prefetto di Enna Maria Rita Leonardi e il direttore centrale della Direzione per gli Affari Generali della Polizia di Stato Filippo Dispenza.        “Attraverso l’intitolazione di questa via a un servitore dello Stato morto in servizio – spiega il sindaco Fabio Venezia – ,  si vuole dare un messaggio chiaro e forte contro la violenza negli stadi e consegnare alla memoria della nostra comunità e dei nostri giovani un esempio di operato morale e civile, che inviti alla cultura della civiltà e del rispetto”

Sicilia: Luigi Russo eletto Presidente regionale di Confimpresaitalia

Enna – Si è svolta a Enna l’ assemblea costituente di Confimpresaitalia Sicilia. Oltre duecento delegati in rappresentanza di tutte le Associazioni Provinciali  della Sicilia, si sono riuniti per eleggere la classe dirigente di Confimpresaitalia Sicilia, che governerà per i prossimi cinque anni. L’Assemblea, presieduta dal Presidente Nazionale Prof. Luigi Manganiello, ha eletto:

  • Presidente Regionale, dott. Luigi Russo
  • Vicepresidenti Regionali On. Giancarlo Granata e dott. Enzo Stefano Testagrossa

Giunta Esecutiva:

  • Luigi Russo, Enzo Stefano Testagrossa, Giancarlo Granata, Giorgio Cassarino, Vincenzo Petracca.

Consiglieri Regionali:

  • Luigi Russo, Salvatore Lo Bianco, Enzo Stefano Testagrossa, Vincenzo Petracca, Gianfranco Pulino, Gaspare Maggio, Maria Antonella Palmeri, Giuseppe Lalicata, Ermanno Annino, Giuseppe Maenza, Giancarlo Granata, Giorgio Cassarino, Sara Tumminelli, Francesco Bonincontro, Laganga Senzio Anna, Marino Sebastiano, Nucera Carmelo, Ferro Gaspara.
  • Li Volsi Roberto  in rappresentanza del Gruppo Giovani Imprenditori Confimpresaitalia Sicilia.

Il Presidente Nazionale, prof. Manganiello, ha designato in seno al Consiglio Nazionale di Confimpresaitalia:
Giuseppe Maenza, Ermanno Annino, Antonio Maita, Enzo Stefano Testagrossa, Puccia Salvatore, Giuseppe Lalicata, Maria Antonella Palmeri;
mentre ha cooptato i Consiglieri Nazionali Luigi Russo e Salvatore Lo Bianco nella Giunta Esecutiva di Confimpresaitalia.

Il Presidente Manganiello, ha ringraziato in modo paritcolare il neo Presidente Regionale Luigi Russo per l’ impegno profuso e per l’eccellente realizzazione di Confimpresaitalia Sicilia.

Acquaenna : le acque tornano potabili a Nicosia e Pietraperzia.

ACQUAENNA SCPA comunica che, a seguito delle analisi effettuate sui campioni di acqua provenienti dai punti di prelievo del Comune di Nicosia e di Pietraperzia, il Dipartimento di Prevenzione per la Salute dell’ASP n. 4 di Enna ha invitato i Sindaci dei due comuni a revocare le ordinanze di divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile in alcune vie cittadine.

Il Resp. dell’Ufficio Tecnico
Ing. A. Dottore

Enna – L’associazione di quartiere “A chiazza” prepara il programma di eventi estivi

La voglia e la passione di continuare in un percorso di promozione e valorizzazione di uno dei quartieri più caratteristici in assoluto della città. E’ lo spirito che anima i residenti del Quartiere A Chiazza che anche per questa estate grazie alla loro omonima associazione di quartiere presieduta da Silvana Stella stanno predisponendo un cartellone di eventi culturali, musicali e quant’altro in collaborazione con il Comune in stretto connubio con lo Street Food. Per l’Associazione A Chiazza infatti il Cibo è una delle componenti fondamentali della storia e memoria di una comunità. Tantissime le idee in cantiere che però necessitano di essere definite. Ma di sicuro già

la data d’inizio degli eventi estivi prevista il 12 maggio in occasione della della musica e spettacolo prevista nell’ambito del programma della Settimana Federiciana. Altra data sicura il 7 luglio in concomitanza con altri 2 eventi che animeranno il centro storico ennese come una sfilata di moda e un evento di carattere nazionale degli Arcieri Medievali. Ma tante altre le date che per adesso non possono ancora essere ufficializzate con serate a supporto ad altri eventi ma anche con iniziative autonome del quartiere come la Festa dell’Uva o quella dell’inizio dell’Autunno come lo scorso anno e che hanno riscontrato tanto successo.  “Stiamo lavorando per allestite un programma estivo molto vario e ricco – commenta la Presidente dell’Associazione Silvana Stella – vogliamo continuare il percorso che abbiamo avviato sin dallo scorso anno sia nel periodo estivo che natalizio ovvero organizzare eventi ricreativi e conviviali ma anche all’insegna della cultura e della buona musica e siamo convinti che come lo scorso anno il Comune darà una mano.

Per l’Associazione di Quartiere A Chiazza

Riccardo Caccamo

Troina – Convocazione del consiglio comunale

 Il presidente del consiglio comunale Alfio Giachino ha convocato per venerdì prossimo 27 aprile, alle ore 19.00, nella consueta aula delle adunanze del palazzo municipale, la seduta del consesso civico. Sei i punti di trattazione all’ordine del giorno: lettura e approvazione verbali delle sedute precedenti; elezione del collegio dei revisori dei conti; verifica quantità e qualità delle aree da destinare alle residenze e alle attività produttive e terziarie; costo complessivo dei servizi a domanda individuale; approvazione dello schema del Documento Unico di Programmazione (DUP) e del bilancio di previsione finanziario 2018/2010; approvazione del regolamento comunale per la concessione di contributi per le ristrutturazioni edilizie nel centro storico.

La Progetto Enna Sport 2004 a Cefalù e Campofelice di Roccella per il “Torneo di Primavera”

I piccoli calciatori dell’A.S.D. Polisportiva Progetto Enna Sport 2004 prenderanno parte domenica 22 Aprile al “Torneo di Primavera” che si svolgerà a Cefalù e a Campofelice di Roccella e riservato alle categorie primi calci e pulcini. Alla manifestazione, organizzata dalla locale scuola calcio A.S.D. Aurora Rossa, parteciperanno anche scuole calcio provenienti da Capo D’Orlando, Cefalù, Lascari, Calascibetta, Palermo e Castellana. Dopo il Torneo di Pasqua, per i piccoli calciatori della scuola calcio ennese del presidente Luigi Di Dio e del suo staff una nuova esperienza calcistica, la prima in una manifestazione sportiva fuori dai confini della provincia di Enna.

Iniziativa cultuale del Lions Club di Piazza Armerina

Per iniziativa del Lions Club di Piazza Armerina in collaborazione con la Dott.ssa Ilenia Rita Marotta, si inaugurerà oggi Venerdì 20 Aprile alle ore 18,00 presso la Scuola Elementare Canali “l’Angolo della lettura, una Biblioteca tutta per me” ; sarà inoltre presentato il 1° numero del periodico Capuan@News. La Presidente del Lions Club di Piazza Armerina Ornella Salemi, Vi  invita a partecipare.

Disabilità. Sì a 2 emendamenti in Commissione Bilancio. Soddisfatta l’assessore Ippolito

“Oggi in Commissione Bilancio all’Ars è stato dato un segnale forte ai diversabili. La sensibilità istituzionale assume la concretezza di maggiori risorse incardinate in Finanziaria”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Politiche Sociali, Famiglia e Lavoro Mariella Ippolito, esprimendo soddisfazione per il via libera dato a due emendamenti. “Il Fondo regionale – ha spiegato Ippolito – è stato incrementato da 122 a 152 milioni, ed è stato autorizzato l’uso delle economie del 2017. Inoltre si utilizzeranno le economie del Fondo Nazionale per la disabilità, relative al 2016, e saranno programmate le risorse del 2017”. Nuovi stanziamenti anche per l’abbattimento delle barriere architettoniche, su proposta del deputato Cateno De Luca. “L’emendamento approvato – ha concluso l’esponente della Giunta Musumeci – destina 5 milioni per gli edifici pubblici e 5 milioni per le costruzioni private”.

Sicilia: UDC, Terrana scrive a Razza e Ruvolo “Accellerare i concorsi nella sanità”

Accellerare l’ iter dei concorsi in Sicilia nel settore sanitario. Il coordinatore politico dell’ UDC in Sicilia Decio Terrana ha inviato una nota all’ Assessore Regionale alla Salute Ruggero Razza e all’ On. Margherita La Rocca Ruvolo, Presidente della Commisione Parlamentare all’ Ars alla salute, servizi sociale e sanitari  per sollecitare la necessità di velocizzare le procedure propedeutiche alla copertura dei posti in organico oltre l’ Area Emergenza. Nella nota Terrana mette in evidenza  le  “criticità che interessano sia i singoli reparti dei vari ospedali  siciliani e  le unità di Pronto Soccorso, a causa della carenza di personale medico in organico, ausiliari e amministrativi. Inoltre, scrive Terrana:  “E a tutti noto che molti siciliani si recano negli ospedali del nord per ricevere cure adeguate causando un eccessivo dispendio delle risorse del bilancio della Regione Siciliana e notevoli disagi”. 

“Oggi  – prosegue nella nota  Terrana – diventa prioritario accelerare i tempi dei concorsi vigenti, delle stabilizzazioni e del riassorbimento del personale eventualmente in esubero e rendere eccellenti tutte le nostre strutture.
Diventa a mio parere impellente l’esigenza di garantire la copertura dei posti vacanti e disponibili nelle rispettive dotazioni organiche anche alla luce della profonda crisi occupazionale che attanaglia la nostra amata terra. Una situazione di “grave crisi” che costringe tanti professionisti e giovani laureati ad operare in altre parti d’ Italia.  Terrana conclude:  “Apprezzando il vostro impegno per l’ attività profusa in questi mesi, resto fiducioso in un vostro autorevole intervento tendente a cambiare un sistema che purtroppo fino ad oggi ha prodotto spesso numerosi sprechi,  inefficienze e grandi disagi al popolo siciliano”.

Il Kiwanis Club di Enna conferirà il Premio “Euno” 2018 al Generale di Brigata Stefano Mannino

Il Premio “Euno” quest’anno sarà assegnato al Generale di Brigata Stefano Mannino, Comandante dell’Accademia militare di Modena. La manifestazione pubblica di consegna del prestigioso premio avverrà venerdì 20 aprile, alle ore 17:30, nell’Auditorium “Ing. A. Scelfo”della Libera Università di Enna “Kore”. Il Premio, giunto alla XXXIII edizione, istituto dal Kiwanis Club di Enna nel lontano 1985, annovera nel suo albo d’oro personalità che hanno dato lustro ad Enna e alla provincia, distintesi nel campo della letteratura, del diritto, dell’imprenditoria, delle scienze, delle arti e, comunque in attività a carattere socio-economico e umanitarie. Il Premio svolge esigenze culturali e sociali di tutta la collettività che ha bisogno di sentirsi viva e di crescere negli ideali di libertà e di elevazione umana. Nel corso degli anni si è affermato sempre più divenendo occasione di ricerche, di studi, di incontri e di dibattiti culturali. Il Generale di Brigata Stefano Mannino, che ha assunto nel mese di agosto scorso il comando della prestigiosa e pluridecorata Accademia Militare di Modena, è nato a Enna 54 anni fa, due lauree di cui l’ultima conseguita all’Università di Torino in scienze strategiche. Ha frequentato il 167° Corso dell’Accademia Militare ed ha trascorso una parte significativa della sua vita professionale nell’ambito della Brigata Paracadutisti “Folgore”, con numerose missioni fuori dal territorio nazionale. Alla cerimonia di consegna del Premio parteciperanno le massime autorità kiwaniane,  quelle civili e militari. Con il prefetto di Enna Maria Rita Leonardi e il sindaco Maurizio Dipietro, hanno dato conferma della loro partecipazione il Governatore del Kiwanis Distretto Italia-San Marino, Giuseppe Cristaldi, e il Luogotenente Governatore della Divisione Sicilia5, Michele Casalotto. La manifestazione si avvale del patrocinio dell’Università “Kore” e del Comune di Enna.

Gela – Sgominata una banda di pregiudicati con l’operazione “Cavallo di ritorno”

Si comunica che nelle prime ore della mattinata odierna personale del Commissariato di P.S. di Gela ha dato esecuzione a 9 provvedimenti restrittivi (custodia cautelare in carcere, arresti domiciliari) emessi dal G.I.P. presso il Tribunale di Gela su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di altrettanti soggetti resisi responsabili dei reati di cui all’oggetto.
L’attività d’indagine, coordinata dalla Procura di Gela, scaturisce da una incisiva azione di contrasto alla commissione di furti di motocicli e ciclomotori e parti di essi poi assemblati su altri mezzi. L’attività di indagine ha permesso di appurare che i furti di motocicli e ciclomotori erano finalizzati a costringere le vittime a rivolgersi al gruppo per ottenere il ritorno del bene asportato senza che le stesse si rivolgessero alle Forze di Polizia per l’eventuale ricerca; infatti, numerosi soggetti, in maniera inaspettata e misteriosa, rinvenivano dopo poche ore o al massimo entro due giorni il veicolo rubato, senza fornire una plausibile spiegazione o addirittura senza far constatare alle Forze di Polizia il ritrovamento.
I particolari dell’operazione di Polizia saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 odierne presso la sala conferenze del Commissariato di P.S. di Gela, alla presenza dei vertici della Procura della Repubblica e della Polizia di Stato.

Enna – Voci di Sicilia: rinviato lo spettacolo “Professione falsi invalidi”

La Cooperativa Olimpo comunica che lo spettacolo “Professione falsi invalidi” della Compagnia
nissena “Il Triangolonotrio”, in programma sabato 21 Aprile ed ultimo appuntamento della settima
edizione della rassegna teatrale “Voci di Sicilia” in corso al Teatro Garibaldi di Enna, è stato
rinviato a data da destinarsi per motivi organizzativi.
Nei prossimi giorni la direzione artistica comunicherà la nuova data dello spettacolo che vedrà sul
palco ennese la compagnia “Il Triangolonotrio” con protagonisti Alessandra Falci, Michele
Privitera, Sandro Rossino, Angelino Parano, Adriana Tuzzeo, Ivan Passanisi e Roberto Gallà.
Per maggiori informazioni contattare la direzione artistica al 335.457082.

A Caltanissetta il 22 aprile assemblea dei Testimoni di Geova

Non smettiamo di adempiere la legge del Cristo” è  il tema dell’assemblea che i testimoni di Geova provenienti da: Barrafranca, Caltanissetta, Enna, Palagonia, Piazza Armerina, Petralia Soprana, Ramacca, San Cataldo e Scordia, terranno domenica 22 aprile 2018 presso la Sala Assemblee di Caltanissetta in contrada Canicassè – Casale.

Il programma del mattino prevede che alle ore 11,35 venga pronunciato un discorso sul valore del battesimo cristiano e sull’importanza di rafforzare la propria relazione con Dio nel corso della vita, cui seguirà il battesimo in acqua per immersione completa dei nuovi Testimoni.

Alle ore 14:55 sarà pronunciato invece il discorso conclusivo dal tema: “Amiamoci gli uni gli altri, come ci ha amato Gesù” nel quale verrà spiegato come ubbidire al comando di Gesù di mostrare amore al prossimo.

Sul sito ufficiale www.jw.org/it/pubblicazioni/ è possibile prendere visione e scaricare il programma completo dell’assemblea.

 Il programma inizierà alle 9:40 e terminerà alle 15:55, l’ingresso è libero e non si fanno collette.

L’assemblea fa parte del programma mondiale di istruzione biblica gratuita che i Testimoni di Geova compiono in 240 paesi.

Qualche dato sui Testimoni di Geova nel mondo:

240: i paesi in cui sono attivi i Testimoni di Geova

8.457.107: i Testimoni a livello mondiale

10.071.524: gli studi o corsi biblici a domicilio tenuti gratuitamente

20.175.477: i presenti all’annuale Commemorazione della morte di Cristo

120.053: le congregazioni in tutto il mondo

Acquaenna – Lunedì sospensione del servizio idrico a Villarosa.

ACQUAENNA SCPA comunica che in data 16/04/18 a seguito di un intervento di manutenzione programmata sulla condotta idrica sita lungo la s.s. 121 al km. 7+800 in territorio del Comune di Villarosa, sarà sospesa l’erogazione idrica in C.da Galioto e in C.da Quattro Aratate dalle ore 8.00 alle ore 16.45

IL RESP. DELL’UFFICIO TECNICO
– Ing. A. Dottore –

Sicilia: On. Terrana “L’ UDC presente alle amministrative con impegno e responsabilità”

Sicilia – Prosegue l’ attività dell’ UDC in Sicilia dopo la nomina, da parte del Segretario Nazionale Lorenzo Cesa, dell’ On. Decio Terrana come Coordinatore politico regionale  in vista delle prossime elezioni amministrative. Terrana è impegnato nel campo dell’ associazionismo di ispirazione cristiana e del sociale.  “Siamo impegnati – ha detto Decio Terrana – in tutte le province dove si vota a presentare liste e candidati autorevoli e coerenti con i nostri valori, l’ UDC è un partito aperto che si ispira ai principi della solidarietà e dell’ impegno che trovano nel  Partito Popolare Europeo le sua fondamenta, nei programmi elettorali cerchiamo di promuovere politiche sociali che mettano la famiglia e il lavoro come elementi centrali dello sviluppo e del benessere di una comunità, sono convinto – continua Terrana – che il partito possa crescere con la partecipazione di quanti hanno a cuore queste tematiche, le prossime amministrative ci vedranno ancora impegnati con entusiasmo e generosità, invito soprattutto i giovani a scendere in politica dimostrando interesse per la cosa pubblica, la nostra collocazione politica – ha concluso Terrana – privilegia la coalizione di Centrodestra dove portiamo i nostri valori.”

La Conferenza Episcopale Siciliana a Piazza Armerina

Sarà la Diocesi di Piazza Armerina ad ospitare i lavori della sessione primaverile della Conferenza Episcopale Siciliana, che si svolgerà nei giorni 16, 17 e 18 aprile presso la Casa di spiritualità “Mons. Vincenzo Cirrincione”, seminario estivo di Montagna Gebbia. È la prima volta che la diocesi piazzese ospita la Conferenza Episcopale per volontà del vescovo mons. Rosario Gisana, in questo particolare anno giubilare in occasione del Bicentenario della sua istituzione, avvenuta nel 1817.

Appuntamenti di prestigio per il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna a Todi e Assisi

Due appuntamenti di grande spessore culturale vedranno protagonista il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna a metà Aprile. Il primo è in programma sabato 14 Aprile a Todi e prevede un concerto sinfonico nella concattedrale della Santissima Annunziata. L’evento è inserito nell’ambito della nona edizione del Torneo Arcus Tuder, manifestazione nazionale di tiro con l’arco durante il quale sarà celebrato il gemellaggio tra le città di Enna e Todi. Il coro diretto da Luisa Pappalardo ed Alessandro Maccari si unirà, infatti, al sindaco Maurizio Dipietro ed al Gruppo Arcieri di Enna in rappresentanza della città, offrendo il proprio contributo artistico all’evento con l’effettuazione di un concerto alle ore 18. In programma brani di Wolfgang Amadeus Mozart, Johannes Brahms, Pietro Mascagni, Charles Gounod e Franz Schubert. La presenza del coro all’evento rientra tra i punti del protocollo d’intesa stipulato recentemente tra l’amministrazione comunale e lo stesso coro ennese che prevede, appunto, il coinvolgimento del Coro Lirico Sinfonico Città di Enna nelle manifestazioni artistico-culturali di prestigio promosse dall’amministrazione.

Il secondo appuntamento dalle connotazioni altamente emozionali si terrà, invece, il giorno successivo, domenica 15 Aprile, quando il coro animerà la Santa Messa delle ore 10,30 presso la Basilica di San Francesco ad Assisi. Dopo l’esperienza in Vaticano della scorsa estate, il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna sarà nuovamente protagonista in un altro dei luoghi simbolo del cattolicesimo. Di concerto con il direttore della cappella musicale del Sacro Convento di Assisi, M° Padre Giuseppe Magrino, il coro sarà chiamato ad eseguire brani di Georg Friedrich Händel, Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Schubert, partiture pertinenti alla liturgia del giorno. Padre Magrino ha, inoltre, donato al coro la partitura del Kyrie tratta dalla Missa Te rogamus Domine di Delfino Thermignon che il coro ennese avrà l’onore di eseguire durante la celebrazione. La partitura di questa messa ha una particolare valenza storica poiché fu scritta ed eseguita nella basilica di Assisi nei primi anni del Novecento, in occasione di una ricognizione del corpo di San Francesco ed ad un rinnovato allestimento della cripta che ospita le spoglie del Santo.

“Dopo aver avuto l’onore ed il privilegio di esibirci nella basilica di San Pietro a Roma – commenta la presidente del coro Antonella Leonardo – essere invitati ad esibirci a Todi e ad Assisi, nei luoghi di San Francesco, è per noi nuovo motivo di grande emozione. Ringraziamo chi ha permesso la realizzazione di tutto ciò, l’amministrazione comunale e i frati francescani di Assisi in primis. Grazie, a nome del direttivo e di tutti i coristi, – conclude la presidente – anche ai nostri maestri Luisa Pappalardo e Alessandro Maccari i quali, attraverso le loro competenze e la loro passione, ci consentono di migliorare spettacolo dopo spettacolo e di vivere queste esperienze che rimarranno per sempre impresse nella nostra memoria”.

A Capizzi si avviano le procedure per la stabilizzazione del personale precario

Nel corso della seduta di Giunta Municipale del 05 aprile 2018 l’Amministrazione Comunale di Capizzi, con deliberazione n. 49/2018, ha approvato la proposta avanzata dal Sindaco, Avv. Giacomo Leonardo PURRAZZO, avente ad oggetto PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DEL PERSONALE 2018/2020.

Con tale atto l’Amministrazione Comunale ha avviato formalmente le procedure per la stabilizzazione del personale precario, prevedendo la assunzione, nel corso dell’anno 2018, di 3 dipendenti di categoria e di 1 dipendente di categoria B, nonché la assunzione di 6 dipendenti di categoria nel corso degli anni 2019/2020.

Il percorso di stabilizzazione, avviato con l’atto approvato in data odierna dalla Giunta Municipale, verrà costantemente monitorato dal sindaco e dal Segretario Comunale, il Dott. Pierpaolo NICOLOSI.

Enorme la soddisfazione del sindaco, degli assessori Antonio ALLEGRA FILOSICO, Giuseppe SARRA FIORE e Valentina MINGARI FAVVENTO, nonché di tutto il gruppo consiliare di maggioranza COERENZA E LIBERTA’, che auspicano la conclusione positiva di una odissea iniziata per i lavoratori quasi trent’anni fa. Lavoratori che, spesse volte, sono stati illusi e strumentalizzati per le più bieche finalità politico-elettorali.

I prossimi step sono costituiti dalla predisposizione e pubblicazione dei bandi, nonché dalla approvazione degli strumenti finanziari e programmatici dell’ente (bilancio di previsione 2018 e conto consuntivo 2017): atti, questi ultimi, indispensabili affinché all’esito delle selezioni possano essere sottoscritti i contratti di lavoro.

Enna – Il sindaco Dipietro: “Demagogia e pressapochismo da parte del gruppo consiliare del Partito Democratico”

Continua ad Enna la polemica tra il sindaco Dipietro e il Partito Democratico.  Questo il comunicato che abbiamo ricevuto in redazione da parte del sindaco.

“La nota del gruppo del PD è un intollerabile misto di demagogia e pressapochismo da parte di chi mente sapendo di mentire nel tentativo di carpire la buona fede dei cittadini. Tanto per cominciare, il Piano di Gestione sul quale si basa l’attuale servizio dei rifiuti e la relativa tariffa, che i consiglieri democratici dicono di non avere potuto modificare perché a loro sconosciuto, è esattamente quello che è in loro possesso da più di un anno, essendo praticamente identico a quello del 2017, se non per tre modifiche che sono state ampiamente illustrate e che non ne mutano l’impianto generale.”

“Viene poi da sorridere  – continua Dipietro – al pensiero dei consiglieri democratici che sarebbero in grado di garantire un abbassamento della tariffa del 30%, cosa palesemente irrealizzabile e irrealistica.Ma tale affermazione appare ancora più grottesca provenendo da coloro che condividono lo stesso percorso politico dei protagonisti dello sfascio del sistema basato sugli ATO rifiuti. Personaggi che hanno determinato con la loro “mala gestio” una voragine debitoria  che potrebbe superare i 150 milioni di euro e che, una volta fallito l’ATO Rifiuti, avrà refluenze nefaste sul bilancio comunale e, quindi, sui cittadini, con buona pace dell’innalzamento della soglia di esenzione dell’addizionale IRPEF sulla quale ho già avuto modo di dire come la penso.”

“L’Ato Rifiuti è ormai destinato al fallimento e sarà mia premura portare le relative carte all’attenzione della Procura della Repubblica affinché tutte le responsabilità vengano individuate e perseguite. Di fonte a tutto ciò non posso che rinnovare la mia sfida pubblica al gruppo del PD a fare chiarezza una volta per tutte sul sistema rifiuti nella nostra città, confrontandoci sull’esperienza passata e su quella attuale in termini di efficacia e di economicità del servizio. Per fare questo il gruppo del PD può dare il proprio assenso alla costituzione di una Commissione speciale di inchiesta da me già proposta oppure partecipare ad un confronto pubblico, aperto alla città, che affronti l’intera tematica”.

“Li sfido – conclude il sindaco –  quindi, pubblicamente a riportare al centro del dibattito cittadino la verità dei fatti che, ne sono certo, smaschererà la demagogia e le palesi falsità utilizzate a piene mani dai consiglieri democratici”.

Art1 Mdp della Sicilia: “rifondare la sinistra senza ritorni al passato”

Il Coordinamento Regionale di Art1 Mdp della Sicilia, riunito a Enna il 20 marzo, nel valutare il risultato elettorale delle elezioni politiche del 4 marzo e i possibili scenari futuri, lo ritiene una sconfitta dura e storica per l’intera sinistra italiana. Un risultato così pesante da imporre una riflessione approfondita sullo stesso ruolo della sinistra e del fronte progressista in Italia e in Europa.
Il giudizio dell’elettorato e’ stato talmente devastante da avere bocciato in modo inequivocabile il progetto presentato. I tempi e le modalità con sui si e’ consumata la scissione del Pd, la stessa gestione politica e organizzativa della campagna elettorale ci ha presentato agli elettori non come la soluzioni ai problemi del Paese , la risposta agli errori e alla degenerazione politica ed etica del Pd ma come una costola del sistema che i cittadini hanno inteso sconfiggere.
L’analisi sulla crisi del Pd era giusta tant’è che milioni di elettori l’hanno abbandonato ma Leu non è riuscito ad intercettarli: Molti di questi elettori delusi dal Pd hanno ritenuto più radicale e credibile la proposta e le parole d’ordine del M5s e nel nord della stessa Lega.
Dentro questo voto c’è una narrazione dell’Italia che cresceva, del mezzogiorno in ripresa, dell’occupazione in aumento mentre invece la gente continuava a soffrire e a vivere un disagio economico e sociale sempre più grave e diffuso. C’e una bocciatura senza appelli per il governo Pd di questi 5 anni.
Ma ci sono pure i nostri ritardi, le nostre incertezze, l’inseguire generico e dannoso per mesi Pisapia , la lontananza che le nostre politiche hanno segnato con il malcontento diffuso nella società.
La sinistra riesce a prevalere, infatti, quando interpreta i nuovi bisogni e il disagio, quando riesce ad analizzare e anticipare le dinamiche economiche e sociali avanzando idee e proposte innovative ma credibili. Parlare al cuore, alla testa e alle tasche delle persone: alimentare i sogni per una società migliore e al contempo rispondere alle condizioni materiali delle persone. Così la sinistra e’ riuscita a vincere la battaglia culturale fatta di valori e di principi, a rappresentare per molto tempo il mondo del lavoro dipendente, il ceto medio, parte consistente degli artigiani e della piccola e media impresa. Noi non lo abbiamo fatto.
Invece abbiamo sbagliato la stessa gestione della campagna elettorale dopo la straordinaria assemblea del 3 dicembre. Quell’entusiasmo e attenzione diffusa e’ andato scemando e siamo apparsi confusi e appannati. Quel profilo radicale e’ pian piano scomparso anche grazie a dichiarazioni improvvide, con posizioni assunte diverse e contraddittorie. Quella diversità positiva e’ annegata, peraltro, nella palude di una mappa delle candidature eccessivamente centralizzata, che ha mortificato il valore e il lavoro dei territori.
Per quanto riguarda in particolare la Sicilia in larga parte si sono registrate candidature imposte, con criteri alterati del rapporto con Sinistra Italiana. Scelte che già nel metodo hanno rappresentato un brutale e gravissimo processo di delegittimazione del gruppo dirigente siciliano, demotivando e deludendo tante e tanti militanti e attivisti. Atti e scelte che hanno lacerato un fondamentale rapporto di fiducia e impongono un profondo chiarimento intanto con il gruppo dirigente nazionale di Art1 . Si ritiene, pertanto, indispensabile convocare al piu’ presto un incontro dell’intero Coordinamento Regionale Siciliano di Art1 con il gruppo dirigente nazionale come momento davvero importante di verifica e di chiarimento di quanto successo e degli scenari possibili futuri. L’insieme di tanti di questi fattori ha determinato un risultato devastante e rischia di essere pure deprimente.
Oggi la riflessione e’ necessaria, senza reti e ipocrisie. Riflessione e non silenzio. Ripensare e rifondare il ruolo della sinistra in Italia e in Europa, rimettendoci alla testa del disagio sociale, scegliendo di sporcarci le mani con i bisogni e gli interessi reali dei cittadini. Il lavoro, i lavori, i diritti nel lavoro e il diritto al lavoro. Un grande piano per il lavoro e al Sud in particolare, senza timore di chiedere investimenti pubblici in infrastrutture e servizi. Tornare nei territori per vivere la disperazione delle tante periferie geografiche ma anche sociali e culturali. Solo individuando proposte nuove e forti ci consentirà di riparlare al nostro mondo, ricostruendo la sinistra di popolo. Una sinistra del lavoro, della scuola, dei giovani e non dei gruppi dirigenti autoreferenziati.
Con questo spirito ha un senso condiviso avviare la fase costituente e congressuale. Il nuovo soggetto politico della sinistra deve nascere considerando l’esperienza Leu una base iniziale, il lievito di un laboratorio molto più ampio , articolato e vasto. Capace di guardare, e dialogare, alle dinamiche del Pd e del variegato mondo della sinistra con attenzione, con autonomia ma con rispetto e umiltà.
Nella definizione del calendario politico e temporale di questo processo si tenga conto delle imminenti elezioni amministrative che si terranno a giugno in 5 capoluoghi siciliani e tantissimi altri comuni. Appuntamento importante per il governo locale e per segnare la nostra presenza nei territori.
Coordinamento Regionale Articolo Uno – MDP Sicilia

Troina – Convocazione del Consiglio Comunale

Convocata per domani, mercoledì 28 marzo, alle ore 20.00, nella consueta aula delle adunanze del palazzo municipale, la prossima seduta del consesso civico.
Tre i punti all’ordine del giorno della trattazione, fissati dal presidente Alfio Giachino: autorizzazione alla società “Troina Ambiente srl” a contrarre prestiti finalizzati agli investimenti, approvazione del piano finanziario e delle tariffe Tari 2018; sdemanializzazione di un tratto di relitto della Strada Statale 120, traversa interna di via Nazionale, per la realizzazione di parcheggi pertinenziali; discussione a sostegno del disegno di legge n° 3 del 27 dicembre 2017, “Legge sulla Montagna. Istituzione delle Zone Franche Montane”, con contestuale sollecito all’approvazione da parte dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna insignito del titolo di “Coro rappresentativo della città”

Un prestigiosissimo riconoscimento da parte di una delle massime istituzioni locali arriva per il Coro Lirico Sinfonico Città di Enna. E’ stato recentemente siglato, infatti, un protocollo d’intesa, deliberato dalla giunta comunale, tra l’associazione Coro Lirico Sinfonico Città di Enna ed il Comune di Enna con il quale il Comune riconosce al coro diretto da Luisa Pappalardo ed Alessandro Maccari il titolo di “Coro rappresentativo della Città di Enna”. Un grande risultato, degno coronamento di anni di costante attività artistica e di promozione della tradizione classica, lirica ed operistica in città.

Il protocollo, della durata di tre anni, avvia una stabile e concreta collaborazione tra le due parti volta alla valorizzazione e promozione del patrimonio culturale e musicale della città e all’organizzazione di eventi con cadenza programmatica.

Il Comune, nello specifico, si impegna a coinvolgere il coro nelle manifestazioni artistico-culturali di prestigio promosse dall’amministrazione e a concedere l’utilizzo gratuito di alcuni locali di sua proprietà per consentire al coro di effettuare le prove. Tra questi anche la sala del Teatro Garibaldi, location ideale per le audizioni.

Il coro, dal canto suo, si impegna a realizzare spettacoli durante l’anno di concerto con la programmazione dell’amministrazione comunale e proporre o affiancare la stessa amministrazione nell’ideazione e realizzazione di progetti artistici.

“Si tratta di una collaborazione – commenta il consiglio direttivo del coro – con la quale il Comune di Enna si avvarrà del contributo artistico del nostro coro. Un bel traguardo a cui si è giunti con sacrificio, impegno e soprattutto passione. Siamo onorati di questo illustre riconoscimento e di ciò ringraziamo il sindaco e l’amministrazione comunale. Nello stesso tempo – prosegue il consiglio direttivo – siamo consapevoli dell’alta responsabilità artistica che il nostro coro rivestirà d’ora in poi nei confronti della città. Ciò sarà da sprone ad un nostro sempre maggiore impegno in ambito musicale”.

Nel frattempo si avvicina la Settimana Santa e con essa ritornano anche i concerti del Coro Lirico Sinfonico Città di Enna nel capoluogo ed in provincia. Si parte domani, domenica 25 Marzo, alle ore 20 a Sperlinga nella Chiesa di San Giovanni Battista con un concerto di beneficenza che il coro ha organizzato in collaborazione con la Caritas locale. Due giorni dopo, martedì 27 Marzo, il coro diretto da Luisa Pappalardo ed Alessandro Maccari sarà di scena ad Enna nella chiesa di San Francesco. In repertorio brani di Johann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi, Franz Schubert e Charles Gounod. Oltre al soprano Luisa Pappalardo ed al baritono Alessandro Maccari, tra i solisti Valentina Santuzzo e la stessa Luisa Pappalardo al pianoforte, Mario Mazza e Gaetano Crimì al flauto.

Già programmate anche alcune date del prossimo mese di Aprile con spettacoli che si svolgeranno ad Enna: giorno 8 nella chiesa di Sant’Anna, giorno 22 nella chiesa di San Bartolomeo e giorno 28 al Liceo Classico Napoleone Colajanni.

I Testimoni di Geova di Enna e provincia ricordano la morte di Gesù

I testimoni di Geova delle comunità di Enna e Piazza Armerina commemoreranno la morte del nostro Signore Gesù Cristo sabato 31 marzo 2018 .

Ad ENNA: presso la Sala del Regno dei Testimoni di Geova, via Civiltà del Lavoro 2 (adiacente alla Scuola Gallone, alle ore 19,00 e alle ore 20,30. Presso l’Istituto Istruzione Superiore Abraham Lincoln, via Salvatore Mazza 3/5 alle ore 19,00.

A PIAZZA ARMERINA: presso la Sala del Regno dei Testimoni di Geova, Largo seminario 9 alle ore 19,15 (oltre che in italiano anche nella lingua inglese) e presso la Scuola Media Roncalli – Cascino, Viale della Libertà, 9b alle ore 19,15.

Si tratta della più importante celebrazione di questa confessione cristiana, che trae origine dal comando che diede Gesù stesso agli apostoli durante l’ultima cena: “Continuate a fare questo in ricordo di me”.

Lo scorso anno hanno assistito alla celebrazione ad Enna e Piazza Armerina circa 1.000 testimoni di Geova e simpatizzanti. In tutta Italia sono stati circa 431mila coloro che si sono radunati per l’evento nelle circa 3.000 comunità sparse su tutto il territorio nazionale.  Nel mondo oltre  20 milioni di persone hanno ubbidito al comando di Gesù osservando questa ricorrenza annuale.

Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l’ingresso e libero e non si fanno collette.

Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai testimoni di Geova nel giorno in cui secondo la tradizione morì il Figlio di Dio, corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico.

La celebrazione avrà inizio con un canto e una breve preghiera. Dopodiché un ministro di culto pronuncerà un discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità.

Come fece Gesù durante l’ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue del Figlio di Dio.

Infine, un altro canto e una preghiera concluderanno la cerimonia, che durerà complessivamente circa un’ora.

www.jw.org

Paolo La Paglia – Segretario Generale CISL Medici AG – CL – EN

“Avendo ricevuto il decreto di nomina da parte dell’Assessore Regionale per la Salute a Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera “Papardo” di Messina, comunico che rassegno le dimissioni dalla carica di Segretario Generale della Cisl Medici di AG CL EN con decorrenza 26/3/2018.”
A dichiararlo è il Segretario Generale della Cisl Medici di AG CL EN Paolo La Paglia – che così continua – “lascio una Federazione territoriale forte e coesa, presente capillarmente sul territorio di tre province; ringrazio i vertici nazionali e regionali della Cisl medici, tutti gli iscritti della Federazione Medici e tutta la grande famiglia della Cisl che in questi 20 anni, hanno consentito che svolgessi con serenità e piena autonomia il mio mandato.
Paolo La Paglia era stato eletto segretario provinciale di Caltanissetta per la prima volta nel lontano 10 dicembre 1997 e poi rieletto ininterrottamente segretario provinciale di Caltanissetta, assumendo poi dal mese di marzo 2013 fino ad oggi la conduzione anche delle provincie di Agrigento ed Enna. E’ componente dell’Esecutivo regionale e nazionale della Cisl Medici.

Disabili. Ieri a Barrafranca la “Festa di primavera” del CSR

Una famiglia grandissima, allegra, felice di trascorrere una giornata di condivisione e divertimento. Erano in circa 400 i disabili, i loro familiari e gli operatori di tutti i 19 Centri di riabilitazione Csr-Aias della Sicilia che si sono dati appuntamento per l’intera giornata di ieri, mercoledì 21 marzo, per festeggiare tutti insieme l’arrivo della Primavera e per dar vita alla nuova edizione della “Festa di Primavera”, organizzata ogni anno dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione-Aias come momento di incontro e per far vedere a tutti le grandi potenzialità delle persone con disabilità.

Nella sede del Csr-Aias Kikki Lo Trovato di Barrafranca, nella strada Vicinale Pozzillo, si è svolta infatti l’ottava edizione dell’iniziativa, un’occasione di festa all’insegna dell’integrazione sociale durante la quale i disabili assistiti dai Centri socio-riabilitativi del Consorzio Siciliano di Riabilitazione-Aias hanno la possibilità di incontrarsi, giocare, trascorrere una giornata in compagnia e quest’anno anche di esibirsi. L’edizione 2018 della “Festa di Primavera” infatti ha avuto come tema Le vere star, a sottolineare le grandi potenzialità che ognuno di noi – disabili e non – può tirare fuori, con passione e impegno.

E difatti ieri è stata una giornata caratterizzata da esibizioni che hanno avuto come protagonisti gli Assistiti del Csr-Aias. Nella prima parte della manifestazione si sono scatenati, divertiti e messi alla prova in attività sportive di vario genere, guidati da Filippo Monica dell’agenzia di animazione “New Style Animation”. Attività sportive realizzate in occasione della Settimana dello Sport, organizzata in tutta Italia dalla AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) e messa in atto a Barrafranca dall’Associazione Rangers. Ieri al Csr-Aias erano presenti Maurizio Sansone e Alessandro Lanza della AICS, che hanno donato a tutti i disabili presenti una medaglia ricordo. Presenti alla manifestazione anche il Direttore generale del Csr, Francesco Lo Trovato, la Presidente della Sezione Aias di Barrafranca Samantha Vetriolo, il Procuratore del Csr Calogero Vetriolo, il Sindaco di Barrafranca Fabio Accardi e il vicesindaco Giuseppe Vetriolo, la responsabile dei Servizi sociali del Comune Anna Schirò, l’assessore ai Servizi sociali di Enna Paolo Gargaglione, Calogero Millia dell’ASP di Enna, i direttori sanitari dei Centri Csr e la responsabile delle attività di Integrazione sociale del Csr Anna Talbot. Dopo i giochi sportivi, uno spettacolo emozionante e coinvolgente ha catturato l’attenzione di tutti i partecipanti: il gruppo di ballo del Csr-Aias di Enna si è esibito in evoluzioni a ritmi di samba, merengue e balli latino-americani, dimostrando tutta la loro bravura e l’enorme impegno che ci mettono nel migliorarsi costantemente.

“Per noi è sempre un’emozione vedere tutti i nostri ragazzi insieme, è bellissimo vederli così felici e sono anche molto contento della presenza di moltissimi nostri dipendenti, che ogni giorno assistono i nostri ragazzi e che sono felici di lavorare per il Csr” ha detto l’ing. Francesco Lo Trovato. Un ringraziamento per l’operato del Csr-Aias è giunto dai rappresentanti delle amministrazioni comunali di Enna e Barrafranca: “Questa è una realtà fondamentale per il nostro territorio, che è privo di molti servizi e che grazie al Csr riesce a garantire alle persone disabili riabilitazione e attività di integrazione importantissime per lo sviluppo di ogni persona” ha detto il Sindaco Accardi, che ieri ha annunciato che il Comune ha appena rinnovato fino a giugno il “Progetto vita” per le persone con disabilità, in scadenza a marzo. Soddisfazione per la riuscita dell’evento e per le numerose presenze è stata espressa dal Procuratore Calogero Vetriolo, che ha ringraziato tutti gli operatori del Csr, che si dedicano con amore e passione ai nostri ragazzi”.

La “Festa di Primavera”, che ha visto anche la partecipazione dell’Associazione Amico Soccorso di Barrafranca, si è conclusa con un pranzo tutti insieme, il taglio della torta, popcorn per tutti e ancora canti e balli di gruppo.

IL SUD,  la Questione meridionale tra storia e letteratura” della tarantina Luisa Catapano

TARANTO – “…un paese morto, superstite nel vuoto di un tempo senza vicende, nell’abbandono di una miseria senza riparo”. È così che Pirandello definì il suo “SUD” nel romanzo “I vecchi e i giovani”(1913).
Esce in questi giorni “della studiosIL SUD,  la Questione meridionale tra storia e letteratura” a  e pubblicato da Bonfirraro editore: un saggio storico che si pregia di un doppio e acuto sguardo sull’atavica ma mai fuori moda “questione meridionale”. Forte e impellente è, infatti, l’interrogativo secondo cui ci si chiede quanto ancora riescano a raccontarci le pagine della letteratura in proposito e quanti e quali autori si sono occupati di “sentire il polso” della gente attraverso le loro pagine da cui trasuda un’energica e decisa denuncia sociale?

Catapano, docente di Lettere in quiescenza che ha dedicato la propria vita agli studi e agli approfondimenti storico- sociali della sua terra, inizia proprio da queste domande per elaborare un particolare quanto originale collage storico- letterario, ricostruendo un quadro impeccabile degli avvenimenti con la veridicità di chi attinge a documenti storici, a partire dal periodo pre- unitario.

È così che in “SUD” si alternano le pagine più belle dei grandi scrittori del “Sud”: partendo dai classici siciliani come Pirandello, Verga e Tomasi da Lampedusa, fino ad arrivare a varcare lo Stretto con i focus di Ignazio Silone, Carlo Levi e Francesco Jovine, senza dimenticare l’urlo disperato di una letterata per la sua terra, la giornalista partenopea Matilde Serao.
Opere di sensibile fattura le loro, ricche di immagini e di progetti umani, rivelatrici delle condizioni di vita di un intero popolo, tradito e abbandonato alle sue miserie, cui però era stato promesso tanto; attese, del resto, che rimarranno molto spesso inevase, come lo sarà la stessa quaestio, congruamente analizzata qui in tutte le sue sfaccettature.
L’intuizione originale della Catapano, dunque, è quella di realizzare un saggio intelligibile a due velocità complementari: sul piano della ricostruzione storica, ricchi e ariosi sono gli approfondimenti sul brigantaggio, sulla relazione dell’onorevole Giuseppe Massari e sulle disastrose conseguenze della Legge Pica, mentre sul versante della produzione letteraria, immenso e preziosissimo è l’impulso di denuncia di pagine divulgate al mondo e passate alla memoria, che diventano necessità storica, cartine tornasole di quel “ritardo” socio – economico, peraltro rintracciabile ancora ai giorni nostri.

Caltagirone – “Costruire una città senza barriere”

Mercoledi 22 marzo, alle 14, nell’ufficio del primo cittadino, al primo piano del palazzo municipale, alla presenza del sindaco Gino Ioppolo, dell’assessore alle Politiche del Welfare Concetta Mancuso e del presidente nazionale di Fiaba, Giuseppe Trieste, si terrà l’incontro di insediamento della “cabina di regia per la total quality”, l’organismo costituito dall’Amministrazione comunale e dall’associazione con l’annunciato intento di “coordinare le iniziative locali e individuare le criticità presenti nel territorio per promuovere l’accessibilità e fruibilità, il vivere in modo confortevole e determinare una migliore qualità di vita percepita, di concerto con tutte le associazioni di categoria, il terzo settore e le istituzioni pubbliche e private”.     Fiaba é un’organizzazione senza scopo di lucro che ha l’obiettivo di promuovere l’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali per la diffusione della cultura delle pari opportunità a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale. Ha stretto un “patto” di collaborazione col Comune di Caltagirone “grazie alla volontà congiunta – spiegano il sindaco e l’assessore – di contribuire ad abbattere gli ostacoli di differente genere che riguardano i diversamente abili e a costruire così una città più vivibile e attenta alle esigenze di quanti, a vario titolo e per diversi motivi, presentano difficoltà di deambulazione”.

 

Caltagirone – 173mila euro per un parcheggio di interscambio

 La Giunta municipale ha approvato il progetto per la realizzazione di un parcheggio di interscambio in piazza Risorgimento (con l’adozione del relativo piano di gestione), per il quale il Comune di Caltagirone beneficia di un finanziamento di 173mila euro, previsto dall’assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità nell’ambito della linea di intervento a favore dei Comuni isolani con popolazione superiore o uguale a 30mila abitanti. Il progetto, che contempla l’utilizzo di 146mila euro per lavori e di 27mila quali somme a disposizione dell’Amministrazione, prevede la creazione di un parcheggio con 44 stalli per le auto, 2 per i bus e 20 per i motocicli e le biciclette.

“In programma – spiega l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco, Sergio Gruttadauria – pure spazi verdi, con il mantenimento degli attuali pini, a cui si aggiungeranno altre piante ed essenze, oltre a un’ampia rotatoria e a colonnine per alimentare i mezzi elettrici adoperabili da quanti, lasciata l’auto, vorranno recarsi in centro con questi mezzi. L’area in questione potrà essere utilizzata anche per ospitare un mercato dei fiori o, comunque, come luogo di aggregazione. Si tratta – conclude il vicesindaco – di un’iniziativa che pone la nostra città all’avanguardia sul fronte della mobilità eco-sostenibile”.

Al definitivo via libera al progetto da parte della Regione potranno seguire il decreto di finanziamento e il bando per l’aggiudicazione e l’esecuzione dei lavori.

“La realizzazione di un parcheggio di interscambio e, più in generale, la valorizzazione  dell’area di piazza Risorgimento – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – potranno contribuire a ridurre l’inquinamento acustico e atmosferico, incrementando il risparmio energetico e l’uso dei servizi pubblici, e a costruire così una città sempre più vivibile e attenta alla salvaguardia dell’ambiente”.

Cantieri di lavoro e di servizi. L’assessore Ippolito ai sindaci: “Attivatevi!”

Oltre un quarto dei Comuni siciliani non ha presentato manifestazione d’interesse per i cantieri di lavoro e di servizi, che saranno avviati dall’Assessorato Regionale del Lavoro, retto da Mariella Ippolito. È quanto hanno appurato gli uffici del Dipartimento alla scadenza del termine fissato lo scorso 15 marzo. “Per non far perdere questa opportunità sulla quale investiremo complessivamente 70 milioni di euro – ha spiegato l’assessore Ippolito -, abbiamo deciso di concedere altre due settimane alle amministrazioni siciliane distratte. Il mio appello ai sindaci è quello di attivarsi. Non posso credere che oltre 100 Comuni su 390 possano snobbare delle occasioni di crescita economica ed urbana nel contesto di indigenza in cui ci muoviamo”. In questo modo, centoquindici sindaci per i cantieri di lavoro e 53 per i cantieri di servizi, avranno tempo ancora fino al prossimo 30 marzo per presentare istanza all’indirizzo di posta certificata dipartimento.

lavoro@certmail.regione.sicilia.it o al protocollo del Dipartimento di via Praga a Palermo. Per i cantieri di lavoro sono previsti 50 milioni destinati ai Comuni siciliani con una popolazione fino a 150.000 mila abitanti, mentre venti milioni finanzieranno i cantieri di servizi riservati ai Comuni siciliani per i quali non si è provveduto ad emettere i decreti di finanziamento o per i quali si è provveduto parzialmente al finanziamento nel 2014 per mancanza di copertura finanziaria. Le somme assegnate saranno specificate in un decreto, mentre con un avviso saranno impartite le istruzioni per la redazione e la presentazione dei progetti esecutivi. Le graduatorie dei beneficiari saranno stilate dai Centri per l’Impiego e dai Comuni rispettivamente per i cantieri di lavoro e per i cantieri di servizi.

Sicilia: Vella, Pd convochi direzione, siamo di fronte ad una paralisi

“In Sicilia siamo di fronte ad una paralisi governativa che mortifica le aspettative dei siciliani. È tempo di rimettere in moto il Partito democratico. Crediamo sia utile la convocazione di una direzione regionale che rimetta al centro il ruolo di opposizione del Pd di fronte ad una giunta regionale immobile sul piano amministrativo, che non ha presentato neppure un disegno di legge e che ha già perso la sua maggioranza parlamentare”. Lo dice Daniele Vella, componente della direzione regionale del Partito democratico.

“Inoltre – aggiunge – è urgente discutere delle imminenti elezioni amministrative per avanzare proposte di governo condivise e credibili nelle città siciliane chiamate al voto. Le destre ed il M5S non hanno dato di certo buoni esempi di amministrazione. Solo un centrosinistra unito ed aperto può essere vincente e capace di dare risposte ai cittadini”.

ASP Enna. Interventi di Ortopedia all’Ospedale di Leonforte

Importante provvedimento per abbattere le attese degli interventi. Il dr. Emanuele Cassarà, Direttore ff dell’ASP di Enna, comunica che “Presso l’Ospedale Ferro Branciforte Capra di Leonforte, già da due settimane, l’Unità Operativa Complessa di Ortopedia dell’Ospedale Umberto I di Enna sta eseguendo interventi di Ortopedia al fine di assicurare il graduale smaltimento della lista di attesa per tali interventi. Il progetto nasce dalla disponibilità e dalla sinergia tra il personale delle unità operative di Ortopedia, Anestesia e Sala Operatoria del Presidio Ospedaliero di Leonforte.”

Una campagna contro la violenza di genere promossa dall’Assessorato Regionale della Famiglia

Ume: un fiore simbolo della speranza e resistenza alle difficoltà della vita per dire basta alla violenza di genere in tutte le sue forme. È l’emblema della campagna promossa dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro. L’iniziativa verrà presentata nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sala Bonsignore del dipartimento di via Trinacria a Palermo, giovedì 22 marzo, con inizio alle ore 10,30. Ai giornalisti saranno illustrate le iniziative avviate dalla Regione Siciliana nell’ambito del “Piano regionale degli interventi per la prevenzione ed il contrasto della violenza di genere”. La Regione Siciliana, in linea con i principi sanciti dalla Convenzione di Istanbul contro i soprusi nei confronti delle donne, ratificata dall’Italia nel 2013, ha programmato una serie di interventi mirati alla prevenzione e al contrasto della violenza di genere, in attuazione alla legge regionale n.3 del 2012, attraverso il potenziamento di un processo di interorganizzazione tra soggetti istituzionali e del privato sociale. Il Piano regionale degli interventi prevede un investimento complessivo di 3 milioni e mezzo di euro fino al 2019. Nel corso della conferenza stampa verrà presentato il progetto di assistenza tecnica fornita dal Formez Pa per la realizzazione di alcune azioni previste nel piano mirate a potenziare la prevenzione, l’informazione e la comunicazione sulla violenza di genere, la formazione degli operatori e la creazione di un sistema informativo regionale.

Oggi Messa degli artisti al Duomo di Enna

Ha per tema “E ti vengo a cercare” e avrà per canto iniziale proprio il brano di Franco Battiato la messa degli artisti che verrà celebrata venerdì 23 marzo alle 21 all’interno del Duomo di Enna.
Decine di cantanti, musicisti, attori e ballerine si raduneranno ai piedi del grande crocifisso ligneo della chiesa madre per animare in modo eccezionalmente creativo una liturgia incentrata sulla figura del Cristo sofferente, anime dotate di eccezionali talenti che donano la loro arte al servizio della ricerca del senso profondo dell’esistenza.

Appuntamento riproposto per il terzo anno consecutivo in città, rientra nel percorso quaresimale Yes (Youth exsercises on the Spirit) portato avanti sulla riflessione “Cos’è la vita?” dai giovani del progetto 360 guidati da don Giuseppe Rugolo. Dopo essere stata accolta al cinema Grivi nel 2016 e al teatro Garibaldi nel 2017, la messa degli artisti approda al Duomo di Enna, che per l’occasione sarà dotato di un’illuminazione artistica. “Il Duomo è la casa di tutte le arti – commenta il celebrante don Giuseppe Rugolo – l’edificio che custodisce sculture, pitture e partiture musicali eccellenze di Sicilia, da sempre storicamente ha richiamato artisti da tutto il mondo e lo fa ancora attraverso questa messa ricolma di talenti. Invito tutti i fedeli che si preparano alla Pasqua a partecipare a questo importante momento, perché la lode offerta con arte ci avvicina a Dio”.

Tanti gli artisti invitati a prendere parte alla messa, a partire dal violinista Francesco Nicolosi, volto di Italia’s Got Talent, il pianista Raul Perna, gli attori Carlo Greca e Gaetano Libertino, le attrici Elisa Di Dio e Patrizia Fazzi, lo showman Carmelo Danzè, la band degli Isteresi (Andrea Colaleo, Francesco Argento, Orazio Marazzotta e Antonio Menzo e Mario Branciforte), il cantautore Roberto Cohiba accompagnato dalla vocalist Mara Cascio, Biagio Mendolia e Salvatore Lo Verde dei Camurria, il cantante lirico Fabio Di Fina, la cantante Gabriella Occhino, la soprano Dorotea Savoca accompagnata dalla pianista Valeria Puglisi, il flautista Gaetano Crimì e il clarinettista Salvatore Oriti, lo scultore Mario Termini e i giovani talenti Mariarita Campione, Alessio Di Dio, Agnese Di Dio, la band dei Selfiels e gli Insane Tracks. Danze a cura di Studio danza di Mariella Rizza. Le preghiere dei fedeli sono firmate da Ilaria Lombardo. Luca Manuli cura l’allestimento dei doni dell’offertorio che si ispira alle sette arti. Service audio e luci di Andrea D’Amico e Natascia Vicari.

Tanti gli artisti della città che parteciperanno alla messa nel corpo d’assemblea. Alla liturgia, liberamente aperta alla città, collaborano attivamente i giovani del Progetto 360, i ministranti e la comunità della chiesa madre di Enna.

Enna – Tavolata di San Giuseppe CNA: soddisfazione degli imprenditori dirigenti dell’associazione

Una grandiosa tavolata imbandita . Centinaia di persone che all’interno dei locali dell’Ospedale hanno potuto festeggiare San Giuseppe. Malati, volontari, visitatori, tutti coinvolti in un evento che ha lasciato il segno negli organizzatori e nei partecipanti. Questo il risultato finale della tavolata organizzata da CNA nell’ambito delle tavolate organizzate ad Enna nell’ambito della manifestazione “le tavolate della tradizione”

 

“La location ha avuto qualcosa di magico, la tavolata imbandita era veramente notevole, opere d’arte realizzate a mano dai laboriosi Panificatori, e dolci e portate preparate dalle moltissime aziende ennesi CNA che hanno aderito con piacere all’iniziativa. – dichiarano gli organizzatori CNA La tavolata per noi è un appuntamento fisso,  ma questa volta, vedere i malati scendere a visitare la tavolata e commuoversi nell’ammirarla ha toccato il cuore di chi ci ha lavorato.

Per chi non lo ha potuto fare, i Volontari ospedalieri AVO hanno provveduto a portare in ogni reparto i panuzzi di san Giuseppe benedetti offerti dai panificatori dell’Associazione Panificatori. Infatti grazia alla collaborazione tra la CNA, l’associazione Panificatori, l’AVO e la LILT i cui  tutti si sono impegnati alacremente  per assicurare la riuscita della manifestazione, tantissime persone hanno potuto festeggiare San Giuseppe anche tra i reparti.

 

“Non possiamo non nominare e ringraziare ufficialmente tutti i partecipanti alla tavolata

 

PANIFICIO EUROPA DI CANCILLIERI F. PAOLO, PANIFICIO TIRRITO ANGELO,

PANIFICIO LA SPIGA D’ORO, PANIFICIO BERNUNZO LUIGI, PANIFICIO CAMPISI,

PANIFICIO 2000 DI COMITO MARCO, PANIFICIO DI DIO ALDO, PANIFICIO

GIOVENI GIUSEPPE, PANIFICIO CIRALLI FABIO, IL FORNO DEI FRATELLI

TIRRITO, PANIFICIO POLINO ANGELO, PANIFICIO COLAIANNI GIUSEPPE,

PANIFICIO S. ANTONIO DI SCHIMMENTI IVAN, BISCOTTIFICIO F.LLI SAVOCA, BAR S. LUCIA, CAFFE ETOILE, BAR DI MAGGIO, BAR AGORA’, BAR DELL’ANGOLO, CAFFETTERIA RICCOBENE,GRAN CAFFE RUSSO, PASTICCERIA F.LLI CARUSO, BURGER SICILY, LA BOTTEGA MACO MACO DI COLIANNI VALENTINA, PIZZA TELEFONO, RISTORANTE ARISTON, RISTORANTE MEIMUNA, RISTORANTE LE TRE ROSE.”

 

 

 

Salvatore Guttilla riconfermato alla guida della Uil pensionati di Caltanissetta

È  stato celebrato a Caltanissetta, presso i locali dell’Hotel San Michele, l’undicesimo congresso della Uil Pensionati  dal titolo “L’unione delle idee è la nostra forza nel territorio” che ha riconfermato all’unanimità il segretario uscente Salvatore Guttilla.

I lavori hanno eletto inoltre Katya Maniglia e Giuseppe Vullo quali componenti della segreteria che rimarrà in carica per i prossimi quattro anni; a Paolo Di Gregorio il ruolo di tesoriere.

La relazione congressuale di Guttilla ha posto l’attenzione sulla necessità di consolidare la presenza del sindacato dei pensionati nel territorio e contribuire così al rafforzamento della struttura a rete di tutta la Uil: un obiettivo realizzabile intensificando il confronto con tutte le categorie sociali, a partire dai lavoratori e dalle persone anziane, puntando soprattutto al dialogo intergenerazionale e allo scambio di esperienze tra giovani e meno giovani.

In un simile scenario, particolare rilievo assume l’ADA, ovvero l’Associazione per i Diritti degli Anziani che, proprio a Caltanissetta, di recente si è distinta per l’incremento in termini di partecipazione e visibilità.

Il congresso, presieduto dal segretario generale della Uil di Enna e Caltanissetta Vincenzo Mudaro, ha visto l’intervento del segretario generale della Uil Pensionati Sicilia Antonino Toscano; le conclusioni sono state affidate ad Agostino Siciliano, segretario nazionale della Uil Pensionati.

Pietraperzia: arrestato pregiudicato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

I militari della Stazione Carabinieri di Pietraperzia e della Compagnia Intervento Operativo diPalermo, questa notte, hanno tratto in arresto Aiello Michele, pregiudicato di anni 25, residente a Pietraperzia, poiché resosi responsabile di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, nonché rifiuto di fornire le proprie generalità. Il predetto, poco dopo la mezzanotte di oggi, mentre si trovava a bordo della propria autovettura in compagnia di un altro passeggero, veniva controllato dai militari presso la Piazza Anzallo, sita in una zona centrale di Pietraperzia. Tuttavia, mentre il passeggero forniva tranquillamente le proprie generalità, l’Aiello si rifiutava di consegnare i propri documenti ed iniziava a inveire nei confronti degli operanti, minacciandoli e opponendo resistenza. Con difficoltà, i militari riuscivano a bloccarlo e a trarlo in arresto. L’arrestato, ultimate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Enna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Guardia di Finanza – Concorso per l’ammissione al 90° corso Ispettori e Sovrintendenti

Sulla Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale n. 19 del 6 marzo 2018 – è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione al 90° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza di: a) n. 584 allievi marescialli del contingente ordinario; b) n. 47 allievi marescialli del contingente di mare, così suddivisi: 1) n. 30 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando” (NAC); 2) n. 17 per la specializzazione “tecnico di macchine” (TDM). Al concorso possono partecipare i cittadini italiani che: – alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, abbiano compiuto il 17° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età; – abbiano, se minorenni alla data di presentazione della domanda, il consenso dei genitori o del genitore esercente in via esclusiva la potestà o del tutore per contrarre l’arruolamento volontario nella Guardia di Finanza; – siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute; – non essendo in possesso del citato diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell’anno scolastico 2017/2018. La domanda di partecipazione al concorso, da presentare entro il 5 aprile 2018, dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato. I concorrenti, che devono essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (P.E.C.), dopo aver effettuato la registrazione al portale, potranno accedere, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione. Sul predetto sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.

Il 18 marzo Convegno ad Agira sul mercato del lavoro

CONVEGNO

Il mercato del lavoro: nuove opportunità e

proiezione verso il futuro

  

Introduce e modera

Pietro Luigi Manno Giornalista

Saluti

Orazio Mauceri Presidente Circolo Sociale Argyrium

Interventi

Serena Schill iro’ Consulente ANPAL servizi – Agenzia

tecnica del Ministero del Lavoro

“ Le pol i tiche di transizione – alternanza scuola/

lavoro – apprendistato”

Francesco Costanzo Esperto poli tiche att ive con

competenze special ist iche

“ Il mercato del lavoro e le poli tiche attive “

Roberto Madaffari e Filippa Casullo Consulenti

“ L’evoluzione del sistema monetario, i l mondo

delle criptomonete, i sistemi per poterle

uti l izzare e di fferenziare gli investimenti ”

Tutta la cittadinanza e’ invitata a partecipare

Domenica 18 marzo 2018 ore 18:00

Circolo Sociale Argyrium – piazza Garibaldi – Agira

Troina – Sabato 17 marzo assemblea pubblica sul sevizio rifiuti

Si parlerà della nuova gestione del servizio rifiuti in città, sabato 17 marzo prossimo, alle ore 17.00, nell’aula magna “Franco Allegra” della scuola elementare del plesso “Borgo”, nel corso dell’assemblea pubblica appositamente organizzata.
All’incontro, in cui interverranno il sindaco Fabio Venezia  e il presidente della neo costituita società in house “Troina Ambiente srl”, si farà il punto sul percorso effettuato che ha portato alla gestione diretta del servizio da parte del Comune e sulla nuova organizzazione che, a breve, prevede l’avvio della raccolta differenziata.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

CALTANISSETTA, LA UIL PENSIONATI CELEBRA IL CONGRESSO TERRITORIALE

“L’unione delle idee è la nostra forza nel territorio” : è il titolo del congresso della Uil Pensionati di Caltanissetta che sarà celebrato venerdì 16 marzo a partire dalle 9:30, presso l’Hotel San Michele, in via Fasci Siciliani 6. I lavori, presieduti dal segretario generale della Uil di Enna e Caltanissetta Vincenzo Mudaro, si apriranno con la relazione di Salvatore Guttilla, segretario responsabile territoriale della Uil Pensionati di Caltanissetta. Seguirà l’intervento del segretario generale della Uil Pensionati Sicilia Antonino Toscano; le conclusioni saranno affidate ad Agostino Siciliano, segretario nazionale della Uil Pensionati. Il congresso vedrà l’elezione del segretario della Uil Pensionati nissena e dei componenti della segreteria che lo affiancheranno nell’arco dei prossimi quattro anni.

 

Controllo della pressione arteriosa gratuita giovedì a Barrafranca

Giovedì 15 marzo dalle ore 17.00 alle 19.00 la sede CRI di Barrafranca aprirà le porte ai Cittadini Barresi per un controllo della pressione arteriosa gratuita. L’iniziativa fa parte della continua attenzione posta in essere sul territorio da parta della Croce Rossa Italiana Comitato di Enna. Il Vice Presidente Mario Petralia ne ha curato gli aspetti organizzativi insieme ai Volontari della locale sede Territoriale.