Coronavirus – La situazione a Piazza Armerina. Stamattina buoni spesa alle famiglie. Non mollare la presa neanche a Pasqua.

Coronavirus – La situazione a Piazza Armerina. Stamattina buoni spesa alle famiglie. Non mollare la presa neanche a Pasqua.

Risultato negativo per i gli ultimi tamponi di cui si attendeva il risultato a Piazza Armerina anche se non bisogna abbassare la guardai così come ha ricordato ieri il sindaco di Piazza Armerina NinoCamarata. Super lavoro per il dottor Morante e la dottoressa salerno che dirigono il laboratorio analisi dell’ospedale Chiello di Piazza Armerina e che stanno contribuendo in maniera decisiva a monitorare l’intero territorio della provincia a dimostrazione ulteriore del fatto che la struttura ospedaliera piazzese è essenziale nell’ambito della rete sanitaria provinciale.

BUONI SPESA
Grazie al finanziamento governativo inizia questa mattina la distribuzione dei buoni spesa. Il comune ha pubblicato ieri l’elenco dei beneficiari e di chi, per diversi motivi, si è visto rifiutare la richiesta di essere ammesso alla misura di sostegno. Per quest’ultimi e per chi non ha fatto in tempo a presentare la richiesta o ha commesso errori nella compilazione delle domande, verrà riaperto il bando anche in considerazione del fatto che i fondi a disposizione saranno integrati nei prossimi giorni da altri finanziamenti regionali.

A CASA ANCHE A PASQUA
Si avvicina nel frattempo la Pasqua e c’è il timore che qualcuno, viste le buone notizie provenienti sul fronte dei contagi in Italia e le previsioni meteo che annunciano tempo mite e soleggiato per il fine settimana, prenda l’iniziativa di concedersi una pausa dall’isolamento trascorrendo qualche ora fuori di casa. Potrebbe essere un errore fatale perché proprio i questo momento abbiamo bisogno di stroncare la diffusione del virus senza concedergli una seconda possibilità. Occorre essere responsabili e ci auguriamo che le forze dell’ordine vigilino su chi , preso dall’entusiasmo, decida di trascorrere un giorno in campagna con  qualche amico. Ricordiamo che nulla sulle norme è cambiato e che l’assembramento di persone, ovunque si realizzi, farebbe scattare una denuncia penale per tutti i partecipanti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi