StartNews

logo
tEatro ORDINA
logo
casino

Crisi idrica: a Valguarnera si cercano soluzioni. Il 15 maggio un consiglio comunale con la presenza dei sindaci della zona

Crisi idrica: a Valguarnera si cercano soluzioni. Il 15 maggio un consiglio comunale con la presenza dei sindaci della zona

Ieri mattina a Valguarnera, sotto la presidenza di Enrico Scozzarella, si è tenuta una riunione della Conferenza dei Capigruppo Consiliari di Valguarnera Caropepe. L’ordine del giorno si è concentrato sulla persistente emergenza idrica, un problema causato non solo dalla prolungata siccità ma anche da una rete distributiva inefficiente, spesso soggetta a rotture che causano sospensioni del servizio.

Proposte e strategie per la gestione dell’emergenza idrica

La discussione ha avuto al centro la proposta del presidente Scozzarella di convocare un consiglio comunale straordinario per affrontare la questione. L’obiettivo era riunire i sindaci della provincia di Enna, l’ATI idrico, gli assessori regionali e rappresentanti parlamentari per elaborare strategie concrete volti a mitigare gli effetti della crisi idrica. Si è sottolineata l’importanza di azioni coordinate a più livelli di governo, considerando l’urgenza del problema.


Divergenze tra i consiglieri e decisioni

Durante la conferenza, si sono evidenziate significative divergenze tra i consiglieri su come procedere. Angelo Bruno ha espresso dubbi sulla reale efficacia dell’incontro, preoccupato che potesse trasformarsi in una sterile passerella piuttosto che in una reale opportunità di trovare soluzioni pragmatiche. Ha suggerito di attendere l’esito dell’Assemblea dei Sindaci per assicurarsi che il consiglio comunale disponga di tutte le informazioni necessarie per essere efficace.

Urge l’azione: la scelta dei consiglieri

Contrariamente, i consiglieri Carmelo Auzzino e Gaetana Telaro hanno enfatizzato la necessità di agire rapidamente. Auzzino ha respinto l’idea di posticipare la convocazione del consiglio, evidenziando l’importanza di presentare proposte concrete prima dell’incontro dei sindaci. Ha sottolineato che durante il consiglio comunale si avrebbe la possibilità di influenzare e coordinare le decisioni future. Filippa Greco ha supportato le preoccupazioni di Bruno, optando per evitare iniziative inefficaci.

L’inerzia dannosa

Nonostante le divergenze, i consiglieri hanno raggiunto un consenso sulla necessità di superare l’inerzia, considerata dannosa in ogni caso. È stata presa la decisione unanime di convocare il consiglio comunale il 15 maggio 2024, aperto ai sindaci dell’ATI. Questo incontro sarà cruciale per sviluppare una strategia comune che possa convincere Siciliacque, la società che gestisce il patrimonio idrico regionale, a intraprendere i necessari interventi di ristrutturazione e aggiornamento tecnologico.

Nella Foto il presidente del Consiglio Comunale di Valguarnera Enrico Scozzarella

«Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi