StartNews

Prevenzione e contrasto dei crimini informatici: alleanza tra ANCI Sicilia e Polizia di Stato

Prevenzione e contrasto dei crimini informatici: alleanza tra ANCI Sicilia e Polizia di Stato

Un passo importante nella lotta contro i crimini informatici è stato compiuto con la firma di un protocollo d’intesa tra l’ANCI Sicilia e la Polizia di Stato. L’accordo si inserisce nel quadro del “Progetto pro-c2si – Progetto per la cyber sicurezza dei comuni italiani” e prevede una stretta collaborazione per la sicurezza digitale dei comuni siciliani, in particolare quelli delle province di Catania, Messina, Ragusa e Siracusa.

L’intesa ha l’obiettivo di condividere e analizzare dati e informazioni per prevenire e contrastare efficacemente attacchi informatici o danneggiamenti alle infrastrutture digitali e alle banche dati locali. Tra le iniziative previste, spiccano la realizzazione di procedure di intervento rapide, lo scambio di informazioni e la pianificazione di formazioni specifiche per tecnici e dirigenti comunali. Questi ultimi avranno l’opportunità di acquisire competenze fondamentali per progettare servizi pubblici digitali sicuri e resistenti alle minacce informatiche.

casino

Il protocollo prevede anche incontri formativi mirati a migliorare la conoscenza dei sistemi informatici, delle tecnologie utilizzate e delle strategie di intervento per prevenire accessi illeciti ai sistemi. L’adozione di tecnologie innovative per rendere operativo l’accordo e l’interscambio di dati tra le amministrazioni e la Polizia di Stato sono considerati passaggi chiave per elevare i livelli di sicurezza informatica.

A firmare l’accordo sono stati Paolo Amenta, presidente dell’Associazione dei comuni siciliani, e i dirigenti dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica Polizia Postale per la Sicilia, Carmine Mosca e Marcello La Bella. Paolo Amenta e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’ANCI Sicilia, hanno sottolineato come questa collaborazione rappresenti una risposta concreta e mirata al fenomeno in crescita dei crimini informatici, promuovendo un modello di sicurezza partecipata efficace contro le minacce digitali.

In conclusione, l’iniziativa rafforza l’impegno verso la diffusione di una cultura della sicurezza informatica tra cittadini e amministratori, sensibilizzando sull’importanza di adottare comportamenti consapevoli nella navigazione online e nell’uso delle tecnologie digitali. L’accordo tra ANCI Sicilia e Polizia di Stato si rivela così un importante tassello nella strategia di prevenzione crimini informatici a livello locale.

CASTELlaccio ani2

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi