Visita del comandante interregionale dei carabinieri, generale corpo d’armata Riccardo Galletta

Visita del comandante interregionale dei carabinieri, generale corpo d’armata Riccardo Galletta

Il Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, Comandante Interregionale “Culqualber” di stanza a Messina e con competenza oltre che sulla Sicilia anche sulla Calabria, ha visitato la Caserma “Gallo” sede del Comando Provinciale di Enna. Si tratta di un ritorno nell’Isola, avendo dal giugno 2015 al settembre 2018 comandato la Legione CC “Sicilia”. In occasione della visita, accolto dal Colonnello Angelo Franchi, Comandante Provinciale, il Generale Galletta ha incontrato – oltre agli Ufficiali – i Comandanti delle ventuno Stazioni presenti sul territorio, una rappresentanza dei comandi dipendenti, del CO.I.R. (Comitato Intermedio di Rappresentanza) e dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Nella circostanza il Generale Galletta ha sottolineato il fondamentale ruolo rivestito dai Carabinieri nei rapporti quotidiani con la cittadinanza, nello specifico dai Comandi Stazioni, chiamate ad operare al servizio di persone sovente bisognose di aiuto. Per tali ragioni ha rimarcato i valori fondamentali dell’Arma dei Carabinieri, da sempre punto di riferimento e testimonianza della presenza dello Stato anche nei più piccoli centri abitati. Un ringraziamento particolare lo ha rivolto ai rappresentanti dell’Arma in congedo, che negli anni del servizio attivo hanno contribuito in maniera determinante alla “costruzione” del prestigio dell’Istituzione.

A seguire al nuovo Comandante interregionale sono state illustrate le peculiarità della provincia ennese, dal punto di vista sociale e economico caratteristiche morfologiche, economiche e sociali, ma soprattutto le dinamiche delittuose che lo caratterizzano. Nel corso della sua visita il Comandante Interregionale ha incontrato il Procuratore della Repubblica, dottor Massimo Palmeri, e il Prefetto, dottoressa Matilde Pirrera, ai quali ha rinnovato da parte dell’Arma il massimo impegno e la costante vicinanza al loro fianco.

L’Alto Ufficiale, nel corso della sua lunga carriera militare ha rivestito prestigiosi e importanti incarichi di comando oltre a quello già ricordato di Comandante della Legione “Sicilia”. Ha infatti ricoperto funzioni nello Stato Maggiore presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, retto la Scuola Ufficiali, comandato la Divisione Unità Specializzate, dalla quale dipendono reparti tra i quali NAS, TPC e RIS, nonché reparti territoriali quali il Comando Provinciale di Brescia ed il Gruppo di Palermo.