Valguarnera – Il sindaco Francesca Draià scrive ai propri concittadini :”sento la vicinanza della mia comunità”

Valguarnera – Il sindaco Francesca Draià scrive ai propri concittadini :”sento la  vicinanza della mia comunità”

Riceviamo e pubblichiamo

Ogni giorno sento la vicinanza della comunità, che è sempre più consapevole di quello che è stato fatto in questi 5 anni. Io sono rimasta sempre la stessa e con coerenza ho portato avanti il progetto politico presentato alla cittadinanza con sacrificio, costanza, caparbietà ma soprattutto in assoluta libertà e senza condizionamenti.
Molti hanno criticato aspramente e con ingiustificata rabbia e cattiveria tutto il lavoro fatto da questa amministrazione, sia perché non hanno accettato il fatto che una giovane ragazza fuori dagli ambienti politici con tenacia riusciva a raggiungere obiettivi importanti che nessun altro amministratore era riuscito a fare, sia perché questa ragazza che nelle loro teste non avrebbe resistito più di un mese ha agito con concretezza e determinazione creando e ricostruendo dove altri avevano raso al suolo.

Quanto livore, a tratti inverosimile. Altri ancora hanno abusato del termine “legalità” sostenendo essere gli unici ad agire in base ai principi di legalità dimostrando nei fatti passati e presenti tutto l’opposto, si perché la legalità non è declamare articoli di legge ma un modo di vivere ben preciso nel pieno rispetto di tutte le regole, giuridiche e morali.
C’è stato anche qualcuno che si è approfittato di questa amministrazione sostenendola per pura convenienza fino ad allontanarsene accampando scuse e giustificazioni più o meno verosimili. Ma in fondo capita.
Quello che non capita è che la cittadinanza faccia finta di nulla ignorando questi comportamenti. Certo qualcuno li condivide e occorre sempre rispettare chi la pensa diversamente anche non condividendone il pensiero.
Ma la cittadinanza vede e capisce e si fa delle domande. Ad esempio qualcuno si chiederà come mai gruppi politici fortemente e apertamente in conflitto si siano alleati tutti per battagliare contro il Sindaco creando la più variegata macedonia mai pensata.
Forse perché il Sindaco è donna libera e onesta che giorno dopo giorno ha conquistato il consenso da parte della comunità senza assistenzialismo ma garantendo tutti i servizi e migliorando notevolmente e concretamente il livello di vivibilità di Valguarnera.

Questo Sindaco si presenterà alla comunità raccontando e rappresentando tutto quello che è stato fatto e che è visibile a tutti, mentre qualcun altro proverà a raccontare di quanto è stato bravo a osteggiare questa amministrazione con ogni modalità senza però avere presentato una concreta proposta da deliberare in consiglio comunale e dedicare il mandato ai problemi della collettività.

E su questo possono solo parlare gli atti lasciando le parole il tempo che trovano. Ma questo è un problema di altri che a me non interessa. Io mi ripresenterò con la mia faccia, con tanti giovani, uomini e donne, anziani e con chi ha il coraggio e la forza di mantenere il nuovo e non riesumare la vecchia e stantia politica che poco o niente ha fatto in passato.

Nessuno è legato a poltrone di nessun tipo, anzi queste poltrone sono molto scomode, ne facciamo false promesse, avendo fatto tutto quanto previsto nel programma elettorale e anche di più, come ad esempio la stabilizzazione dei 42 precari storici che aspettavano l’agognata stabilizzazione quantomeno dal 2013 ma hanno solo ricevuto le solite false promesse.
Questa amministrazione non ha creato alcun debito che non sia frutto della cattiva gestione del passato, e anche su questo gli atti parlano più delle parole, al pari dell’aumento delle imposte che abbiamo ereditato dal famingerato provvedimento consiliare detto Salva Valguarnera.

Invece, questa amministrazione ha ottenuto più di 8.000.000,00 di finanziamenti per realizzare opere pubbliche e ripristinare immobili fatiscenti mai attenzionati e per questo presto Valguarnera sarà un cantiere aperto, con un concreto rilancio dell’economia locale. Per il resto lo abbiamo sempre detto e ci crediamo: il tempo è galantuomo e per questo ci sarà tempo e luogo per continuare a raccontare quanto di buono è stato fatto e quanto non è stato fatto. La nostra è una Comunità inclusiva aperta a tutti dove ognuno può esprimere le proprie idee nel rispetto degli altri.

Francesca Draià
Sindaco di Valguarnera

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi