Piazza Armerina – Fratelli d’Italia: il sindaco si adoperi per la stabilizzazione dei precari della Polizia Locale

Piazza Armerina – Fratelli d’Italia: il sindaco si adoperi per la stabilizzazione dei precari della Polizia Locale

Riceviamo e Puublichiamo

Al Sindaco della Città di Piazza Armerina

Al Presidente OSL – dott. Carmelo La Paglia

Preso atto che in data 26.09.2020 si è insediato presso il Comune di Piazza Armerina l’Organismo Straordinario di liquidazione, presieduto dal dott. Carmelo La Paglia, in forza del DPR 9.06.2020; preso atto che le operazioni che eccedono l’ordinaria amministrazione devono essere sottoposte al preventivo vaglio dell’OSL, che deve quindi autorizzarle; visto il piano triennale (2018-2020) del fabbisogno del personale, di cui alla delibera di GM , approvato unitamente al bilancio di previsione 2018-2020, che includeva, per l’anno 2020, la stabilizzazione dei n. 7 dipendenti comunali tutti in forza al Comando di Polizia Locale, ultimi lavoratori precari rimasti in tutto il Comune di Piazza Armerina;

tenuto conto che la successiva dichiarazione di dissesto economico finanziario dell’Ente, di cui alla delibera CC n. 16 del 14.04.2020, ha reso impossibile dare attuazione al progetto di stabilizzazione prima dell’insediamento dell’OSL; tenuto altresì conto che la stabilizzazione non comporta oneri di spesa per l’Ente, dal momento che i relativi costi sono comunque assorbiti da finanziamenti regionali, e che, al contrario, non può essere disposta senza limite la prosecuzione di contratti di lavoro a tempo determinato con la Pubblica Amministrazione, per giurisprudenza assolutamente pacifica, pena l’attivazione di un contenzioso che vedrebbe il Comune per certo soccombente;

considerato che si rende necessario salvaguardare il livello occupazione del Settore Polizia Locale, già fortemente compresso nel tempo, dare continuità al funzionamento dello stesso, riconoscere il fondamentale contributo dei 7 lavoratori precari della Polizia Locale al mantenimento delle funzioni di vigilanza e controllo del territorio, prendere atto che la stabilizzazione non comporta oneri economici per l’Ente ed evitare contenziosi in sede di Giudice del Lavoro,

tenuto conto che deve essere assicurata la stessa professionalità dei lavoratori precari, per troppo tempo costretti a convivere in questa imbarazzante situazione, con pregiudizio per il ruolo, il lavoro svolto e la stessa stabilità di vita, in una battaglia che il partito Fratelli d’Italia, da solo, ha da sempre condotto con strenua fermezza per cancellare ogni discriminazione all’interno del novero dei dipendenti comunali;

tutto quanto esposto, si chiede che il Sindaco della Città voglia finalmente farsi carico di sottoporre all’organismo straordinario di liquidazione la necessità di procedere alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro dei n. 7 lavoratori precari del Settore Polizia Locale, al fine di ottenere le autorizzazioni consequenziali.

Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi