Elezioni – La notte della grande confusione. Mauro Di Carlo saldamente in testa

Alle 7.43 del mattino quando scriviamo questo articolo ancora i risultati definitivi delle elezioni amministrative riportano di dati di dieci sezioni su venti. Non era mai accaduto che si procedesse così lentamente allo spoglio dei voti, una situazione che molto probabilmente dipende dalla scarsa dimestichezza di scrutatori e presidenti di seggio che hanno usato metodi diversi fra di loro nello spoglio. In alcuni sezioni si è proceduto “per sindaci” contando i loro voti contemporaneamente alle preferenze  , in altre si è prima letto il risultato del sindaco e successivamente quello delle preferenze alle liste.  In buona sostanza, nell’età della “comunicazione veloce”, alcuni presidenti di seggio si sono impelagati in situazioni che hanno bloccato tutta la macchina.

La situazione, quando scriviamo, vede comunque Mauro Di Carlo saldamente in testa e una sfida all’ultimo voto per aggiudicarsi il secondo posto tra Nino Cammarata e l’uscente Filippo Miroddi.

Condividi