Confcommercio: «solo uniti riusciremo ad arginare il virus e a riconquistare la nostra normalità»

Confcommercio: «solo uniti riusciremo ad arginare il virus e a riconquistare la nostra normalità»

Nei nostri comuni i contagi continuano ad aumentare, nonostante l’estate e i lunghi periodi di restrizioni. Negli ultimi giorni l’entroterra siciliano lancia preoccupanti segnali di una ripresa del virus che ha provocato l’istituzione della zona rossa nei comuni di Piazza Armerina nell’ennese e di Mazzarino e Riesi nel nisseno.
Ciò significa che sono state reintrodotte tutte le restrizioni tipiche della zona rossa, con la chiusura o la limitazione negli orari e nelle modalità di fruizione delle attività commerciali.
«Una doccia fredda – denuncia il Direttore di Confcommercio Caltanissetta Enna Gianluca Speranza – neanche il tempo di assaporare il piacere derivato dall’allentamento delle restrizioni e torniamo a precipitare nell’incubo delle zone rosse. Adesso ci aspettiamo quanto meno che lo Stato faccia in fretta ad adottare idonei provvedimenti atti a sostenere economicamente le attività colpite».
L’aumento dei contagi comporta una nuova sofferenza per le imprese del nostro territorio e innesca nuove paure e incertezze per il futuro: «Faccio un appello a tutti affinché ci si unisca per riappropriarci della nostra vita e per salvare le imprese del nostro territorio – dichiara Speranza – L’unico modo possibile è quello di incrementare la campagna di vaccinazione e di invogliare quanta più gente possibile a vaccinarsi per raggiungere una percentuale di immunizzati che possa consentirci di riconquistare la serenità che abbiamo perso».
«Senza lasciarsi andare alle tesi complottistiche, dobbiamo guardare in faccia il nostro nemico e usare contro di esso le armi che la scienza ci mette a disposizione. Invito i nostri associati – conclude Gianluca Speranza – a ricorrere per primi al vaccino e a compiere tutte le possibili azioni di sensibilizzazione verso gli altri. Solo uniti riusciremo ad arginare il virus e a riconquistare la nostra normalità».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi