Un giallo la vicenda della donna risultata positiva trasferita dall’Umberto I di Enna al Chiello di Piazza Armerina

Un giallo la vicenda della donna risultata positiva trasferita dall’Umberto I di Enna al Chiello di Piazza Armerina

Rischia di diventare un giallo la vicenda della paziente trasferita dall’Umberto Chiello di Piazza Armerina e che, secondo quanto riferito dal sindaco Nino Cammarata e dal presidente della commissione sanità Concetto Arancio, sarebbe risultata positiva al coronavirus. Il sindaco  pretende chiarezza: “è una vicenda che crea rabbia, sembra uno schiaffo morale al sacrificio che la città in questo momento sta facendo ormai da giorni da settimane, è una vicenda che verrà approfondita in ogni sede e davanti ad ogni autorità”. Il primo cittadino annuncia immediate misure: “la prima richiesta che farò all’ASP sarà quella di inibire l’ingresso  all’ospedale anche a costo di mettere i lucchetti all’ingresso”.

Sono diversi gli interrogativi che riguardano questa vicenda: per quale motivo la donna poi deceduta è stata inviata a Piazza Armerina? Da chi è stata visitata all’ospedale Umberto I di Enna?  Chi ha preso la decisione del trasferimento? Per il momento la dirigenza dell’ASP tace speriamo che al più presto intervenga la magistratura per accertare eventuali responsabilità su una vicenda che potrebbe avere gravi conseguenze sulla salute del personale dell’ospedale di Piazza Armerina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi