Surroga del mutuo, come richiederla e quali documenti occorrono

Surroga del mutuo, come richiederla e quali documenti occorrono
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Siamo sempre a caccia di modi nuovi per risparmiare e tagliare le spese del vivere quotidiano. Tra queste ultime occorre annoverare naturalmente quelle relative alla casa, che non sono soltanto legate alla manutenzione e alla gestione. Vi sono infatti esborsi programmati, legati a doppio filo alla propria unità abitativa, come il mutuo. Quest’ultimo viene acceso nel momento stesso in cui sentiamo di aver trovato la casa che fa per noi, dopo un lungo peregrinare tra gli annunci di vendita in autonomia o con il supporto di un professionista del settore immobiliare. E in che modo è possibile, in questo specifico contesto, riuscire a ridurre l’esborso stabilito al momento della firma del finanziamento? Bisogna fare mente locale sul fatto che, nel momento in cui vengono sottoscritti, i mutui e gli atti di mutuo prevedono che – in futuro – si possa passare da un istituto bancario a un altro, il quale pratichi migliori e più vantaggiose condizioni. Lo strumento attraverso il quale concretizzare tale passaggio è la cosiddetta surroga del mutuo. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

 

Sondare il web per andare a caccia delle offerte più vantaggiose

 

L’operazione di surroga del mutuo è, in sintesi, la possibilità di spostare da una banca all’altra il finanziamento che era stato in precedenza acceso per poter effettuare il pagamento a rate di una casa. Viene anche identificata come ‘portabilità del mutuo ipotecario’ ed è uno step che si concretizza quando la banca ‘di arrivo’ offre condizioni contrattuali migliori e tassi diversi dai propri. In che modo è possibile trovare le occasioni più interessanti? Ancora una volta ci viene in aiuto il web: qui si potranno infatti sondare presto e bene le varie offerte e trovare, per esempio, il miglior mutuo per surroga su Facile.it. Confrontare banche, tassi e rate sarà così a portata di clic: un gesto semplice, che può aprire la strada a cambiamenti importanti.

 

Step by step, il percorso per effettuare il passaggio da una banca all’altra

 

Dopo aver attentamente sondato la Rete e individuato la migliore e più conveniente offerta, si potrà avviare la procedura per completare lo spostamento del mutuo. Occorre dare almeno un mese di preavviso alla banca dove il finanziamento è stato in origine acceso: trascorso tale periodo, peraltro, l’istituto bancario dovrà autorizzare l’operazione (in caso contrario il cliente potrà richiedere un risarcimento economico). La possibilità di rifiutare, casomai, spetta alla banca ‘di arrivo’. Sarà anche utile fare una precisazione importante in merito all’entità dell’operazione: il nuovo mutuo dovrà avere importo uguale oppure inferiore al debito restante. Giova anche ricordare che la surroga del mutuo è un’operazione del tutto gratuita: nessun onere accessorio, fatta eccezione per la tassa ipotecaria di 35 euro.

 

I documenti da presentare per poter ufficializzare l’operazione di surroga del mutuo sono diversi, cerchiamo di ordinare un po’ le idee. Si dovranno fornire documenti sia anagrafici che finanziari e reddituali (carta di identità, codice fiscale, stato di famiglia, ultime buste paga o cedolino della pensione e così via). Andranno poi consegnate copie dell’atto di acquisto, i conteggi relativi al debito restante, le planimetrie del catasto. La convenienza di una simile operazione, interessante specie per chi ha sottoscritto un mutuo a tasso variabile, si lega all’andamento di parametri come Euribor e Eurirs (sono gli indici che le banche utilizzano per stabilire i tassi di interesse dei mutui).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi