Vacanze: il tempo rigenerante per il benessere psico-fisico [VIDEO]

Vacanze: il tempo rigenerante per il benessere psico-fisico [VIDEO]

Innanzitutto l’etimologia del termine “vacanza” deriva dal latino “vacare” ovvero essere vuoti o liberi. Quest’anno in modo particolare le ferie avranno certamente un sapore insolito, soprattutto caratterizzato dalla fase di convivenza con il Coronavirus, le cui parole d’ordine saranno pur sempre “distanziamento”e prevenzione. In ogni caso l’estate è finalmente con noi e ci offre l’opportunità di rallentare la frenesia del quotidiano vivere, infatti molte persone stanno già godendo o sono in procinto di vivere la loro pausa dal lavoro.

Il momento tanto atteso delle ferie, rappresenta un aspetto fondamentale per il benessere psico-fisico di ciascuno, permettendoci di recuperare dallo stress e dalla faticosa routine, che possiamo definire come la struttura psicologica sulla quale costruiamo il nostro sé. Il lavoro è ovviamente routine, per cui andare in vacanza significa spezzare tale routine e abbandonare parte della nostra identità, nonché il controllo costante su tutto ciò che è abitudine , chiedendoci di vivere un tempo tutto nostro. In realtà sia che si scelga il mare o la montagna o la campagna o di arrivare fino in capo al mondo, la vacanza non deve essere solo viaggio, ma deve rappresentare la capacità di “fare vuoto nella propria mente” raggiungendo una nuova dimensione, al fine di rigenerare il proprio stato interiore, in quanto molto spesso, pur essendo in vacanza è presente lo stato psicologico dell’incessante operare.

E’ basilare prendersi cura della nostra psiche, poiché da essa tutto discende, non a caso infatti dalla mancata cura di essa tutti i disturbi e disagi psichici guidano il nostro vivere o sopravvivere. Non ci vuole molto per dedicarsi completamente a se stessi, basterebbe semplicemente fermare ogni attività e dare spazio al nulla e a ciò che possiamo definire “una mente silenziosa”. Naturalmente anche in vacanza il nostro cervello non può smettere di pensare, ma vivendo dei ritmi diversi e più dilatati, l’approccio alle cose risulta più sereno. Anche il rientro dalle ferie può essere vissuto come una ripartenza più positiva e propositiva, in quanto le pause consentono la produzione di pensieri maggiormente innovativi ed originali. Praticamente è come se in vacanza evolvessimo noi stessi all’acquisizione di nuove consapevolezze, delle quali dovremmo farne tesoro, rivitalizzando la salute del nostro stesso cervello. Difatti poter ridurre lo stress (dormire meglio e maggiormente, fare attività fisica all’aperto, condividere momenti con gli amici, evitare quanto più possibile l’utilizzo delle tecnologie, visitare posti nuovi ecc.) significa ottimizzare anche le nostre capacità cognitive.

Vacanza deve essere sinonimo di benessere personale, quindi l’obiettivo è poter incidere sullo stato di salute, fisico e mentale creando vera e propria felicità, che la si può ottenere anche attraverso un processo di introspezione di se stessi alla ricerca delle proprie fragilità, al fine di convertirle in veri punti di forza. Non a caso negli ultimi anni è andata sempre più sviluppandosi la “ psicologia del turismo”che pone l’accento e studia i comportamenti, le motivazioni, le esigenze soggettive e le intenzioni del turista in vacanza, in una fase di riscoperta di se stesso . In ogni caso per concludere ritengo fondamentale imparare a ritagliarsi nella propria quotidianità, degli spazi pausa che non siano solo degli eventi isolati di quei pochi giorni estivi all’anno, ma divengano quella routine che affianchi la nostra classica e abituale routine di tutti i nostri giorni.

Psicologa Dott.ssa Fabiana Cristina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi