Piazza Armerina, Palio dei Normanni: i quartieri incontrano la stampa. Prime anticipazioni su alcune novità

Si è svolta ieri, nella sede del comitato del quartiere Castellina,  una conferenza stampa indetta dai quartieri storici della città che partecipano all’organizzazione  il Palio dei Normanni. L’incontro, al quale hanno preso parte il sindaco Cammarata, l’assessore Messina e il coordinatore del Palio Dino Vullo, è stato organizzato  soprattutto per definire alcuni aspetti tecnici relativi all’organizzazione mentre la presentazione ufficiale della manifestazione avverrà in grande stile a Catania  il 30 luglio ore 10,30 nell’auditorium dell’ex palazzo ESA., alla presenza dell’assessore regionale al turismo Manlio Messina.

Nell’incontro di ieri sera sono stati soprattutto chiariti gli aspetti tecnici relativi all’utilizzo del bersaglio delle prove (il c.d. saraceno) che quest’anno, grazie al contributo economico di alcuni cavalieri, verrà sostituito con un attrezzo in grado di diminuire il contraccolpo ricevuto dai concorrenti durante le prove in cui è previsto l’impatto con il bersaglio.  Nel corso dell’incontro è anche stato chiarito che, contrariamente a quanto diffuso sulla stampa, il vecchio saraceno non è mai stato affittato al comune di Piazza Armerina dalla ditta locale che lo aveva progettato e realizzato.

Nel corso dell’incontro sono state rese note le date relative alla prove di qualificazione (riportate sotto) che dovranno  decidere i 20 cavalieri partecipanti , più quattro riserve, che dovranno affrontarsi nella quintana di giorno 14 agosto al campo sportivo Sant’Ippolito. Quest’anno a differenza dalle passate edizioni potranno essere iscritti anche cavalieri che utilizzano purosangue inglesi.

Sulla manifestazione e sulle tanto attese novità  annunciate da tempo solo qualche anticipazione da parte dell’assessore Ettore Messina. A parte gli abiti nuovi il Palio dei Normanni avrà quest’anno una regia vera  che non si limiterà a guidare i movimenti scenici. Inoltre la tre giorni dedicata a Ruggero D’Altavilla, verrà inserita in un più grande contenitore dedicato al medioevo, una manifestazione organizzata e diretta da Liliana Nigro , insegnante dell’accademia delle Belle Arti di Catania con già alle spalle una grande esperienza proprio in questo tipo di eventi. Lo speaker ufficiale sarà Salvo La Rosa mentre la diretta televisiva sarà curata da Giancluca Murella con una formula totalmente rinnovata rispetto allo scorso anno.

L’incontro di ieri è stato concluso dal sindaco Cammarata che ha rinnovato a tutti i cittadini l’invito ad acquistare i biglietti della lotteria del Palio con lo scopo non solo di partecipare per vincere il primo premio consistente in un’auto ma soprattutto per aiutare l’organizzazione ad acquistare gli abiti delle comparse.

Condividi la notizia