Enna – Bloccato dalla polizia mentre spacciava davanti all’ingresso del cimitero

Enna – Bloccato dalla polizia mentre spacciava davanti all’ingresso del cimitero

Nella mattinata di ieri, nell’ambito dell’implementazione dei servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti disposti dal Sig. Questore della Provincia di Enna, Dr. Antonino Pietro Romeo, gli uomini della Squadra Mobile di Enna – diretti dal V.Q.A. Dr. Gabriele Presti e coordinati dal Commissario Capo Dr. Emanuele Vaccaro, hanno denunciato un cittadino nigeriano, H.S., classe 1990, per detenzione di sostanza stupefacente, marijuana, nonché di materiale atto al confezionamento, sorpreso in atteggiamento di spaccio davanti al cimitero della città di Enna.

In particolare, gli investigatori della Sezione Antidroga e Contrasto al Crimine Diffuso, notavano lo strano atteggiamento di un extracomunitario, dinanzi al cimitero, che senza visivamente svolgere alcuna attività correlata al luogo sacro, sostava dinanzi l’ingresso del Campo Santo della città della SS.. Madonna della Visitazione, relazionandosi prevalentemente con dei giovani, piuttosto che con individui che facevano visita a proprio cari, o comunque che svolgessero qualche occupazione legata ai luoghi.

Pertanto, studiati i movimenti del giovane nigeriano, gli agenti procedevano alla perquisizione, anche nelle adiacenze, rinvenendo alcune dosi di marijuana, nonché indosso allo straniero, la considerevole – ed ingiustificata – somma di oltre 450 euro, e tra l’altro mostrando agli investigatori un documento con generalità diverse da quelle effettivamente possedute. Visto lo svolgimento dei fatti, i poliziotti proseguivano la perquisizione nell’abitazione dell’uomo, rinvenendo altra marijuana, sempre già predisposta per la vendita e l’immediato uso, nonché un bilancino elettronico di precisione, utilizzato per confezionare la droga.

Visto quanto emerso all’esito dell’attività di polizia, H.S. veniva denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, ai sensi dell’art. 73 D.P.R. 309/90, nonché per falsa attestazione delle sue generalità, venendo nell’occasione sequestrata complessivamente circa 8,00 grammi di marijuana, suddivisa in 4 stecche, e 5 spinelli, già confezionati, nonché la somma – provento di spaccio – di circa 450 euro, nonché un bilancino elettronico di precisione.

Questa ulteriore denuncia – che si aggiunge alle precedenti ed ai diversi arresti dei mesi scorsi – testimonia  ancora una volta l’incessante attività di contrasto svolta dagli uomini della Polizia di Stato nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti nei territori di questa Provincia; un traffico che, non conoscendo momenti di crisi e coinvolgendo sempre più giovani e adulti, necessita di essere costantemente ed efficacemente arginato e contrastato dall’attività delle Forze di Polizia.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi