StartNews

logo
casino
logo

La nuova pagina  Facebook di StartNews la trovi cliccando qui. Seguici sul social cliccando su MI PIACE nella nostra nuova pagina
tEatro ORDINA

Il PD contro il Sindaco di Piazza Armerina: Cammarata si scusi

Il PD contro il Sindaco di Piazza Armerina: Cammarata si scusi

La segretaria provinciale del Partito Democratico insieme ai parlamentari Stefania Marino e Fabio Venezia, hanno criticato duramente il sindaco di Piazza Armerina, Nino Cammarata, a seguito della sua reazione durante l’ultimo consiglio comunale del 26 giugno. Durante la seduta, Cammarata ha risposto in modo esagerato all’intervento del consigliere del Pd, Andrea Arena, che aveva sottolineato l’assenza dell’assessore al turismo durante la discussione delle modifiche al regolamento del Palio dei Normanni. Nella nota del Partito Democratico si legge che il sindaco dovrebbe essere un esempio di comportamento democratico, mantenendo sempre la calma e mostrando rispetto per tutte le posizioni politiche

 

QUESTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA
“Il Sindaco è la massima espressione democratica della comunità, deve sempre prediligere il confronto e alimentare un clima di serenità con chi la pensa diversamente”. Inizia così la dura presa di posizione della segretaria provinciale del Partito Democratico, Katya Rapè, e dei parlamentari Stefania Marino e Fabio Venezia contro il sindaco di Piazza Armerina, Nino Cammarata, che nella seduta dell’ultimo consiglio comunale del 26 giugno aveva avuto una reazione spropositata all’intervento del consigliere del Pd, Andrea Arena, che aveva accennato come “l’assessore al turismo fosse assente durante la trattazione delle modifiche al nuovo regolamento del Palio dei Normanni”. “È il primo cittadino –prosegue la nota-, esempio per tutti coloro che guardano alla politica e all’ amministrazione con la speranza di vedere risolti i tanti problemi che attanagliano le nostre comunità. In genere, mostrarsi nervosi e utilizzare un linguaggio non consono al ruolo che si riveste, è segno di grande debolezza e rivela l’incapacità di essere all’altezza del ruolo”. “Manifestiamo tutta la nostra solidarietà al consigliere Arena, democraticamente eletto per svolgere la funzione di indirizzo e controllo all’ interno del consiglio comunale di Piazza Armerina. A lui peraltro riconosciamo statura morale e competenza. Invitiamo il sindaco a scusarsi con il consigliere Arena e a dimettersi se ritiene di non avere più la lucidità e la serenità per affrontare le sfide a cui il mandato lo sottopone”. Dunque, secondo il Pd, quanto successo è un fatto grave e un inspiegabile atto sfavorevole nei riguardi della democrazia. Il sindaco Cammarata ha chiesto scusa alla città per lo “spettacolo indecoroso” e per la sua reazione “colorita” in consiglio comunale, ma non al consigliere Arena, chiamando in causa il comportamento dell’opposizione che -secondo lui- “astutamente, utilizza modalità e azioni provocatorie”.

«Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi