Piazza Armerina – Si è dimesso l’assessore Alessio Cugini. La lettera inviata al sindaco

Riceviamo e Pubblichiamo

Gentile Signor Sindaco,
come ben noto a tutti a seguito dell’azzeramento della Giunta Municipale richiesto dai consiglieri
comunali, anche da Fratelli d’Italia, partito di cui sono e resto Segretario comunale, si è avviata un’intensa discussione.
Ho manifestato più volte la mia piena disponibilità ad un passo indietro se veramente la strada scelta era quella di arrivare ad un nuovo gruppo dirigente della Città, perché certamente sarebbe stato impossibile accettare un sacrificio solo di un componente della Giunta.

La conferma del sottoscritto è stata quindi una conferma dell’operato dello Scrivente che anche in questo difficile momento di emergenza ha dato tutto sé stesso per il Comune, per l’Amministrazione e per la Città. Tutto è perfettibile, e certamente errori sono stati commessi, ma ritengo che l’impegno messo in campo per gestire le deleghe affidatemi (e persino oltre, impegnandomi perché si attivasse una seria e collaborativa politica del personale che tutelasse i diritti dei dipendenti comunali anche da inopinati attacchi giunti dal Consiglio comunale) sia stato assoluto e totale, con sacrificio personale, anche
lavorativo e familiare.

È certamente inaccettabile l’attacco portato da taluni personaggi allo Scrivente non già come Assessore o politico, ma come persona, arrivando persino ad intaccare la mia immagine familiare. Le minacce subite in questi mesi per il mio lavoro, gli insulti, gli attacchi continui, e persino le calunnie (fatti tutti in ordine ai quali la risposta è già arrivata ed arriverà dalle sedi competenti), pur non avendo un contraltare nella pubblica attestazione di solidarietà, sono state messe da parte con quella riconferma, che segna ed ha segnato una chiara ratifica dell’operato svolto, senza bisogno di comunicati di sorta . Riconferma che non poteva, e non può, prescindere dall’impegno da sempre assunto, ovvero quello per cui l’Assessorato non era consegnato allo Scrivente personalmente ma al partito che rappresento, e proprio in veste di Segretario avevo sempre chiarito, a Lei e al gruppo che mi onoro di rappresentare, che la rotazione dell’incarico sarebbe stata ineludibile. La legalità è stata la bussola della mia vita, anche politica; lo è stata con la precedente Amministrazione, cui ho interposto una linea di opposizione, lo è stata e lo sarà con l’Amministrazione in carica, attivandomi da Esperto e da Assessore per cambiare, in meglio, il nostro Comune.

È tempo di arrivare ad un vero cambiamento, ad una politica fatta da scelte condivise ed in ordine alle quali il movimento che rappresento, e io per primo, darà il suo contributo. Riconsegno quindi il mandato assessoriale nelle Sue mani come in quelle del partito, che saprà esprimere, come giusto e doveroso che sia, l’alternativa individuata in chi ha da sempre sostenuto e ha
combattuto per questo movimento.

Con osservanza.

Avv. Alessio Cugini

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi