Premio del mare Marcello Guarnaccia. Serata conclusiva a Piazza Armerina

La serata conclusiva della prima edizione del Premio del Mare Marcello Guarnaccia si svolgerà sabato 25 agosto nella splendida cornice della Villa Generale Ciancio, a Piazza Armerina, impreziosita dalle attività legate alla Festambiente in programma  dal 24 al 26 agosto. Sarà presente alla premiazione il vincitore, il campano Valerio Finizio, autore dell’opera “Il morbo del terrore”. Parteciperanno all’evento, che inizierà alle 18.15, il presidente regionale di Legambiente, Gianfranco Zanna, il presidente del Circolo Piazzambiente, Paola Di Vita, il presidente del COPAT, Lucia Giunta, rappresentanti delle istituzioni cittadine, i componenti della giuria e autori locali.

La casa editrice Nulla Die Edizioni e il Consorzio per la Promozione Turistica di Piazza Armerina, CO.P.A.T., hanno promosso il “Premio del mare Marcello Guarnaccia”, con l’intento di ricordare la vita e le opere di Marcello Guarnaccia, fotoreporter siciliano, archeologo subacqueo e studioso dell’ambiente marino, recentemente scomparso.

Scopo del premio è quello di promuovere la conoscenza e il rispetto dell’ecosistema marino come parte integrante del territorio e patrimonio comune culturale. Per l’edizione 2018, il tema è stato “L’isola”, intesa come posto reale o immaginario, con i riferimenti geografici lasciati liberi agli autori. Le opere pervenute sono state oggetto di valutazione da parte della giuria presieduta dall’editore Massimiliano Giordano.
Scheda dell’opera vincitrice: Rodrigo Leone è il proprietario di una catena di ristoranti, e per la nuova sede veneziana ha in mente un grande progetto: non un semplice ristorante, ma un vero e proprio paradiso turistico e culinario. A ospitare questa idea sarà Poveglia: isola abbandonata della laguna, lazzaretto durante la peste di fine Settecento e sede di un manicomio in disuso.

Per sfatare le leggende che fanno di Poveglia un’isola infestata, Rodrigo mette insieme una squadra di influencer: un acchiappa fantasmi molto seguito su Youtube, una modella con milioni di follower su Instagram e un vecchio amico di scuola, Oscar, diventato un noto blogger. Doveva essere una spedizione semplice e veloce. Tuttavia, oltre alle ossa degli appestati e alle macabre storie celate tra le mura del manicomio, dalle viscere di Poveglia porteranno alla luce un altro, spaventoso segreto.

Valerio Finizio nasce a Napoli nel 1991. Programmatore informatico di professione, dal dicembre 2014 collabora come recensore per il portale letterario www.qlibri.it.

 

Il morbo del terrore è il suo romanzo d’esordio.

www.valeriofinizio.it

Condividi la notizia