StartNews

logo
banner nuova pagina facebook
logo

La nuova pagina  Facebook di StartNews la trovi cliccando qui. Seguici sul social cliccando su MI PIACE nella nostra nuova pagina
casino

Infrastrutture in Sicilia: un’indagine rivela carenze e priorità

Infrastrutture in Sicilia: un’indagine rivela carenze e priorità

Un recente studio di Unioncamere Sicilia, in collaborazione con Uniontrasporti, ha messo in luce la situazione infrastrutturale della Sicilia, sottolineando alcune carenze significative rispetto alla media nazionale e del Sud Italia. L’indagine, condotta nell’ambito del “Progetto Infrastrutture” finanziato da Unioncamere nazionale, ha valutato l’indice Kpi di qualità delle infrastrutture della regione, risultando pari a 81,2, al di sotto della media nazionale e di quella del Sud Italia, posizionando la Sicilia al quarto posto tra le regioni meridionali.

Settori in difficoltà: Le province di Agrigento e Ragusa emergono come le più penalizzate in termini infrastrutturali. Anche nel settore dell’energia e del digitale, la Sicilia si conferma al di sotto della media nazionale, con un indice Kpi di 80,5. Particolarmente critica è la situazione di autostrade, strade, ferrovie, nodi logistici, aeroporti e porti, con una significativa percentuale di imprese che giudica queste infrastrutture come mediocri o scadenti.


Priorità delle imprese: Tra i principali interventi infrastrutturali richiesti dalle imprese siciliane, emergono come priorità l’Alta Velocità Palermo-Catania e Catania-Messina, l’itinerario Palermo-Agrigento, la velocizzazione della Catania-Siracusa e il collegamento del porto di Palermo con le autostrade. Queste richieste riflettono l’esigenza di un miglioramento dell’efficienza della rete viaria e ferroviaria, fondamentale per il trasporto merci e la competitività delle imprese locali.

Progetto strategico e soluzioni innovative: In risposta a queste esigenze, il “Progetto strategico” di Unioncamere Sicilia si concentra sul miglioramento dell’efficienza della rete viaria e ferroviaria attraverso la realizzazione di 13 Nodi logistici interconnessi. Questi nodi, supportati da una mappa interattiva e una app dedicata, saranno fondamentali per i produttori e gli operatori logistici certificati, e saranno circondati da Comunità energetiche rinnovabili, unendo innovazione e sostenibilità.

In sintesi, l’indagine di Unioncamere Sicilia evidenzia una situazione critica in termini di infrastrutture in Sicilia, ma anche la volontà di intraprendere azioni concrete per rispondere alle esigenze delle imprese e migliorare la competitività e la sostenibilità della regione.

«Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi