L’intensa poesia del volume “Incanto di Luci” di Luigi Di Franco presentata a Villarosa

L’intensa poesia del volume “Incanto di Luci” di Luigi Di Franco presentata a Villarosa

Nella Biblioteca Comunale “V. De Simone” di Villarosa sabato 14 dicembre 2019 lo scrittore e poeta prof. Luigi Di Franco ha presentato nel suo comune di nascita e residenza la sua nuova opera di poesia <<Incanto di Luci>> edita nell’ottobre 2019.  L’incontro è stato condotto dalla bibliotecaria del comune Grazia Cassaro ed è stato accompagnato nei suoi momenti da brani musicali classici proposti dall’orchestra studentesca “Domus” di Piazza Armerina diretta dal prof. Salvatore Zoccolo. Dopo il saluto del Sindaco dott. Giuseppe Fasciana, dell’assessore alla cultura dott. Lucio Notarrigo e del rappresentante del direttivo della “Società di Storia Patria” di Piazza Armerina dott. Giuseppe Accascina, l’opera “Incanto di Luci” è stata proposta al numeroso pubblico presente dalle relazioni della prof.ssa Marianna La Malfa presidente dell’UCIIM di Piazza Armerina e dello stesso Autore prof. Luigi Di Franco. La prof.ssa La Malfa dopo aver delineato il ricco e prestigioso curricolo culturale dell’autore ha rilevato come la sua poesia esprima un vasto repertorio di temi e archetipi che appartengono alla realtà dello spirito decifrata come terra madre di ogni uomo.

La poesia di Luigi Di Franco, ha detto la relatrice, <<è una poesia viva e pensante che si nutre del contemplare la storia di ogni contesto di vita con cui il nostro poeta si è incontrato ed immette alla parte più profonda della vita di ogni uomo permettendo sia di superare ogni immobilismo naturalistico che di diventare luogo testuale di rivelazione della luce delle dinamiche dello spirito>>. La poesia della raccolta si fa in tal modo risposta alle domande della vita e dando parola a corpi silenziosi, a luoghi e fatti senza più memoria, dona a colui che pensa intuizioni e immagini che permettono l’accesso alla libertà dello spirito. Nell’epifania dei percorsi tracciati dalle “struggenti e gentili” immagini di questa poesia ciascuno ha la possibilità di riscoprire il risveglio di una più autentica storia umana.

Nel suo intervento l’autore e poeta Di Franco ha messo in rilievo come la sua “intensa poesia” illumini la luce di un pensare con cui ogni uomo è chiamato ad operare nel suo mondo di vita. In questo senso la raccolta di poesie “Incanto di luci” raccoglie gli spazi liberanti di tre luci: quella della sorgente, dell’incanto, e dell’adempimento, che rappresentano la storia, la bellezza e l’azione che accompagnano il viaggio di vita di ogni uomo. In questo viaggio la poesia non è solo aurora del pensare ma è soprattutto essa stessa permanenza del pensiero, infatti la poesia infiora, come le rose di un giardino, tutte le capacità e produzioni dell’umano pensare. I diversi simboli storico-culturali ed esistenziali che la raccolta presenta, da quelli della Sicilia a quelli della Spagna, entrambe terre amate dal poeta, svelano la presenza assoluta che, nel metaforico linguaggio della poesia, fa vivere la riconciliazione del pensiero con ogni condizione d’essere. Il viaggio del poeta, come quello di Enea, diventa un viaggio di riconquista oltre ogni distruzione per ritrovare la propria terra d’origine. Dopo il primo momento delle relazioni, l’incontro ha visto la lettura di diverse poesie della raccolta proposte da Antonella Marino, Sabrina Abate, Marianna La Malfa, Lillo Zarbo e dallo stesso Autore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi