L’On Lantieri denuncia lo stato di abbandono della Villa Romana del Casale e di Palazzo Trigona

COMUNICATO STAMPA ON. LUISA LANTIERI

Convocati, su mia richiesta, il direttore del Parco Archeologico Morgantina Villa Romana del Casale dott. Liborio Calascibetta ed il Sovrintendente della provincia di Enna, presso la V Commissione all’ARS. Tale convocazione é stata ritenuta improcrastinabile per denunciare lo stato totale di incuria e di abbandono in cui versano la Villa Romana del Casale, il Palazzo Trigona, il museo di Aidone ed il sito di Morgantina: veri volani di sviluppo turistico ed occupazionale del nostro territorio. Durante la mia relazione al presidente ed ai membri della V Commissione ho voluto far presente che a Piazza Armerina si possono ammirare oltre ai magnifici mosaici anche degli escrementi di animali sugli stessi; o ancora ad Aidone è possibile vedere teche impolverate e spoglie, lo stesso dicasi per Morgantina dove le erbacce predominano sul sito. Ho chiesto di capire chi vigila sul nostro patrimonio di inestimabile valore ed ho preteso di sapere, scusate il gioco di parole, chi vigila su coloro che avrebbero il compito di vigilare!!

Le mie richieste sui siti di Piazza Armerina ed Aidone sono state davvero tantissime e voglio rendervi partecipi:
In primis l’inadeguatezza del numero di dipendenti addetti alla vigilanza, solo poche unità, su cui grava il peso della vigilanza del Sito archeologico di Morgantina e del Museo e di coprire tutti i turni;
in secundis carenza anche nel numero di addetti all’amministrazione e alla dirigenza;
Inoltre per anni ci si è avvalsi del contributo dei volontari delle associazioni di protezione civile, non si capisce perché proprio quando il personale di ruolo è diminuito sono state sospese le autorizzazioni e i relativi finanziamenti, che non vengono rinnovati da tre quattro anni.

In merito al Palazzo Trigona rispetto al quale abbiamo ottenuto un finanziamento ho chiesto al Direttore Calascibetta notizie sulla gara che doveva essere espletata, lo stesso mi ha detto che è già pronta. Ho speso molti anni di lavoro per Palazzo Trigona e ricordo a me stessa che era stata prevista una prima inaugurazione l’8 dicembre del 2018. Perché ancora non esiste un museo?
Con riferimento al Museo archeologico di Aidone ho sottolineato diversi deficit inerenti alla manutenzione, alle precarie  condizioni del museo sia per quanto riguarda la pulizia ordinaria, lo spolvero delle bacheche, la condizione delle pareti e i soffitti, e dei bagni, che recano tracce evidenti di muffa al piano superiore, ho chiesto un profondo atto di civiltà che sarebbe quello di provvedere all’ascensore per i disabili, installato ma mai messo in funzione e a disposizione dell’utenza. Ho attenzionato la situazione dell’ Edificio Torres Truppia, ex Scuola elementare, dato dal Comune in comodato d’uso al Museo anche qui problematiche inerenti all’inutilizzo delle costosissime apparecchiature multimediali acquistate e installate, in due aule al piano terra, e mai messe a disposizione dell’utenza per mancanza di personale faccio presente che l’edificio, da otto anni a disposizione del museo, è chiuso ed inutilizzato, era stato dato dal Comune per approntarvi laboratori didattici e laboratori di restauro, ed era stato individuato anche per insediarvi gli uffici amministrativi in modo da lasciare libere le stanze all’uopo occupate, quelle al primo piano del Museo.
Mi sono ampiamente soffermata sul sito archeologico di Morgantina dove è davvero carente per non dire assente la pulizia e manutenzione ordinaria ; ho chiesto che vengano individuati percorsi ben delimitati e segnati per non arrecare danni al sito o scongiuriare incidenti per i turisti .
Ho ribadito che sarebbero quanto mai opportuni dei bus navetta dal Museo al sito San Francesco Bisconti, l’area sacra da cui provengono gli Acroliti delle dee, la testa di Ade e la Dea di Morgantina, da decenni si parla di rendere quasta parte fruibile ai visitatori.
Ho ribadito, inoltre, l’importanza che avrebbe l’apertura serale con spettacoli di peso a Morgantina ed alla Villa Romana del Casale , in modo che il turista abbia due serate programmate e decida di restare a pernottare a Piazza Armerina o ad Aidone.

Tutti conosciamo i problemi legati alla scarsità di personale ma ciò non deve essere alibi per nessuno. Mi è stato detto che si andrà a fondo sulla vicenda, che si incrementerà il personale anche ricorrendo a delle convenzioni con associazioni di volontariato. IO NON ABBASSO LA GUARDIA!

On. Luisa Lantieri

Condividi la notizia

Lascia un commento