Carroccia e Mogol: più di quattromila persone (ma si parla anche di 8000) ieri in piazza Falcone-Borsellino

Più di quattromila persone ieri sera hanno assistito al concerto-racconto di Gianmarco Carroccia e Mogol che hanno fatto rivivere in un coinvolgente percorso fatto di musica e parole la storica collaborazione tra il paroliere e Lucio Battisti. Quella che ha applaudito, ha cantato e si è emozionata ieri sera, è stata una piazza in cui erano rappresentate diverse generazioni, a testimonianza del fatto che la musica , la bella musica, non divide ma unisce. Quella di Lucio Battisti non solo è buona musica ma ha anche una carica rivoluzionaria che ancora oggi stupisce, affascina ed emoziona. Una musica che, in un’alchimia difficile da raggiungere, si sposa perfettamente con la scrittura poetica di Mogol.

Gianmarco Carroccia, accompagnato da una favolosa orchestra,  ha saputo interpretare con grande rispetto le canzoni di Battisti, rendendo il concerto di ieri per alcuni una sorta di caleidoscopio di emozioni vissute, per altri la possibilità di ascoltare della buona musica. Quella di ieri è stata un’importante operazione culturale  e di promozione turistica che dimostra come è possibile dare spessore ad una festa popolare in passato alcune volte considerata solo uno strumento per allietare il pubblico locale.

Aggiornamento: secondo alcune stime il pubblico presente ieri sera in piazza Falcone Borsellino superava le 8000 unità. 

Condividi la notizia