Giuseppe Mattia: sconfitta infinita. Questa volta lo dice il giudice del tribunale di Enna

Per non atteggiarci a vittime non abbiamo mai voluto dare notizia degli squallidi tentativi di zittire Startnews e chi ci lavora attraverso l’utilizzo della magistratura . Sapevamo che la giustizia avrebbe fatto il proprio corso e prima o poi ci avrebbe dato ragione. Così è stato: ieri il tribunale di Enna ha assolto Nicola Lo Iacono, difeso dall’avvocato Marco Di Dio Datola,  dall’accusa di oltraggio a pubblico ufficiale, in base alla quale era stato denunciato dall’ex vicesindaco Giuseppe Mattia nel 2015. “Il fatto non sussiste”, così ha sentenziato ieri il giudice. Dopo le elezioni l’ex vicesindaco colleziona un’altra sconfitta.

Come sapete i rapporti tra la nostra testata giornalistica e la passata amministrazione non sono mai stati idilliaci e si è tentato di tutto pur di zittire la nostra voce libera ed evitare che fosse raccontata quella che per noi è sempre stata la verità. La sentenza non è una vittoria personale ma una vittoria piazzese contro la prepotenza e l’arroganza del potere, atteggiamenti che quando si manifestano vanno sempre combattuti con forza. Noi continuiamo ad essere qui, non solo a raccontare la città ma anche a controllare che nessuno agisca contro gli interessi di una collettività di cui saremo sempre orgogliosi di far parte e che difenderemo contro ogni nemico, consapevoli che questa posizione comporta quasi sempre una alto prezzo da pagare. Andiamo avanti a testa alta, guardando la gente negli occhi, consapevoli che noi possiamo sempre farlo. Né le false accuse nè le querele infondate ci hanno fermato e ci fermeranno.

 

 

 

 

 

Condividi la notizia