Enna – Convegno sulle dipendenze organizzato dall’ASP

Presso l’Auditorium “Falcone e Borsellino” del Tribunale di Enna, si è svolto il Convegno “Aspetti Giuridici, Medico Legali, Clinici ed Operativi dell’uso di Sostanza e dei Comportamenti Addictive”, rivolto agli Operatori Sanitari ed alle Forze dell’Ordine. Il Convegno è stato organizzato dall’ASP di Enna in collaborazione con la Questura e la Polizia Stradale di Enna.

Al convegno hanno partecipato il Tribunale per i Minori di Caltanissetta, il Tribunale di Sorveglianza di Caltanissetta, l’UEPE di Caltanissetta, la Procura della Repubblica di Enna, i Carabinieri di Enna, i medici della Polizia di Stato di varie sezioni siciliane, vari operatori dell’ASP di Enna appartenenti alle Unità Operative di Medicina Legale, Pronto Soccorso, Dipendenze Patologiche e Laboratorio di Sanità Pubblica e professionisti della materia.

L’evento aveva lo scopo di evidenziare sia la complessità clinica che le criticità applicative della stessa sia rispetto alle norme vigenti che alle difficoltà di comunicazione tra le varie istituzioni ed i Servizi sanitari; nell’ottica del superamento di queste difficoltà si sono evidenziate anche le attuali prassi operative che hanno consentito di creare dei protocolli operativi e si sono gettate le basi per crearne di altri che possano migliorare sempre più’ le modalità per affrontare i problemi quotidiani esistenti.

Gli argomenti trattati sono stati diversi, i diritti e doveri dei cittadini che fanno uso di sostanze ed alcool, le patenti di guida , il porto d’armi, la corretta valutazione di queste sostanze nei liquidi biologici umani,la tutela dei minori e delle famiglie con membri con qualche forma di dipendenza, l’imputabilità e le responsabilità civile e penale di atti commessi sotto effetto di sostanze ed alcool, la valutazione degli stati psicofisici alterati.

Alla fine dei lavori le parti hanno convenuto che il superamento delle criticità è possibile intensificando i momenti di collaborazione, anche attraverso la stipula di protocolli di intesa. Sono stati due giorni di intenso lavoro che è stato accolto con grande interesse da parte di tutti i partecipanti.

 

Condividi la notizia