ASP Enna. Ricordato Padre Vinci nella cerimonia d’intitolazione dell’ambulatorio

Autorità, cittadini e familiari hanno ricordato il sacerdote Alfonso Vinci, di origine pietrine, scomparso alcuni anni fa. Le sorelle del canonico, su volontà testamentaria del congiunto, hanno donato un ecografo multifunzione al Poliambulatorio di Pietraperzia. La targa commemorativa dell’evento è stata apposta nella mattina di mercoledì 31 luglio all’entrata dell’ambulatorio, dove è allocato l’ecografo.

Alla breve e intensa cerimonia hanno partecipato, tra gli altri, il management dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, nelle persone del Direttore Generale, Francesco Iudica, del Direttore Amministrativo, Sabrina Cillia, e del Direttore Sanitario, Emanuele Cassarà, il Sindaco di Pietraperzia, Antonio Bevilacqua, accompagnato da alcuni assessori e consiglieri, il Direttore del Distretto Sanitario di Piazza Armerina, Piero Antonio Nocilla, la Responsabile del Poliambulatorio, Sara Colletto con gli operatori sanitari e amministrativi, Mons. Giovanni Bongiovanni, rappresentanti delle associazioni pietrine, i parenti del sacerdote e numerosi cittadini. Il Direttore Generale e il Sindaco hanno ringraziato pubblicamente le signore Maria e Nella Vinci per il gesto straordinario di generosità che arricchisce la strumentazione tecnologica a disposizione degli utenti del Poliambulatorio di Pietraperzia, sottolineando il valore del dono nella sua molteplice valenza, non solo economica, per la comunità pietrina e per l’intero territorio limitrofo. “L’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna ricorda Don Alfonso Vinci per la sua generosa, concreta attenzione per chi è sofferente” si legge nella targa commemorativa. “In questo ambulatorio risuona l’eco della sua voce, il suo motto, la sua vita: Fatti e non parole”.

Condividi la notizia