E’ morto Paolo Rossi, eroe del mondiale di calcio del 1982

E’ morto Paolo Rossi, eroe del mondiale di calcio del 1982

A pochi giorni dalla morte di Maradona se ne va un’altra stella del calcio mondiale: è morto Paolo Rossi eroe del mondiale vinto dalla nazionale di calcio nel 1982 in Spagna. La notizia della sua scomparsa è stata diffusa poco dopo la mezzanotte dalla moglie del campione. Lo ha stroncato a sessantaquattro anni un male incurabile.
Il mondiale del 1982 rimane uno dei più belli vinto dalla nazionale italiana che, dopo aver stentato nella fase iniziale, si trovò a dover affrontare in sequenza Argentina, il favorito Brasile di Falcao e, dopo la semifinale vinta con la Polonia, la Germania, che in finale sconfisse 3 a 1. Paolo Rossi in quel mondiale segnò 6 gol aggiudicandosi il titolo di capocannoniere.
Recentemente l’eroe di Madrid era diventato un volto noto in televisione commentando come co-conduttore le partite della nazionale e partecipando da opinionista a diverse trasmissioni televisive della Rai.
Paolo Rossi era conosciuto anche come “Pablito”: a scegliere questo vezzeggiativo fu Enzo Bearzot, ct che portò la nazionale alla vittoria mondiale nell’82.
L’ex attaccante azzurro è stato sposato due volte. Dalle nozze con Simonetta Rizzato, è nato il primogenito Alessandro. Dopo il divorzio dalla prima moglie, Rossi si è sposato con la giornalista Federica Cappelletti (nel 2010). La coppia ha avuto due figlie: Maria Vittoria e Sofia Elena.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi