Episodio di estrema crudeltà a Barrafranca: spara e uccide un cane che lo disturbava abbaiando.

Episodio di estrema crudeltà a Barrafranca: spara e uccide un cane che lo disturbava abbaiando.

Un pregiudicato di 33 anni di Barrafranca nella giornata di Pasquetta, disturbato dall’abbaiare del cane di un suo vicino, ha ucciso l’animale sparandogli un colpo alla testa. L’uomo rientrava da una “passeggiata” incurante dei divieti imposti dall’emergenza coronavirus e quando il padrone del cane, udito lo sparo è uscito sul giardino di casa, per rendersi conto di cosa stesse accadendo, ha rischiato di subire la stessa sorte del suo amico a quattro zampe: il trentatreenne  ha infatti minacciato il vicino puntandogli la pistola alla tempia.

Il fragore del colpo d’arma da fuoco è stato segnalato alla Centrale Operativa della Compagnia di Piazza Armerina e  ha permesso ai Carabinieri della Stazione di Barrafranca di raggiungere, immediatamente, il luogo del brutale episodio ed iniziare un’attività d’indagine che, in pochissimo tempo, ha consentito  di ricostruire quanto fosse accaduto e capire chi fosse l’uomo che aveva sparato.

Dopo alcune ore il 33 enne è stato intercettato dai carabinieri ed è stato arrestato. Nella sua abitazione, perquisita dai carabinieri, è stato trovato un fucile,  una pistola con matricole abrase, numerose cartucce di vario calibro, una pistola a salve, quattro bilancini e circa 125 gr. di marjuana.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi