StartNews

Una nuova era per l’Istituto Don Bosco Majorana di Troina: inaugurati laboratori per un futuro luminoso

Una nuova era per l’Istituto Don Bosco Majorana di Troina: inaugurati laboratori per un futuro luminoso

Troina – Un passo dopo l’altro, con un atteggiamento costruttivo e collaborativo, l’indirizzo di studio turistico-alberghiero dell’Istituto onnicomprensivo Don Bosco Majorana di Troina sta perfezionando la sua offerta formativa grazie all’attivazione di nuovi laboratori.L’istituto, animato da un forte desiderio di crescita, punta su una formazione professionale di alta qualità, con l’obiettivo di fornire agli studenti le competenze necessarie per un futuro lavorativo brillante, preferibilmente nel nostro territorio.

Oggi, abbiamo assistito all’inaugurazione del laboratorio di Arte Bianca e della Sala Bar, presenti rappresentanti dei due enti che, lavorando insieme e in sinergia, hanno creduto e investito in questo progetto formativo. Questo progetto risponde alle esigenze della scuola, che conta attualmente 85 studenti, provenienti anche dai comuni vicini. La collaborazione tra le parti è stata simbolicamente suggellata dal taglio del nastro a cura del Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Enna, Girolamo Di Fazio, insieme al Sindaco di Troina, l’onorevole Fabio Venezia, e al preside Serafino Lo Cascio.

barock

Gli studenti e il corpo docente, principali protagonisti di questo evento, hanno accolto la delegazione con entusiasmo e gioia, segno evidente dell’importanza di questa giornata per la scuola. Un’aria di positività, prospettiva, crescita e attenzione da parte delle istituzioni pervadeva l’ambiente. “L’indirizzo turistico-alberghiero è un esempio concreto di come la collaborazione tra enti, quando è basata sul dialogo, può portare a realizzare piccole e grandi cose”, ha commentato il Sindaco Venezia.

Con l’apertura del laboratorio di arte bianca, gli studenti avranno l’opportunità di apprendere tutto ciò che riguarda il settore delle farine, avendo a loro disposizione un mulino a pietra, forni, impastatrici, planerarie, formatrici, sfogliatrici e macchinari per la pasta. La sala bar, completamente attrezzata, sarà il banco di prova per quegli studenti che desiderano specializzarsi in questo tipo di accoglienza.

Questa giornata, coincisa con la giornata della legalità, ha ricordato il sacrificio del giudice Falcone e di Paolo Borsellino, simboli della lotta alla mafia. “Far crescere la scuola è la vera antimafia”, ha detto Di Fazio rivolgendosi agli studenti. “E oggi anche noi abbiamo contribuito a renderla vita e concreta”.

Attilio Franchi per StartNews

barock

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi