Piazza Amerina, iniziativa da mecenate: la scalinata di Sant’Anna sarà abbellita a spese dall’assessore Damiano Gallo

L’iniziativa da mecenate dell’assessore Damiano Gallo, rivolta a valorizzare la scalinata di Sant’Anna senza l’utilizzo di fonti pubblici ma investendo in prima persona, è da considerarsi un importante cambio di rotta nella gestione dei beni comuni,  non tanto per l’intervento in se stesso, per quanto pregevole e nel contempo limitato,  ma perché dimostra che si può operare a favore di una comunità in modi diversi, rendendo in primo luogo più labile la linea di demarcazione che esiste tra cittadino e stato ma soprattutto rinvigorendo il concetto di bene pubblico e condiviso.

E’ ovviamente impensabile pensare che gli amministratori intervengano sempre in prima persona ma che si spendano curando la città come se fosse un bene personale e che cerchino sempre e comunque strade alternative per raggiungere determinati scopi è il minimo che a loro si può chiedere.

La scalinata di Sant’Anna questa mattina è stata ripulita da dei volontari locali a cui si sono uniti alcuni ragazzi dello SPRAR. Presto verrà decorata con fiori e piante. Se la Sovrintendenza di Enna darà il proprio assenso su ogni singolo gradino verrà disegnata una carta dei tarocchi siciliani. A realizzare le immagini decorative sarà un  gruppo di ragazzi dell’Accademia di Belle Arti di Catania guidati dalla professoressa Liliana Nigro, titolare della cattedra di Storia del Costume.

Anche in questo caso l’iniziativa è stata oggetto di qualche critica che in tempi di social network si trasformano con facilità in alcuni casi in polemiche strumentali e in altri in affermazioni surreali che spesso rasentano l’idiozia.

Condividi la notizia