StartNews

Scoperta rivoluzionaria nel trattamento dell’Alzheimer

Scoperta rivoluzionaria nel trattamento dell’Alzheimer

Un gruppo di ricerca dell’Università dell’Arkansas per le Scienze Mediche, guidato da Sue Griffin, Ph.D., ha annunciato la scoperta di un potenziale nuovo farmaco per prevenire la malattia di Alzheimer nelle persone con il cosiddetto gene dell’Alzheimer. La ricerca, pubblicata su Communications Biology il 8 gennaio, identifica un bersaglio farmacologico e un candidato farmaco, sviluppato da Meenakshisundaram Balasubramaniam, Ph.D., autore principale dello studio.

Circa il 50-65% delle persone affette da Alzheimer ha ereditato il gene Apolipoprotein E4 (APOEε4) da uno o entrambi i genitori, aumentando significativamente il rischio di sviluppare la malattia. La scoperta è particolarmente significativa poiché la maggior parte delle ricerche sull’Alzheimer si è concentrata sul trattamento dei sintomi piuttosto che sulla prevenzione. Il team di Griffin, con un focus sulla prevenzione, ha condotto ricerche su larga scala sul candidato farmaco CBA2 e sta testando altri potenziali farmaci.

tEatro ORDINA

Il lavoro di Balasubramaniam, che ha utilizzato tecniche di bioinformatica e modellazione computazionale per costruire la prima struttura completa della proteina APOEε4 nel 2017, ha portato alla scoperta del sito farmacologico sull’APOEε4. Questa ricerca apre la strada a trattamenti preventivi per coloro che ereditano il gene APOEε4, offrendo speranza di ridurre significativamente il rischio di sviluppare l’Alzheimer.

CASTELlaccio ani2

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi