StartNews

logo
casino
logo
CASTELlaccio ani2

La Medicina di Laboratorio 4.0: a Enna un incontro tra scienza e innovazione tecnologica

La Medicina di Laboratorio 4.0: a Enna un incontro tra scienza e innovazione tecnologica

Ascolta Articolo

Nell’aula Mingrino dell’Ospedale Umberto I di Enna si è svolto oggi, giovedì 16 novembre, un evento significativo nel campo della medicina: il convegno sulla Medicina di Laboratorio 4.0. Questo concetto, che rappresenta la quarta rivoluzione industriale nel settore, combina tecnologie fisiche, chimiche, biologiche e informatiche per fornire dati cruciali sulla salute umana. Tali informazioni derivano dai fluidi e tessuti del corpo umano, analizzati tramite le più avanzate tecniche diagnostiche.

Il convegno, organizzato dalla dottoressa Maria Andriolo, direttore UOC Patologia Clinica PO Sant’Elia Caltanissetta, insieme alla dottoressa Ada Restivo, direttore UOC Patologia Clinica ASP Enna, e al dottor Giuseppe Friscia, direttore UOC Patologia Clinica ASP Agrigento, ha posto l’accento sull’importanza crescente della medicina di laboratorio. Questa disciplina funge da ponte vitale tra le ricerche cliniche e le applicazioni pratiche in laboratorio.


convasp 1
convasp 1

L’evento è stato patrocinato dalla SIPMeL, Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di Laboratorio, e ha visto la partecipazione di numerosi esperti del settore. I relatori, tra cui direttori dei laboratori di tutta la Sicilia e capi di varie unità operative, hanno discusso temi di rilevanza attuale, come l’antibioticoresistenza, l’impiego dell’intelligenza artificiale e i cosiddetti pannelli sindromici. Questi argomenti evidenziano l’intersezione tra innovazione e esigenze mediche contemporanee.

Il professore Alessandro Pitruzzella dell’Università di Palermo e Presidente dell’Ordine dei Biologi della Sicilia ha aperto i lavori con una lettura magistrale incentrata sui modelli di coltura ex vivo 3D, un tema cruciale per lo studio delle patologie infiammatorie. Quest’approccio rappresenta un salto qualitativo nella ricerca, offrendo una prospettiva più completa e dettagliata delle malattie.

Il convegno ha anche trattato questioni come la stabilizzazione dei biologi e l’importanza della patologia clinica moderna nell’assistenza sanitaria, come sottolineato dal Commissario Straordinario dell’ASP di Enna, dott Francesco Iudica. Ha inoltre evidenziato il valore aggiunto rappresentato dalle due facoltà di Medicina presenti a Enna, La Dunarea e la Kore, sia per la formazione medica che per il sistema sanitario provinciale.

Tra i numerosi argomenti discussi, si segnalano le letture magistrali del Prof. Fabio Crapitti e del Prof. Alessandro Pitruzzella, insieme a sessioni su antibiotico resistenza, il ruolo della diagnostica molecolare nelle emergenze, e l’uso dell’intelligenza artificiale nella medicina. Ogni tematica è stata esaminata non solo dal punto di vista scientifico, ma anche in relazione al suo impatto pratico sul lavoro quotidiano nei laboratori e negli ospedali.

In sintesi, il convegno ha offerto una panoramica esauriente sull’evoluzione e l’importanza della medicina di laboratorio nell’era moderna, mettendo in luce come la tecnologia e l’innovazione stiano trasformando il settore, migliorando la qualità delle cure e la precisione delle diagnosi.

Luigi Schiavo per StartNews

«Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi