Feste, sagre, avvenimenti in Sicilia nel fine settimana del 2 e 3 dicembre

Feste, sagre, avvenimenti in Sicilia nel fine settimana del 2 e 3 dicembre

Tommaso Paradiso in concerto a Catania (2 dicembre 2023): Il concerto si terrà al Palacatania a Catania, con inizio alle 21:00. Tommaso Paradiso, noto artista italiano, si esibirà in un tour che toccherà i più importanti palazzetti italiani​​.

A Christmas Carol Musical a Catania (2, 3 dicembre 2023): Questo evento si terrà al Teatro Metropolitan di Catania. Le date precise del musical sono il 2 e 3 dicembre 2023, un’opportunità per godersi una classica storia natalizia​​.

Scjalati – Sagra d’autunno a Galati Mamertino (2, 3 dicembre 2023): Questa festa celebra i prodotti tipici e la tradizione gastronomica del territorio dei Nebrodi. Gli ospiti possono assaporare specialità locali come castagne, funghi, nocciole e suino nero dei Nebrodi. Inoltre, è possibile esplorare le bellezze storico-artistiche del paese e le meraviglie naturali del Parco dei Nebrodi​​.

Sagra del Maiale e del Cinghiale ad Antillo (2, 3 dicembre 2023): La sagra si svolge nella piazza principale di Antillo, offrendo specialità a base di maiale e cinghiale, oltre a prodotti tipici del territorio. È anche un’occasione per assistere a dimostrazioni di artigianato locale e godere di intrattenimento musicale​​.

Zampognari a Messina (3 Dicembre 2023): L’evento inizia alle 16:00 con un ritrovo degli zampognari, seguito da un concerto itinerante per le vie di Messina. Ci sarà anche una benedizione degli zampognari e una cena per concludere la manifestazione​​.

Programma Autunno Ragalna (3 Dicembre 2023): A Ragalna, situata nel Parco dell’Etna, si celebra l’autunno con eventi tematici dedicati ai sapori del territorio etneo. I visitatori possono assaporare prodotti locali come formaggi, ricotta, olio, funghi, vino e altro ancora​​.

La Sagra dei Sapori Antichi di Carlentini (3 Dicembre). Questa tradizionale festa offre un’autentica esperienza delle specialità locali siciliane. I visitatori possono assaporare vino, pane, olio, mostarda di fichi d’india, conserve, dolci e il “cudduruni”, una focaccia ripiena la cui ricetta è stata tramandata per generazioni. Organizzata dalla Parrocchia Cuore Immacolato di Maria e Sant’Anna, la sagra attira visitatori anche dai paesi vicini e propone attività per tutte le età, con degustazioni, escursioni, attività per i più piccoli, spettacoli di danza e musica​.

La Festa di San Nicola a Trecastagni (3 dicembre) è una festa patronale con radici storiche profonde, risalenti al Quattrocento. La celebrazione inizia la prima domenica di dicembre con il suono delle campane di tutte le chiese e lo sparo di salve a cannone. Durante la messa pomeridiana, avviene la svelata del simulacro del Santo Patrono e la sua traslazione dall’altare della cappella all’altare maggiore. Il giorno principale della festa vede il simulacro di San Nicola uscire solennemente dalla Chiesa Madre, accompagnato da spari di mortaretti, lancio di fiori e strisce multicolori. Il simulacro viene poi portato in processione sul fercolo della Madonna del Carmelo, trasportato a spalla dai devoti attraverso le vie del centro. Al Largo del Bianco, il Santo Patrono viene accolto con suoni di trombe. La giornata prosegue con una seconda processione delle Reliquie e del simulacro del Santo, seguita dalla cerimonia conclusiva in serata, che include la traslazione della statua nella sua cappella e la venerazione delle S. Reliquie

La Festa di Santa Barbara a Paternò, (3/4 dicembre)  è un’importante festa patronale con radici che risalgono al XIII secolo. La tradizione narra che dopo l’epidemia di peste del 1576, le reliquie di Santa Barbara furono portate in processione, evento che coincise con la fine dell’epidemia e fu considerato un miracolo.La festa inizia un mese prima con annunci di spari di bombe e sfilate di bande musicali. Il 3 dicembre si tiene la “giornata del cereo”, con le varette (cerei rappresentativi delle corporazioni cittadine) portate in processione sino alla Chiesa di Santa Barbara. Questi cerei, risalenti al Settecento, sono opere d’arte in legno scolpito e indorato. Il giorno della festa (4 dicembre) , il simulacro di Santa Barbara esce dalla chiesa tra spari di mortaretti e il lancio di volantini colorati. La processione, con il simulacro posto su un fercolo e preceduto dalle varette, attraversa la città, fermandosi in luoghi significativi, come Piazza Vittorio Veneto. La festa si conclude il 5 dicembre con il Pontificale e gli onori resi alla Santa

Elena Sofia Cavallaro per StartNews

Evento Località (Link a Google Maps)
Tommaso Paradiso in concerto a Catania Palacatania, Catania
A Christmas Carol Musical a Catania Teatro Metropolitan, Catania
Scjalati – Sagra d’autunno a Galati Mamertino Galati Mamertino, Sicilia
Sagra del Maiale e del Cinghiale ad Antillo Antillo, Sicilia
Zampognari a Messina Messina, Sicilia
Programma Autunno Ragalna Ragalna, Sicilia
La Sagra dei Sapori Antichi di Carlentini Carlentini, Sicilia
La Festa di San Nicola a Trecastagni Trecastagni, Sicilia
La Festa di Santa Barbara a Paternò Paternò, Sicilia

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi