ASP Enna – Punto sulla situazione epidemiologica a cura del Dipartimento Prevenzione

ASP Enna – Punto sulla situazione epidemiologica a cura del Dipartimento Prevenzione

“Grazie all’instancabile lavoro del Dipartimento di Prevenzione, si fa più chiara la situazione epidemiologica della diffusione del COVID 19 nella provincia di Enna.” Inizia così la nota del dott. Salvatore Madonia, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna.
“Gli esiti positivi dei tamponi orofaringei eseguiti confermano un risultato atteso dai nostri epidemiologi e dimostrano numericamente l’efficacia del lavoro svolto per la individuazione dei casi sospetti. I soggetti risultati positivi oggi ai TOF, sono in maggioranza contatti stretti dei primi pazienti positivi accertati, sono già sottoposti a sorveglianza sanitaria attiva e relativo isolamento domiciliare. Questa è la conferma che la metodologia utilizzata per individuare le persone da sottoporre a test con mirata priorità si è dimostrata efficace.

Si prenda ad esempio la situazione dei casi di Leonforte e Assoro in cui i soggetti positivi, un impiegato comunale e due sacerdoti,avevano una vasta rete di contatti sociali e di lavoro che grazie alle indagini epidemiologiche svolte sono stati tempestivamente individuati e isolati e sottoposti a Tampone orofaringeo.
Siamo sulla strada giusta, continua il quotidiano per monitorare l’andamento di questa Pandemia e tutte le forze del dipartimento sono scese in campo per adottare le più efficaci misure di contenimento e prevenzione. Ma tutto questo non basta, è necessario che tutti facciano la propria parte,Prefettura, comuni, forze dell”ordine, ciascuno per le proprie competenze,ed i risultati si vedranno già dalle prossime settimane.

La collaborazione instancabile della protezione civile ci ha permesso di raggiungere un eccellente risultato e facciamo appello al senso di responsabilità dei cittadini per continuare ad osservare scrupolosamente le disposizioni impartite.
Il Virus cammina con le nostre gambe e ciascuno di noi può essere un potenziale portatore o contagiato.”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi