StartNews

logo
CASTELlaccio ani2
logo
casino

Champions League e la difficoltà delle italiane

Champions League e la difficoltà delle italiane

La Champions League è una di quelle competizioni di calcio che tutti vorrebbero vincere. Non è un segreto che allenatori, calciatori, tifosi e appassionati di questo sport si emozionino quando sentono la famosa “sigla” della manifestazione per club più prestigiosa d’Europa. Qualche calciatore ha anche affermato di preferirla al Mondiale per Nazionali. È dal 2010 che una squadra italiana non si afferma in questo torneo: l’Inter guidata da Mourinho batteva in finale il Bayern di Monaco per 2-0.

Juve due finali nelle ultime sette manifestazioni

La squadra italiana che può recriminare di più nella competizione dei “campioni” è sicuramente la Juventus. I bianconeri sono approdati alla finalissima per ben due volte negli ultimi sette anni, e precisamente nella stagione 2014/2015, e nella stagione 2016/2017 dove hanno incontrato nell’ordine Barcellona e Real Madrid. La Champions League dalle parti di Torino è diventata infatti una vera e propria ossessione, ma anche quest’anno Allegri e i suoi uomini sono usciti agli ottavi, proprio come nel 2021 e nel 2020. Non che sia un dramma vero e proprio. Pensiamo ad esempio al Manchester City di Guardiola che parte da oltre due anni come favorita della Premier League e che ha investito oltre un miliardo di sterline nella campagna acquisti. Quella finale persa nel 2021 contro il Chelsea e la semifinale mancata nel 2022 contro il Real Madrid che, in base alle quote delle scommesse aggiornate sulla Champions è al secondo posto per la vittoria dietro il Liverpool, possono, in tal caso sì, essere considerati risultati fallimentari. Vero è che la Juventus aveva acquistato Cristiano Ronaldo per raggiungere questo obiettivo poi sfumato ai quarti di finale contro l’Ajax.


Le altre italiane, e i piazzamenti

C’è comunque poco da sorridere anche per le altre italiane. L’Inter, nonostante sia l’ultimo club italiano ad aver alzato la prestigiosa coppa della Champions League, non ha dato seguito negli anni a questo clamoroso risultato del 2010. Difatti già dalla stagione seguente l’Inter non era andata oltre i quarti di finale e la Roma, l’altra partecipante, era arrivata agli ottavi. Nella stagione 2011/2012 ancora l’Inter veniva eliminata anzi tempo, stavolta agli ottavi così come il Napoli. Nel 2012/2013 la musica non cambia, e l’unica italiana in gara, la Juventus, veniva eliminata ai quarti. La stagione seguente ancora pessimi risultati per le italiane: Napoli e Juventus eliminate addirittura ai gironi. Nel 2014/2015 ci pensava la Juventus a dare un po’ d’orgoglio al calcio italiano arrivando in finale contro il Barcellona, mentre la Roma usciva ai gironi e il Napoli veniva eliminato ai preliminari; l’anno successivo invece sia Roma che Juve, entrambe fuori agli ottavi. Il 2016/2017 è ancora la volta della finale per la Juventus battuta poi senza appello dal Real Madrid per 4-1.

I piazzamenti recenti sono poi tutti davvero poco esaltanti, fatta eccezione per una semifinale conquistata dalla Roma di Di Francesco in seguito a una rimonta storica contro il Barcellona. Era la stagione 2017/2018. Da cinque anni un club italiano non accede a una semifinale di Champions League, e ciò deve far riflettere tutto il movimento calcistico.

«Home

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi