I ragazzi del liceo scientifico “P.Farinato” di ENNA, Protagonisti eccezionali delle Olimpiad della cultura e del talento

I ragazzi del liceo scientifico “P.Farinato” di ENNA, Protagonisti eccezionali delle Olimpiad della cultura e del talento

Da giovedì 5 Maggio a Domenica 8 Maggio si è svolta a Tolfa, in provincia di Roma, la finale della tredicesima edizione del concorso Nazionale “Olimpiadi della Cultura e del Talento”. La città di Enna è stata rappresentata dal Liceo Scientifico “Pietro Farinato” attraverso la partecipazione di due squadre, sponsorizzate dal “Gruppo Arena – Decò” e accompagnate dalla docente referente la Prof.ssa Francesca CALCAGNO, composte da ragazzi facenti parte del triennio.

La squadra “Maxiplus”, composta da Daniele Adamo, Antonio Occhipinti, Beatrice Cigno, Noemi Di Venti, Mattia Folisi e Gioacchino Lo Presti, proponendo l’interpretazione del famoso brano di Fabrizio de Andre, “la Guerra di Piero”, con la seguente motivazione “Perchè nella loro performance hanno drammatizzato una canzone come La Guerra di Piero che contiene una tematica universale. E che si adatta quindi al momento storico che stiamo vivendo. E’ bastato il semplice gesto di mostrare la bandiera ucraina in chiusura per realmente legarla all’attualità.”, si è guadagnata il premio per la critica per la miglior “Prova talento”.

La squadra “Ponente”, composta da Giada Savoca, Chiara Tilaro, Elena Faraci, Francesca Lo Giudice, Emanuele Messina ed Andrea Varisano ha ricevuto invece il premio social, grazie alla realizzazione di vari tik tok pubblicati sull’omonima piattaforma.

Il giovane Antonio Occhipinti ha ricevuto una menzione di merito per la migliore “esposizione in inglese” avvenuta durante lo svolgimento dell’ultima prova chiamata “Parlateci di”; inoltre, con altra menzione di merito attribuita dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, è stato selezionato per la partecipazione all’Open Day dello stesso istituto di istruzione universitaria a ordinamento speciale.

La cultura va coltivata, il talento deve essere scoperto, manifestazioni di questo tipo permettono ai ragazzi di crescere non solo relazionandosi con il mondo dello spettacolo ma anche imparando a cadere, rialzarsi e correggersi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi