Centuripe, palermitani in trasferta per furti. Arrestati dai Carabinieri due operai incensurati.

COMUNICATO STAMPA

I militari  della Stazione Carabinieri di Centuripe (EN),   traevano in arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso due operai palermitani rispettivamente di anni 52 ed anni 43. Nello specifico, su richiesta telefonica al 112, veniva segnalato un  furto ad Agira (EN) di 8 “batterie tampone” necessarie all’alimentazione delle celle ripetitrici dell’operatore telefonico “Vodafone”, che dalla localizzazione del sistema GPS risultavano trovarsi in Centuripe (EN), presso la C. da Monte Principe dove si supponeva un ulteriore furto in atto.

I militari raggiunto il luogo segnalato  notavano  un autoveicolo pick-up di colore bianco sospetto che percorreva la sp24b in direzione di Catenanuova; fermato l’autoveicolo, i Carabinieri trovavano i due  soggetti a bordo del mezzo con la refurtiva, nonché ulteriori 12 “batterie tampone” di diversa provenienza. Il tempestivo intervento posto in essere dai militari permetteva di reprimere la condotta criminosa dei due palermitani che, come disposto dal Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Enna, dopo l’arresto venivano posti in libertà, poiché incensurati.

Condividi la notizia