Seconda edizione del BarbablùFest, spettacoli a Moragantina, Piazza Armerina e alla Villa romana del Casale

Seconda edizione del BarbablùFest, spettacoli a Moragantina, Piazza Armerina e alla Villa romana del Casale

L’anno scorso sotto l’egida della Testa di Ade (detta affettuosamente Barbablù, trafugata, ritrovata al Getty Museum di Malibu e restituita) è nato un festival che, benché alla prima edizione, ha raccolto il pubblico attorno all’area archeologica di Morgantina. Quest’anno ecco la seconda edizione, dal 19 luglio al 7 agosto, nel solo a Morgantina ma anche alla Villa romana del Casale e a Piazza Armerina: ritorna il BarbablùFest, replicando il mood creato dai suoi ideatori, Pietrangelo Buttafuoco e il regista e drammaturgo Giuseppe Dipasquale: una miscela inestricabile di musica popolare e colta, teatro classico e palcoscenico impegnato, ovvero tutto quello che la testa ci fa dire sul mito, teatro, musica e altro, lontani dallo scontato, dalla stagione preordinata, dal cartellone costruito a tavolino.

Il cartellone sarà presentato a Palermo, lunedì prossimo (11 luglio) alle 11,30 al RISO, museo d’arte moderna e contemporanea, diretto da Maddalena De Luca, alla presenza dell’assessore regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà, del direttore del parco archeologico di Villa del Casale e Morgantina, Liborio Calascibetta, del sindaco di Aidone, Nuccio Chiarenza, dello scrittore Pietrangelo Buttafuoco e del direttore artistico, il regista Giuseppe Dipasquale. Produzione esecutiva e organizzazione generale a cura di Terzo Millennio di Andrea Peria Giaconia.

Teatro e musica a Morgantina, alla Villa romana del Casale e a Piazza Armerina. Tra gli ospiti Nicola Piovani, Sergio Rubini, Mogol, Adriano Giannini, Viola Graziosi, Donatella Finocchiaro, Lucia Sardo, Kaballà, Lello Analfino, Salvo Piparo e Valentino Picone.