“Ti Mangio:Gli Eventi Ti Sorridono” il nuovo libro di Steven Campagna. Atmosfere noir in una Palermo emancipata

“Ti Mangio:Gli Eventi Ti Sorridono” il nuovo libro di Steven Campagna. Atmosfere noir in una Palermo emancipata

Steven Campagna ha pubblicato il suo ultimo lavoro letterario intitolato “Ti Mangio:Gli Eventi Ti Sorridono“. Cinque le storie noir raccontate e ambientate in una  Palermo che lo stesso autore definisce emancipata. Tra le righe di un episodio rosso – spiega Campagna – cinque saranno gli artefici e le vittime, cinque saranno gli enigmi e le conclusioni.

Steven Campagna è nato nel 1986 a Piazza Armerina, nel cuore della Sicilia. Ha conseguito la laurea di primo livello in Ingegneria Gestionale presso l’Università degli Studi di Catania e la laurea specialistica in Ingegneria Gestionale presso l’Università degli Studi di Bologna. “Il Popolo degli Specchi” è stato il suo primo Romanzo noir, distribuito già dal 2008 in tutte le librerie italiane e presentato ufficialmente al BookFestival di Pisa. “Ti Mangio” è invece il suo secondo Romanzo, dal carattere poliziesco, tenuto nel cassetto per quasi 8 anni dalla sua redazione e pubblicato soltanto nel Gennaio del 2022. Oggi Steven Campagna è un Ingegnere e Manager di successo, ma non ha mai abbandonato la passione per la scrittura.

«Scrivere da sempre è una mia grande passione – racconta Steven Campagna –  sin dal liceo ho avuto la fortuna di partecipare a progetti editoriali, elaborazione di piccoli saggi ed ho sempre cercato di dedicarmi alla redazione di storie e racconti. Solo con l’inizio del mio periodo universitario ho però sentito l’esigenza di tentare di saltare al livello successivo: provare a scrivere un libro. Vi dirò che all’inizio è stata la stretta morsa della matematica, derivante dagli studi di ingegneria, che vedeva numeri come numeri, lettere come numeri e disegni come numeri, ad alimentare la prima dirompente volontà nel cimentarsi in un simile ed articolato viaggio, poi naturalmente scrivere è divenuto oltre che una esigenza una immensa fonte di soddisfazione».

 

Ti Mangio: Gli Eventi Ti Sorridono

Spegnere una sigaretta incandescente sul collo di un uomo, aspettare che la cenere infuocata scenda leggera sino alla spalla solo per vedere lo strepitio di dolore nei suoi occhi. Malvagità, ingiustizia e corruzione combatteranno contro i più nobili sentimenti, dando luogo ad un epocale scontro nella Sicilia moderna e rinata. Sarà Eugenio, un diabolico giovane, il centro della grande storia. Egli diverrà l’anima di una medusa narrativa così letale da spingere i protagonisti a dover chiudere gli occhi. Il racconto del ragazzino prenderà forma, vivrà accanto al crimine che egli stesso ha commesso, cercherà una giustificazione sul perché in questo mondo, a volte, le cose buone nascono sconfitte. Cinque saranno le storie raccontate tra le righe di un episodio rosso, cinque saranno gli artefici e le vittime, cinque saranno gli enigmi e le conclusioni. Una cruda e spietata logica di azione troverà spazio in un ispettore di polizia burbero e geniale, ma che da troppo tempo vive del suo lavoro. In una Palermo emancipata, in una Palermo dipinta ad olio, la crostata di emozioni umida del succo dei sogni di Eugenio verrà cucinata in un’ombra di orrore e verità. Verrà liberata la faccia malata della fantasia, dando vita al più temibile dei serial killer: colui che agisce perché crede in qualcosa.

Armi, amore, bontà, ira, tranelli, bugie e misteri: tutto dentro la minestra dello spietato Sonaglino, tutto mosso da un cucchiaio che gira inesorabile, tutto mescolato al cuore degli uomini, zuccherato di ideali e amalgamato con il male … perché è il male l’ingrediente segreto di una vicenda che di umano ha fin troppo.

Grazie ad uno studiato linguaggio ricco di “sicilianità”, pur mantenendo il gusto e la morbidezza della forma italiana, la storia si carica di tutte le emozioni proprie di un viaggio in profondità nella psiche dell’uomo costretto: un turbinoso vortice di sapori che scompiglia il già complicato tessuto narrativo e niente lascia in bocca.