Troina – Istituita la consulta comunale per il turismo

Troina – Istituita la consulta comunale per il turismo
 Con un regolamento approvato all’unanimità dal consiglio comunale, nella seduta svoltasi giovedì 30 maggio scorso al palazzo municipale, il Comune ha istituito la Consulta Comunale per il Turismo, uno strumento di partecipazione gratuita e volontaria, che collaborerà con l’amministrazione nell’elaborazione di politiche di promozione del territorio e di sviluppo delle attività economiche connesse al settore turistico.
“In questi anni – spiega l’assessore al turismo Stefano Giambirtone- , si è ampliamente dimostrato cosa può significare turismo nella nostra città con la nascita di b&b, ristoranti, pernottamenti e presenze turistiche più che quintuplicate. I dati di quest’anno ci dicono che il trend è in miglioramento e, questo, deve essere solo l’inizio di un percorso di rinascita avviato dal centro storico ai boschi ed alle iniziative culturali, che non possiamo arrestare, nonostante ci siano ancora tante potenzialità e lavoro da fare”.
Al fine di tutelare, promuovere e valorizzare il territorio, la sua storia, la sua identità e le sue tradizioni e di facilitare la partecipazione di associazioni, organizzazioni e operatori economici coinvolti nell’attività turistica, l’amministrazione ha infatti deciso di istituire un apposito organismo consultivo, con sede al palazzo municipale, per destagionalizzare il turismo e riunire tutte le forze che operano nel settore.
La Consulta, sarà infatti composta da un Presidente, un Segretario e un’assemblea di 15 componenti, di cui faranno parte il sindaco o l’assessore al ramo, il presidente della Pro Loco, il presidente dell’Azienda Speciale Silvo-Pastorale, un rappresentante di ogni comitato, associazione o ente operante nel settore turistico, ricettivo e culturale, con sede nel territorio comunale e attività avviata da almeno sei mesi, un operatore commerciale per ogni associazione di categoria, due consiglieri comunali, uno di maggioranza, l’altro d’opposizione.
Compito della Consulta sarà contribuire alla definizione degli obiettivi e dei programmi del comparto turistico, proporre iniziative ed attività mirate, suggerire strategie comunicative e di marketing rivolte ai mercati italiani e stranieri, prospettare idee per migliorare l’ospitalità e l’offerta turistica, organizzare incontri, analizzare i problemi del settore, promuovere politiche di formazione.
“Il turismo – prosegue l’assessore Giambirtone – , funziona quando pubblico e privato collaborano in forte sinergia ed ora occorre prendere atto che questo percorso deve coinvolgere tutti, con uno sforzo collettivo. Da qui, la nascita di questo nuovo strumento di stimolo per un confronto costante e aperto, che ci possa permettere di offrire un turismo non improvvisato, ma ben organizzato, innovativo e di qualità”. 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi