Anche Piazza Armerina piange Gian Marco Lorito, il vigile morto suicida a Palazzolo dull’Oglio a causa delle offese sui social

L’agente Gian Marco Lorito, 43 anni, il vigile che a causa delle offese sui social si è suicidato a a Palazzolo sull’Oglio, in provincia di Brescia,  aveva un forte legame con Piazza Armerina . Il vigile pare non abbia retto agli attacchi che si erano scatenati dopo che la foto della sua auto parcheggiata i uno stallo dedicato ai disabili era finita in rete. A nulla era servito multarsi e fare una donazione all’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili. Si è sparato all’alba con la pistola d’ordinanza, dentro l’auto di servizio, nel cortile del municipio di Palazzolo, a ridosso del comando della Polizia municipale.

L’utilizzo dei social per al presenza di gente frustrata alla continua ricerche di vittime verso cui rivolgere offese e insulti sta diventando sempre più difficile. Anche a Piazza Armerina esistono diversi personaggi che si aggirano nel web alla ricerca di spunti per polemizzare ma soprattutto per offendere. Conosciamo tutti chi sono e li teniamo sempre sottocchio ma sarebbe opportuno che tutti li eliminassimo dalle proprie amicizie limitando così il loro raggio d’azione.

Alla famiglia di Gian Marco Lorito vanno le  condoglianze di StartNews.

Nicola Lo Iacono

Nota:

Si precisa che in base alle notizie riportate da alcuni quotidiano nazionali era stata attribuita erroneamente la nascita a Piazza Armerina.

 

Condividi la notizia