Villa romana del Casale: 25 mila visitatori e 200mila euro di incassi in meno rispetto al 2018.

La Regione siciliana è in procinto di pubblicare i dati relativi alla fruizione dei luoghi della cultura  aggiornati a novembre e confrontati con lo stesso mese del 2018. In base ai dati del dipartimento regionale Beni culturali, dal teatro antico di Taormina e dalla Valle dei templi arriva la metà dei 28,5 milioni contro i 28,2 del 2018 ottenuti con lo sbigliettamento . Stabili o in crescita i siti turistici di maggiore interesse: la Valle dei Templi sfiora il milione di visitatori, crescono il Teatro Antico e il Teatro Greco, soffrono sia il Museo del Satiro che la Villa del Casale. Netto calo nel cuore dell’Isola, a partire dal sito archeologico di Piazza Armerina che perde  25 mila visitatori paganti e 200 mila euro rispetto all’anno precedente. In calo anche il museo di Aidone con la Venere – che passa dai quasi 19 mila euro del 2018 ai 15.769 di quest’ anno. Anche Morgantina fa registrare un calo di  1500 visitatori e di 7 mila euro sull’incasso realizzato nel 2018. I dati sono stati pubblicati dal quotidiano on line RagusaNews.com anche se ancora non appaiono nel sito ufficiale della Regione, dove è però presente il link di riferimento.

Condividi la notizia