Troina – Istituiti i voucher sociali

A partire dall’1 marzo prossimo e per tutto l’anno scolastico 2019/2020 le famiglie con figli in età scolare cui, ai sensi della legge 104 del 5 febbraio del 1992, è stata accertata la condizione di disabilità, potranno acquistare dei voucher sociali, istituiti dal Comune, per l’assistenza all’autonomia ed alla comunicazione in ambito scolastico.
Ad annunciarlo, l’assessore ai servizi sociali Carmela Impellizzeri: “Finora il Comune ha gestito direttamente il servizio – spiega – , attraverso le famiglie che presentavano istanza alla scuola, che la inoltrava ai nostri servizi sociali, che stabilivano il numero di ore da assegnare a ciascun alunno. Adesso invece, le famiglie potranno anche potenziare il servizio e compartecipare, tramite i voucher, all’acquisto di ulteriori ore suppletive, oltre a quelle che verranno comunque assegnate dal Comune in base al proprio budget economico-finanziario, ed a scegliere i professionisti che le espleteranno tra quelli accreditati nell’Albo del Distretto Socio-Sanitario D23, pagandoli autonomamente”.
L’assegnazione dei buoni è legata al progetto assistenziale o al programma educativo individualizzato, elaborato dai servizi territoriali competenti, mentre l’acquisto, dietro preventiva richiesta da parte della scuola, avverrà negli uffici comunali dei Servizi Sociali.
Il valore unitario di ciascun voucher, che con priorità sarà assegnato ai cittadini che versano in condizione di povertà o che non dispongano di adeguate risorse economiche e personali, ammonta a 22 euro per l’acquisto di prestazioni per l’assistenza specialistica ed educativa e di 20 euro per l’assistenza di base ed igienico-personale.
“In tal modo – prosegue l’assessore Impellizzeri – , contiamo di garantire una migliore inclusione sociale e scolastica per i nostri ragazzi ed una maggiore autonomia di scelta per le loro famiglie”.

Condividi la notizia