In un libro di Adriano Sofri la storia del maestro piazzese Sottosanti, ucciso per errore dagli antifascisti

Il nuovo libro di Adriano Sofri si intitola “Il martire fascista” e racconta la storia di un maestro piazzese ucciso per errore dai fascisti in un agguato una sera all’inizio dell’anno scolastico del 1930. “I militanti antifascisti sloveni – racconta l’autore sul “il Foglio“- si accorgono di aver commesso un incredibile scambio di persona. Non se ne parla più (nemmeno quando un figlio del martire fascista, Nino, compare sulla scena della strage di piazza Fontana, 12 dicembre 1969, nella veste immaginaria di “sosia di Valpreda”). Ho ricostruito questa cronaca   del 1930- continua Sofri – cui mi legano imprevisti fili personali, andando su e giù da confini belli perché aboliti, mentre qualcuno li rimpiange.

(il libro è acquistabile su AMAZON)

 

Condividi la notizia