Cultura – “Alla scoperta di Piazza Armerina” manifestazione organizzata dal Rotaract Club

Domenica 3 novembre il Rotaract Club Piazza Armerina ha organizzato la terza edizione dell’ attività “Alla scoperta di Piazza Armerina “. Anche quest’anno il club service armerino ha voluto dedicare una giornata d’ autunno alla conoscenza del vasto e patrimonio storico, archeologico e culturale della città dei Mosaici. Il tour è cominciato con la visita alla famosissima Villa Romana del Casale, dichiarata nel 1997 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Afare da cicerone è stato il prof. Vittorio Malfa, ex docente di Patrologia presso l’Istituto Superiore “Mario Sturzo ” all’Apollinare di Roma: egli ha catturato l’attenzione dei presenti con una dotta contestualizzazione del periodo storico nel quale la Villa ha conosciuto il proprio splendore e con alcune ipotesi sulla datazione della costruzione del complesso archeologico. Successivamente la comitiva ha pranzato presso la Sala Monte Prestami, gentilmente concessa dal COPAT, presieduto dalla prof.ssa Lucia Giunta. Terminata la pausa pranzo, il giro è ripreso con la visita alla Cattedrale e alla Pinacoteca comunale.

Stavolta il ruolo di guida è stato ricoperto, in modo altrettanto sapiente e accattivante, dal prof. arch. Giuseppe Ingaglio, docente di Storia dell’ arte presso il Liceo Artistico Regionale “Rosario Assunto ” di San Cataldo nonché direttore della stessa Pinacoteca. Subito dopo il gruppo si è spostato verso il Castello aragonese, sicuramente la novità più importante introdotta nella terza edizione dell’ attività. Afare gli onori di casa è stato Giancarlo Scicolone, il quale si sta impegnando per recuperare e far riscoprire alla cittadinanza una perla dalla cospicua caratura per troppo tempo chiusa al pubblico e sprofondata nell’ oblio; inoltre questa visita, anch’ essa contraddistinta dall’intervento di Ingaglio, è stata rallegrata dallo spettacolo di musica medievale dei Cavalieri della Vittoria.

La giornata si è conclusa con la visita al Museo del Palio dei Normanni, gestito dalla Pro Loco Mosaici, la cui presidenteGiada Furnari ha raccontato la storia della rappresentazione in costume che si svolge ogni anno dal 12 al 14 agosto durante i festeggiamenti in onore della patrona Maria SS. delle Vittorie, e che rievoca la liberazione della Sicilia dai Saraceni nella seconda metà dell’XI secolo ad opera di Ruggero d’Altavilla. Un contributo importante alla realizzazione dell’ attività è stato dato da Valter Longobardi, delegato del Rotary Club Piazza Armerina per il Rotaract, visto pure che molte delle persone sopra menzionate fanno parte del Rotary Club partner. Il presidente del Rotaract Club Piazza Armerina, Luigi Ferrigno, si è detto molto soddisfatto per la riuscita dell’ evento e ha dichiarato: “È stata una piacevolissima giornata all’insegna della valorizzazione dei nostri tesori artistici e culturali. Questo momento di promozione turistica ha avuto altresì l’ ulteriore merito di aver sostenuto il nostro progetto benefico volto all’ adozione di un bambino a distanza “.

Angelo Ligotti

Condividi la notizia