ASP Enna – Priority Cardio: l’applicazione per dialogare con il territorio.

Cardiologia di Enna sempre più interattiva. Sabato 12 ottobre, nella sala conferenza dell’Umberto Primo, sarà presentata durante il primo appuntamento con il ciclo di formazione “Confronti Cardiologici: l’ospedale dialoga con il territorio”, anche l’applicazione di cui i medici di famiglia potranno avvalersi per comunicare in tempo reale un caso clinico al reparto dell’ospedale di Enna. Si avvia “Priority Cardio”, un percorso ideato dal primario Lello Vasco, direttore scientifico del ciclo di eventi in collaborazione con la sua vice la cardiologa Stefania Grasso, per dare una risposta celere al fabbisogno sanitario della popolazione; che si avvale anche di un’applicazione per smartphone già esistente collegata all’indirizzo mail del reparto di Cardiologia

“Una delle grandi problematiche che attanaglia la sanità in generale, sono le liste di attesa – esordisce Lello Vasco, che prosegue – le motivazioni sono molteplici ne ricordiamo due che più penalizzano la Cardiologia: la grande domanda, la mortalità infatti per patologie cardiache resta sempre tra le più alte e anche una disfunzione del sistema. Mi spiego meglio, la lista di attesa non è intelligente e non fa distinzione tra visite per cardiopatici e visita per rinnovo patente, ad esempio. Ci sono dunque persone in attesa che stanno male e altri utenti che devono semplicemente adempiere un dovere burocratico. Abbia ideato per questo il percorso dedicato “Priority Cardio”, che illustreremo durante i corsi di formazione rivolti ai medici di medicina generale e agli specialisti, il 12 e 26 ottobre e il 9 e 23 novembre”.

“Priority Cardio”, mira a una collaborazione stretta tra specialisti ospedalieri e medici di base e prova a ovviare alle difficoltà gestionali dei complessi sistemi informatici della rete sanitaria. L’applicazione che collega i medici generali direttamente con il reparto di Cardiologia del nosocomio ennese è il primo step del percorso; realizza con un click un primo identikit sanitario della persona e fungerà appunto da anello di congiungimento e da “alert”. Lo stesso obiettivo avranno le quattro giornate formative, patrocinate dall’Asp di Enna, pensate e realizzati da Vasco, direttore del Dipartimento di Medicina all’Umberto Primo e organizzate con Michele Ferraro.

Si comincia sabato 12 ottobre con “Cardiopatia ischemica cronica”, il 26 ottobre focus su “Scompenso cardiaco”, si prosegue il 9 novembre con “Aritmie” per completare il percorso il 23 novembre con le “Cardioembolie”. Le tematiche scelte saranno sviscerate tramite presentazioni frontali, dimostrazioni live, esercitazioni, casi clinici e con la presentazione di tecniche di diagnosi e di terapia in diretta live.

Il coordinamento è della cardiologa Stefania Grasso; docenti e tutor: Salvatore Artale, Rosario Bonanno, Valerio Giaimo, Sebastiano Gravina, Raffaella Iudicello e Pamela Licata. Segreteria organizzativa ZeroTre. Sono stati assegnati n. 8 crediti formativi

Condividi la notizia