ASP Enna. Attività fisica e Back School (Scuola della schiena) per i dipendenti pubblici.

Il progetto pilota proposto dall’Unità Operativa di  Educazione e Promozione alla Salute dell’ASP di Enna, in collaborazione con la Medicina Sportiva e il Coni, dal titolo “Physica Activity and Back School”,  è indirizzato ai dipendenti residenti dei Comuni del Distretto Sanitario di Enna e dai dipendenti del Libero Consorzio Comunale, che hanno dai 40 ai 60 anni. “Sono state arruolate palestre con i relativi istruttori di Scienze Motorie che hanno frequentato un corso di aggiornamento con personale specializzato per dare una maggiore qualità all’iniziativa”si legge nella nota diffusa dai responsabili del progetto.

“Nelle locandine diffuse sono evidenziati i numeri dei cellullari degli Istruttori a cui rivolgersi per partecipare gratuitamente a 10 sedute in palestra. I posti sono limitati e si accede in ordine di richiesta, l’attività sportiva non agonistica avrà inizio dopo la prima quindicina di settembre e per ulteriori informazioni e relative clausole basta telefonare ad uno degli istruttori del proprio Comune.”

Le palestre sono cinque nel Comune di Enna,  una rispettivamente nei Comuni di Villarosa, Calascibetta, Centuripe, Valguarnera e Catenanuova.

La partecipazione al progetto permetterà di prendersi cura della propria salute, di acquisire un corretto stile di vita con una serie di azioni pratiche e soprattutto quotidiane volte a eliminare o a diminuire alcuni fattori di rischio come quello cardiovascolare, aumentare il colesterolo HDL “buono”, ridurre i trigliceridi e la viscosità del sangue, mantenere un peso corporeo ideale, controllare la glicemia, migliorare l’efficienza di muscoli e articolazioni, migliorare la sensazione di benessere e ridurre stress ed ansia, ridurre la dipendenza da nicotina o altre sostanze, ritardare l’invecchiamento. Altro importante obiettivo, da non trascurare, è la promozione dell’attività fisica con regolarità e costanza per il futuro.

 

Condividi la notizia