Piazza Armerina – L’amministrazione comunale: “comportamento scorretto dei sindacati”

L’amministrazione comunale di Piazza Armerina all’articolo apparso oggi sul un quotidiano risponde con il presente comunicato stampa

“Scorretto e fuori luogo l’atteggiamento di due sigle sindacali che ad un interesse generale e collettivo antepongono questioni che se oggi si discutono  è solo grazie alla volontà di questa amministrazione dopo anni di mancato dialogo. Volere mettere la testa sotto la sabbia, addirittura ponendo interrogativi su un disavanzo di sette milioni di euro, accertato anche dal consiglio comunale, per la volontà di fare chiarezza sui conti del comune, denota malafede ed incapacità di affrontare i problemi.

Atteggiamento ancora più grave alla luce della deliberazione della Corte dei Conti che parla di  “stabilizzazioni fatte contro legge”, ed in cui ci chiediamo che ruolo abbiano avuto i sindacati. Irrispettose e diffamanti le illazioni in riferimento a spese che l’amministrazione, in una ottica di promozione della città, avrebbe effettuato e che, come ribadito più volte, non incidono sulle finanze comunali.
Ci saremmo aspettati un atteggiamento più responsabile e leale anche in virtù  dello sforzo che si sta facendo, sia in termini di verità sui conti, sia di riorganizzazione dell’ente, nell’interesse di tutta la città, anche dei lavoratori del comune. Forse non è chiaro alle due sigle che nel caso in cui non venisse autorizzato un piano di riequilibrio i lavoratori rischierebbero di vedere svanita ogni legittima aspettativa professionale.  Già domattina e prima ancora che uscisse un comunicato di questo tenore nei nostri confronti, ho convocato le tre sigle per un confronto su questioni urgenti. Auspichiamo che certi atteggiamenti, non nuovi a qualcuno, cessino rapidamente in un’ ottica di leale e fattiva collaborazione”.

L’amministrazione comunale

Condividi la notizia