PIazza Armerina – Damiano Gallo “sollevato” dalla carica di assessore

La notizia è di quelle che necessitano di una approfondimento: l’assessore Damiano Gallo al Patrimonio , al Centro Storico, Media e Comunicazione è stato “sollevato” (le virgolette sono necessarie) dal suo incarico dal sindaco Nino Cammarata. Vi proponiamo quanto detto e scritto dai due.

DAMIANO GALLO 

Con sms delle ore 22.27 del giorno 9 maggio 2019, Nino Cammarata sindaco di Piazza Armerina mi ha comunicato che è sua intenzione sollevarmi dalla carica di amministratore pubblico della città revocandomi quindi l’incarico di Assessore al Patrimonio, Centro Storico, Media e Comunicazione adducendo le seguenti motivazioni : “sono necessari cambiamenti ora più che mai per meglio affrontare un’azione amministrativa che necessita di un potenziamento (in termini di quotidiana e più politica presenza) ”. Ebbene l’amarezza è tanta , personale sia chiara, la politica non è mai stata l’ambizione della mia vita, ma uno strumento necessario di cui intendevo usufruire per far si che qualcosa in Sicilia potesse migliorare…………;
ringrazio il sindaco per avermi dato la possibilità di amministrare una delle città più belle della sicilia;
ringrazio il sindaco per avermi dato la possibilità di conoscere meglio i cittadini piazzesi;
ringrazio il sindaco per avermi dato la possibilità di instaurare relazioni personali con alcuni cittadini, sono nate infatti delle belle amicizie;
ringrazio soprattutto il sindaco per avermi dato la conferma, ancora una volta, che nella vita non posso continuare a fare la politica, perchè molto lontana da me;
ringrazio il sindaco infatti per avermi confermato che la politica non è cambiamento, parola di cui si abusa un pò troppo ma, insieme di piccoli , piccolissimi interessi…in questo caso soltanto locali.
Con queste mie poche parole , sento la necessità di ringraziare in particolare la cittadinanza che mi ha accolto con gioia e socievolezza, anche gli avversari politici( la politica è cosa diversa dalla vita privata) che ringrazio per avermi temprato anche con un confronto ferrato e pungente.
Ho solo una grande amarezza, non sono riuscito a concludere quello che avevo promesso alla cittadinanza. In particolare:

1) conclusione della adozione di Via Garibaldi;
2) è notizia di ieri che un mio amico imprenditore di Milano avrebbe voluto adottare anche la Piazza Garibaldi per riqualificarla;
3) riqualificazione della Scalinata di Sant’Anna ( con la soprintendenza siamo in continuo contatto, avevo ricevuto il parere verbale per i tarocchi, aspettavo il parere scritto);
4) approvazione da parte del consiglio comunale del primo regolamento del decoro urbano della città da me redatto, dopo 30 giorni dal nostro insediamento;

Ad ogni modo, ritornerò a Piazza Armerina per la presentazione dell’ultimo libro di Dan Peterson, in quella occasione confido di incontrare molti dei cittadini Piazzesi per ultimo saluto.
Spero che il sindaco Nino Cammarata possa intercedere con le autorità di competenza affinchè io possa regolarmente svolgere l’evento presso il Palazzo Trigona, il minimo che può fare per me e per la città.
Ho una ulteriore richiesta da fare, chiedo a tutti i cittadini di continuare con le ADOZIONI affinchè il centro della sicilia possa essere valorizzato come merita. W Piazza Armerina!

NINO CAMMARATA

Condividi la notizia