Catania – Dispersione scolastica: un seminario regionale di grande spessore organizzato dall’ERIS

L’Eris, fra i primi enti di istruzione e formazione professionale in Sicilia con le sue  25 sedi dove oltre 5.000  studenti  frequentano corsi di qualificazione e riqualificazione professionale, ha organizzato  sabato scorso a Catania un importante convegno dedicato alla dispersione scolastica. I lavori sono stati divisi in due sessioni che hanno occupato l’intera giornata.  I  focus hanno riguardato i i vari aspetti relativi alla dispersione scolastica e al disagio sociale . Esperti, professionisti, psicologi, pedagogisti , dirigenti scolastici, insegnanti e politici  hanno avuto modo di confrontarsi su un  tema sociale di grande importanza.

Nell’introduzione al convegno ha preso la parola il presidente dell’associazione Eris, Gaetano Barbera, che si è soffermato sulle cause della dispersione e soprattutto sui sintomi del processo decisionale che successivamente porta l’alunno ad abbandonare il corso di studi. Barbera ha anche evidenziato come all’interno dell’Eris sia costante il raffronto con questo tipo di problematiche e come tutto il personale  abbia grande attenzione affinché venga ridotto al minimo  il rischio, da parte dell’alunno, di una deriva verso un percorso che spesso conduce alla illegalità.

L’assessore regionale alla formazione Roberto Lagalla ha fatto un’interessante intervento toccando il tema oggetto del convegno ma soffermandosi soprattutto sulla situazione della formazione professionale e sulle “problematiche di un settore – ha precisato Lagalla – le cui rivendicazioni  sono state prese in carico dal governo Musumeci sin dalle prime battute della nuova legislatura”.

Tra i saluti istituzionali ricordiamo anche quello dell’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza e del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, oltre ad altri rappresentanti istituzionali dei vari territori dove opera l’Eris.

Nicola Lo Iacono

 

 

Condividi la notizia