Piazza Armerina – Casalotto, Il presidente Arena: “non accettiamo sciacallaggio politico. Noi lavoriamo per la collettività”

Dove non arriva l’amministrazione intervengono i privati, sembra questo ormai un comportamento civile nei confronti della propria città che ultimamente si sta affermando a Piazza Armerina. “Quando per motivi diversi la macchina amministrativa tarda a mettersi in funzione è inutile limitarsi a protestare quando è possibile agire e risolvere un problema banale in pochi minuti”. A fare questa riflessione è Aldo Arena presidente del comitato del quartiere Casalotto che ieri è intervenuto in zona Cicciona per potare alcuni oleandri che rendevano poco sicuro il tratto di via Benedetto Croce che dal carcere conduce in via Libero Grassi.
Arena comunque ha qualche sassolino nelle scarpe da togliersi : “E’ in atto un tentativo – afferma il presidente –  di uno squallido sciacallaggio politico nei confronti del quartiere. Certa gente che è stata ampiamente bocciata alle elezioni, che ha tentato di imporre nel periodo in cui ha amministrato  una tassa sui defunti , che ha lasciato marcire l’intera città in mezzo alla sporcizia, che ha tentato di distruggere il Palio dei Normanni e  che ha palesemente osteggiato lo stesso Casalotto oggi ha la presunzione di venire a parlare di come si amministra un quartiere quando ha dato ampia prova di incapacità nell’amministrare l’intera città. Cari ex amministratori, nella vita, a volte,  bisogna rassegnarsi, soprattutto quando la richiesta proviene dalla stragrande maggioranza di cittadini”.

 (nella foto in alto da sinistra, Aldo Arena con Stefano Di Dio, in basso con Giuseppe Maggio). 

 

Condividi la notizia