Piazza Armerina – Venerdì prossimo”Notte della cultura” dedicata ai piazzesi che vogliono conoscere la propria città

Piazza Armerina – Venerdì prossimo”Notte della cultura” dedicata ai piazzesi che vogliono conoscere la propria città

In occasione del Meeting delle associazioni europee del patrimonio mondiale UNESCO, che si svolge dal 15 al 20 ottobre a Noto la serata del prossimo venerdì 19  verrà dedicata a Piazza Armerina alla “consapevolezza del patrimonio”. Una festa della cultura questa volta programmata per dare la possibilità ai cittadini di conoscere e apprezzare i beni culturali dai quali sono circondati nella quotidianità ma dei cui spesso si conoscono poco e male le origini, la storia e i tesori che contengono.

“Abbiamo deciso di sottolineare l’iniziativa   – ci spiega l’assessore al Turismo Ettore Messina – illuminando, in ognuno dei 13 comuni Unesco che prendono parte a questa iniziativa, un monumento di colore blu.  A Piazza Armerina si è scelto di illuminare il monumento dal punto di vista architettonico forse meno rappresentativo ma da un certo punto di vista quello più legato ad una importante fase storica per l’intera umanità. A rappresentarci sarà  la statua del Generale Antonio Cascino poiché ricade quest’anno il centesimo anniversario della conclusione della Prima Guerra Mondiale”

“Oltre questa iniziativa alle 20.30 di venerdì verrà inaugurata in piazza Villari (ex piano Duilio) una istallazione itinerante, nata in occasione del congresso regionale degli Architetti che ha avuto luogo  a Ragusa e che adesso si arricchisce di nuove tavole mostrando anche il lavoro di altri architetti siciliani. L’idea che sta alla base dell’iniziativa – precisa Ettore Messina  – è quella di portare l’architettura contemporanea in mezzo alla gente mostrandone i cambiamenti in corso”.

“Alle 21.00 e alle 22.00  sarà possibile partecipare a due visite guidate, totalmente gratuite, che avranno come oggetto due importanti beni culturali della nostra città: la Pinacoteca Comunale e la Mostra permanente del Libro Antico che si trova all’interno della biblioteca comunale. A condurre i visitatori in un entusiasmante percorso conoscitivo sarò una guida di eccezione: Angela L’Episcopo”.

“Con gli stessi orari, 21.00 e 22.00,  sarà possibile visitare altri importanti luoghi :la sede del consiglio comunale, il Circolo di Cultura, il palazzo Capodarso e la Sala delle Luci. Anche qui una guida d’eccezione: a raccontare la storia e le bellezze dei luoghi sarà il nostro Presidente del Consiglio Comunale  Marco Incalcaterra”.

“Anche l’aspetto coreografico   della serata – conclude Ettore Messina -verrà curato. Alcuni ragazzi dell’istituto linguistico, diretto dalla  dottoressa Marinella Adamo, in abiti d’epoca, coordinati dalle insegnanti Assunta Armanna e Marina Roccaforte, completeranno un quadro dedicato proprio al periodo barocco che per la nostra città rappresenta un importante momento di espansione culturale ed artistica. A  completare l’aspetto coreografico anche della musica barocca che verrà diffusa nella zona dell centro storico. Saranno presenti, in attuazione di un progetto Erasmus,sempre grazie al lavoro svolto dalla dirigente  Marinella Adamo, un gruppo di 30 professori provenienti da tutta Europa”.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi